Salta al contenuto

Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia

Ti trovi in: [H] Home page > Novità > Archivio iniziative 2004

Archivio iniziative 2004

La pagina delle novità

In linea il nuovo modulo didattico sulla buona prassi di Teca del Mediterraneo

È consultabile in questo sito il modulo didattico e-learning sulla buona prassi della Biblioteca Multimediale del Consiglio Regionale della Puglia. Chiunque può esercitarsi navigando gratuitamente nelle unità modulari, nei metadati e ipertesti, ripercorrendo i concetti aziendalistici di base che animano il funzionamento di Teca del Mediterraneo nei suoi aspetti organizzativi, gestionali e di monitoraggio. Il modulo di insegnamento a distanza è completo di una bibliografia, di un glossario dei termini significativi e di un test di autovalutazione.

torna su

Teca del Mediterraneo al Com-P.A. di Bologna

Presso il COM-P.A. 2004, Salone Europeo della Comunicazione pubblica dei servizi al cittadino e alle imprese, svoltosi a Bologna Fiere dal 3 al 5 novembre 2004, la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia ha illustrato il progetto "BiblioDoc-Inn" di cooperazione interbibliotecaria Italia-Albania. Il progetto è stato presentato da Dhurata Vreshtazi, componente dello staff di coordinamento, nell'ambito della sessione "Le biblioteche dei Consigli Regionali: progetti per un network", all'interno della Cittadella dei Parlamenti Regionali. Buone pratiche sono state illustrate anche dalle Biblioteche dei Consigli Regionali del Veneto, Liguria, Toscana, Calabria, Marche e Umbria. Nello stand del Consiglio Regionale, inoltre, è stata fatta ampia diffusione e illustrazione della Carta dei beni di Teca del Mediterraneo ed è stato distribuito il nuovo dépliant policromo sulla Biblioteca. Tutto ciò che ha riguardato l'attività di Teca del Mediterraneo ha suscitato molto interesse fra i visitatori del Salone.

torna su

Teca del Mediterraneo partecipa al concorso "Comunicare on line"

Da undici anni COM-PA rappresenta un appuntamento importante per gli amministratori, i cittadini, le associazioni ed i professionisti della comunicazione. Il Salone, osservatorio privilegiato per conoscere le innovazioni tecnologiche e le best practices della Pubblica Amministrazione, si propone quale occasione per riflettere sullo stato della comunicazione pubblica in Italia e per conoscere nuove opportunità professionali per i giovani, gli studenti, i cittadini in genere.

La comunicazione pubblica in Europa, la comunicazione politica, sociale e ambientale, il piano di azione e-Europe, l'e-Government, l'e-Democracy, la sanità, infatti, sono soltanto alcuni dei temi che animeranno il Salone che prevede un fitto calendario di incontri, convegni e workshop, oltre ai tradizionali Incontri Nazionali per gli addetti ai lavori.

Altra novità è rappresentata dal concorso Comunicare on line, rivolto alle iniziative editoriali on line delle Pubbliche Amministrazioni e delle Local Utilities per testimoniare il proprio impegno nell'informare con professionalità ed efficacia notizie ed informazioni di interesse per i cittadini e gli utenti dei servizi pubblici e nel promuovere una cittadinanza attiva e partecipata.

In tal senso, anche la Biblioteca Multimediale & Centro Documentazione del Consiglio Regionale della Puglia "Teca del Mediterraneo" ha inteso aderire all'iniziativa partecipando con una delle cinque webzine che la stessa elabora e pubblica periodicamente e che sono caratterizzate da funzionalità ipertestuali in cui sono focalizzati temi di grande utilità e interesse.

La webzine Bits & NPM, scelta per la circostanza, peraltro affronta tematicheCopertina della webzine Bits quali l'informatica, la telematica e il digitale al servizio della innovazione manageriale nelle Pubbliche Amministrazioni e quindi particolarmente in sintonia con una manifestazione che si rivela annualmente come la più importante rassegna italiana dedicata alle problematiche della comunicazione pubblica, della qualità dei servizi, delle nuove tecnologie e dei grandi processi di cambiamento che interessano le Istituzioni italiane ed europee.

