Salta al contenuto

Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia

Ti trovi in: [H] Home page > Progetto APULIA

Progetto APULIA

Il progetto “Apulia-Polo bibliodocumentale dell’identità regionale” è un insieme di azioni finanziate con fondi del Consiglio Regionale e dell’Accordo di Programma Quadro (APQ) Regione Puglia-MIBAC, che si propone di valorizzare i fattori documentali identificativi dell’identità pugliese nei campi dello spettacolo e storico-economico-sociale-memorialistico.
Il progetto è partenariale, con un capofila (Teca del Mediterraneo) e tre partners (IPSAIC, Fondazione Gramsci di Puglia, Fondazione Di Vagno). Ad essi si aggiungono la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e l'Accademia di Belle Arti di Bari per azioni specifiche.
L’archivio è implementato con contenuti in formato sia cartaceo che digitale. Il contenuto cartaceo dell’archivio riguarda alcune ricerche già edite ed altre programmate:“Attraverso il teatro. Cronache dal CUT/Bari egli anni dell’innovazione”, a cura di B.Acquaviva, V.Attolini, P.Bellini, A.Marrese, E.Pani, Edizioni dal Sud, 2004; V.Attolini, A.Marrese, Maria A.Abenante, “Cineasti di Puglia. Autori Mestieri Storie”, Adda Editore, 2006; “Cineasti di Puglia. Film Paesaggi Associazioni”, a cura di V.Attolini, A.Marrese, Maria A.Abenante, Edizioni dal Sud, 2007; “Ombre sonore. Musica, cinema e musicisti di Puglia”, a cura di P.Moliterni, Edizioni dal Sud, 2008; “Puglia futurismo e ritorno”. Materiali scelti della collezione di Carmelo Calò Carducci”, a cura di Maria A. Abenante, Edizioni dal Sud, 2009; “Operisti di Puglia dalle origini al Settecento”, a cura di L.Mattei, Edizioni dal Sud, 2009. Nel 2010 sarà completata l’investigazione sugli “operisti di Puglia” e realizzate altre pubblicazioni.
Il contenuto digitale consiste in  un “repository” on line attraverso cui sono recuperati nel WWW oltre 2.000 documenti, sia schede catalografiche di volumi, riviste, carte d’archivio, fotografie, reperti sonori, sia veri e propri “full text” (testuali, iconografici o sonori). Il contenuto digitale dell’archivio è consultabile raggiungendo la sezione dedicata del sito web di Teca del Mediterraneo ed è riversato anche in SBN.
I temi specifici attorno cui è organizzato l’archivio “Apulia” in formato digitale riguardano:

  • innovazione ed europeizzazione dello spettacolo

  •  l’esperienza teatrale comunitaria e “politica”

  • il teatro civile e in vernacolo

  • i cineasti e i musicisti per il cinema

  • la Puglia e il Mezzogiorno

  • la modernizzazione della Puglia nel secondo dopoguerra

  • la Regione e il processo di regionalizzazione.

L’archivio “Apulia” comprende anche la produzione di alcuni videodocumentari su figure identitarie pugliesi nel campo dello spettacolo. 
Fra i materiali documentali vi è anche il restauro digitale con tecnologia avanzata e la sonorizzazione ad hoc del film muto pugliese “Idillio infranto” (1931), oggetto di una convenzione stipulata fra Teca e la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.

Sezione web del progetto e interrogazione catalogo

 

 


Personalizza

occhio

Valori predefiniti

Impostazioni predefinite

Dimensioni caratteri

Testo a caratteri grandi Testo a caratteri molto grandi

Contrasto

Versione ad alto contrasto Versione ad alta visibilità

Regione Puglia | Consiglio Regionale

© 2004 Consiglio Regionale della Puglia
Ufficio Biblioteca e Documentazione

Contatti | Credits
Ultima modifica: 14-01-2009