Un'apposita giuria, formata da giornalisti e da professionisti della comunicazione pubblica, selezionerà tre delle migliori newletters che saranno premiate in occasione della giornata conclusiva del Salone, in svolgimento a Bologna dal 3 al 5 novembre 2004.

torna su

Brainstorming terzo trimestre 2004

In data 9 ottobre 2004 si è svolto il tradizionale "brainstorming" fra tutti gli operatori di Teca del Mediterraneo: presenti 27, assenti giustificati 4. Il Direttore Morgese ha illustrato i risultati del "Flash Report" del terzo trimestre 2004, confrontando i dati con quelli del corrispondente periodo del 2003. La principale osservazione è stata la conferma del trend di incremento delle visite remote e sul sito web, quindi della pił spiccata caratterizzazione "on line" dei rapporti fra visitatori e Biblioteca. Particolare attenzione è stata posta per l'attività di routine relativa ai 20 "drivers" di valore indicati dalla Carta dei beni: cioè i venti beni (merci e servizi), offerti dalla Biblioteca, considerati importanti. È stato registrato un qualche ritardo su questioni come l'utilizzo delle WS dedicate ai disabili visivi, la riorganizzazione della redazione delle "Webzine", l'implementazione dei moduli di "Datawarehouse", l'indicizzazione delle risorse elettroniche (ER) e la elaborazione delle carte di "Workflow". La discussione si è quindi incentrata sui progetti in corso di realizzazione: progetto italo-albanese "BiblioDoc-Inn", progetto "Percorsi identitari", progetto di marketing informativo, progetto di adeguamento del sito web ai principi del W3C, progetto di implementazione di alcuni archivi "dedicati". Brevi relazioni illustrative, con relativa discussione, sono state svolte da Perugino, Grimaldi, Ardillo, Messore, Lo Martire, Di Cosmo, Filograno, Abenante, Cavallo.

torna su

Brainstorming secondo trimestre 2004

Sabato 17 luglio 2004, nella sala "Matutinum" di Teca, si è svolto il programmato "brainstorming" trimestrale, con la partecipazione degli operatori a qualsiasi titolo attivi in Teca del Mediterraneo.
Hanno preso parte ai lavori n° 18 operatori, assenti con giustificazione n° 7 operatori. I lavori si sono svolti per tre ore e mezzo di intensa discussione, con una breve break di dieci minuti.
Ha aperto i lavori il Direttore di Teca, W. Morgese, che ha analizzato le risultanze del "Flash Report" del secondo trimestre 2004, focalizzando in modo particolare l'andamento delle visite fisiche e remote (anche alla sezione web), delle indicizzazioni digitali riversate nell'OPAC e degli utilizzi della dotazione finanziaria spendibile. I dati attuali ed anche il confronto con gli andamenti del primo semestre 2003 hanno consentito una valutazione positiva delle "performances" considerate.
Successivamente è stata discussa l'attività di Teca: sia l'attività di "routine", costituita dai venti "beni" (merci e servizi) offerti agli utenti e descritti nella "Carta dei Beni", veri e propri "drivers" di valore, sia lo stato di attuazione dei n° 12 "progetti specifici" in cui è stata "riarticolata" una parte rilevante delle attività svolte da Teca.
I n° 12 progetti specifici riguardano: il secondo e terzo modulo del "Datawarehouse", la cooperazione con le biblioteche e centri di documentazione albanesi (progetto "BiblioDoc-Inn" del programma Interreg III A), il modulo di "e-learning"sulla buona prassi di Teca, la piattaforma info-documentale "Piazza Europa & Mediterraneo", il programma di eventi "Percorsi identitari: la Puglia che edita, che scrive, che parla di sé", le azioni di marketing informativo e promozionale, il rinnovo tecnologico dell'architettura client/server di Teca, l'adeguamento della sezione Web ai parametri di accessibilità e usabilità, il progetto "Vento biofilo" (un network tra n° 5 Biblioteche del Mediterraneo allocate in Alessandria d'Egitto, Tunisi, Valletta, Tirana, oltre Bari), l'implementazione di n° 3 archivi biblio-documentali dedicati ad argomenti specifici, l'ottavo workshop del 2005, il polo SBN "Teca del Mediterraneo" (l'unico progetto specifico tuttora ancora in fase di progettazione).
Riguarda all'attività di routine il Direttore, dopo una breve valutazione del sistema di "Total Quality Management" (TQM) di Teca, ha focalizzato n° 5 "punti critici" rilevanti, "da trasformare quanto prima in punti di forza": gestione delle "ER" (risorse elettroniche), alfabetizzazione informatica degli utenti disabili visivi, riorganizzazione dell'editing delle n° 5 "Webzine", implementazione del secondo modulo di DWH, implementazione di nuove "carte di workflow".
I lavori sono proseguiti con l'illustrazione e la discussione delle brevi relazioni di lavoro programmate e disponibili per iscritto: aggiornamento sezione web (Grimaldi e Perugino), ipertestualità delle "Webzine" e utilizzo del software "Tatoo" (Messore), Percorsi identitari (Rossi), indicizzazione delle "ER" (Di Cosmo), manuale delle banche-dati elettroniche (Barile), bilancio del settimo workshop e archivio digitale dedicato al "Cut Bari" (Abenante), editing dei bollettini tematici nell'ambito del progetto "BiblioDoc-Inn" (Magistro). Sono state date per lette ma purtroppo non discusse compiutamente per l'assenza dei relatori le brevi relazioni di Lo Martire (Associazione "Amici di Teca"), Di Pumpo (adesione al catalogo "ESSPER"), Filograno (revisione dei termini del "Thesaurus Regionale Toscano").

torna su

Attivato il MAICR - MetaOPAC delle Biblioteche dei Consigli Regionali

Il coordinamento delle Biblioteche dei Consigli Regionali di Puglia, Liguria, Lombardia, Emilia-Romagna, Friuli Venezia-Giulia, Toscana e Umbria, d'intesa con la Conferenza dei Presidenti del Consigli Regionali, ha realizzato un Metaopac specializzato, con la collaborazione del Cilea, di Aib e di Azalai. È ora possibile l'interrogazione simultanea dei documenti presenti negli Opac delle sei biblioteche consiliari, cui presto si aggiungeranno altre.
Per accedere alla maschera di interrogazione bisogna utilizzare l'indirizzo: http://www.parlamentiregionali.it/biblioteche/maicr.htm oppure l'indirizzo: http://www.aib.it/aib/lis/opac1.htm .

Dal sito di Parlamenti Regionali, se si va in "biblioteche dei consigli", è possibile anche accedere ad una pianta d'Italia con i link ai siti web delle biblioteche consiliari regionali (a quelli che sono attualmente disponibili on line).

torna su

Costituita l'Associazione "Amici di Teca"

In data 21 aprile 2004 si è costituita l'Associazione "Amici di Teca" , ad opera di 12 soci fondatori. Lo statuto, di 16 articoli, recita che l'Associazione ha come scopo principale quello di "favorire il diritto degli utenti a ricevere il servizio pubblico biblio-documentale in modo efficiente ed efficace, anche in applicazione di quanto previsto dalla legge n° 281 del 30/07/1998", relativa ai diritti dei consumatori. L'Associazione, composta di utenti, svolgerà in particolare sessioni di "bibliographic instruction", nonché iniziative di aggiornamento e formazione e di promozione culturale.

torna su

Teca aderisce ad ESSPER

Teca del Mediterraneo ha aderito da aprile 2004 all'Associazione di circa 60 biblioteche denominata "ESSPER", promossa nel 2002 dalla Biblioteca Rostoni dell'Università degli studi "Cattaneo" di Castellanza (Varese). In questo modo Teca del Mediterraneo è diventata soggetto attivo per la implementazione della banca-dati ESSPER, comprendente lo "spoglio" bibliografico di circa 300 riviste di economia, diritto e scienze sociali (per un totale di circa 80.000 spogli), consultabile all'indirizzo http://www.biblio.liuc.it. Teca partecipa alla implementazione della banca-dati con lo spoglio di 22 riviste. Le riviste inserite nella banca-dati ESSPER sono collegate ad ACNP, nel cui catalogo sono periodicamente trasferite a cura del CIB.

torna su

Programma Percorsi identitari

Teca del Mediterraneo, con la collaborazione dell'Associazione "Amici di Teca", ha messo a punto un programma di presentazioni di 6 libri scritti da pugliesi, editi da case editori pugliesi e di contenuto pugliese. Il programma si svolgerà nel corso dei prossimi mesi, a partire da giugno 2004. Si intende così valorizzare l'identità regionale, attraverso la promozione di monografie significative. L'aspetto originale del programma consiste nel fatto che i libri saranno presentati (con arricchimento di eventi attinenti) esclusivamente ai "media" (televisioni, quotidiani, etc.), che si faranno a loro volta carico di una promozione più ampia attraverso i propri mezzi, nell'ambito di un accordo di collaborazione stipulato con Teca del Mediterraneo.

torna su

Piazza Europa & Mediterraneo

Presso la Biblioteca Multimediale & Centro di Documentazione del C.R. della Puglia "Teca del Mediterraneo" è stata costituita una piattaforma info-documentale e operativa che, avvalendosi della logistica, delle tecnologie e delle risorse umane di Teca, sarà impegnata a sviluppare attività e progetti, specie in regime di partnership, sull'Europa e sulle realtà socio-economico-culturali e istituzionali che si affacciano nel Mediterraneo.
La "piazza" è attualmente così articolata:
1) punto-antenna del Polo Europeo "Euromediterraneo" Jean Monnet (di cui Teca del Mediterraneo è partner);
2) posto di staff del progetto Interreg III-A "Promozione e sviluppo di modelli innovativi di cooperazione tra biblioteche e centri di documentazione italo-albanesi" (Teca del Mediterraneo è Project Leader);
3) posto di staff del Segretariato Tecnico Regionale per la Convenzione sull'avvenire dell'Europa (il Segretariato è articolazione dell'Ufficio Biblioteca e Documentazione del C.R.);
4) front-office del Carrefour Europeo per la Puglia (struttura facente parte della rete dei Carrefour agricoli della Commissione dell'U.E.).

torna su

Divulgazione della Carta dei Diritti fondamentali dell'Unione Europea

Martedì 10 febbraio 2003, nella sala riunioni "Matutinum" di Teca del Mediterraneo, si svolgerà una riunione con la partecipazione dei media per presentare le azioni di informazione, comunicazione e divulgazione presso università, biblioteche, centri di documentazione e associazioni culturali della Carta dei diritti fondamentali dell'U.E., iniziativa promossa da alcuni partners del Polo Europeo "Euromediterraneo" Jean Monnet. L'evento sarà aperto dal Presidente del C.R. Mario De Cristofaro, che porgerà il saluto di benvenuto, e vedrà la partecipazione dei rappresentanti dei partners del Polo: Cosimo Notarstefano (Cattedra J.Monnet dell'Università di Lecce), Waldemaro Morgese (Teca del Mediterraneo), Luigi Ambrosi (Comunità delle Università Mediterranee), Franca Pinto Minerva (I.R.R.E. Puglia), oltre ad altre personalità in rappresentanza delle Università e di organismi culturali.

torna su

TdM in partnership con le biblioteche albanesi

Il 24 novembre 2003 l'Autorità di Gestione del programma "Interreg III-A Italia-Albania" ha approvato il progetto presentato dalla Biblioteca Multimediale del Consiglio Regionale della Puglia "Teca del Mediterraneo" intitolato "Promozione e sviluppo di modelli innovativi di cooperazione tra biblioteche e centri di documentazione italo-albanesi". In acronimo: "BibloDoc-Inn".
Il 9 dicembre 2003 è stata stipulata la conseguente convenzione fra la Regione Puglia e Teca del Mediterraneo, rendendo il progetto operativo a tutti gli effetti.
Teca del Mediterraneo è "project leader" di una partnership con le Biblioteche pubbliche di Elbasan e Shkodra (Scutari), con il "Library Training Center" della Biblioteca Nazionale di Tirana, con la Cooperativa di servizi culturali Ninive, con l'Associazione culturale Iride, con l'Infopoint Europa dell'U.E., con la Junior Chamber International.
Il progetto si svilupperà per tre anni e movimenterà 463.875,00 euro, da utilizzare per 11 linee di attività che vanno dall'attivazione di sportelli informativi sull'U.E. nelle strutture bibliotecarie albanesi partecipanti al progetto alla istituzione di un premio annuale di "best practice" da conferire a bibliotecari albanesi, dalla redazione bilingue (in italiano e in albanese) di bollettini tematici bibliografici alla promozione di eventi di marketing informativo, seminari e workshops sui principi del "New Public Management" applicato alla gestione bibliotecaria.
Il progetto, che rientra obiettivamente nelle azioni di facilitazione della pre-adesione dell'Albania all'U.E., sarà presentato in due conferenze-stampa, a Bari e a Tirana.
In ogni caso è la prima volta che in un programma transfrontaliero italo-albanese si rinviene una valorizzazione così significativa delle funzioni biblio-documentali, di certo centrali nella nuova "società della conoscenza".

torna su

L'Ufficio di Presidenza del CR approva il PEG 2004

Con deliberazione n° 40 del 29 dicembre 2003 l'Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale ha approvato, con tempestività, il "Piano Esecutivo di Gestione " 2004 di Teca del Mediterraneo.
Il provvedimento determina la dotazione finanziaria annuale di Teca del Mediterraneo e il suo impiego attraverso la realizzazione di operazioni di investimento e di consumo.
Il PEG autorizza altresì il ricorso alle gestioni esternalizzate, se congrue, in relazione all'assistenza biblioteconomica e sistemistico-informatica.
Il PEG 2003 si compone di 10 "processi" articolati in 23 "attività", concernenti il management delle dotazioni informative, elettroniche e meccaniche, delle dotazioni professionali esternalizzate, delle dotazioni di logistica generale, di "security", di "Knowledge", di "Marketing & Partnership", infine delle dotazioni direzionali e di "Accounting".
A questi fini il PEG prevede l'impiego di 397.144,22 Euro.
L'implementazione delle 23 "attività" di PEG consentirà l'offerta all'utenza di "beni" ("merci" o "servizi"), distinti fra beni di front-office e beni di back-office.
Il PEG approvato si conclude con una "nota metodologica" che presenta anche una batteria di 16 indici di efficienza ed efficacia, ottenuti operazionalizzando numerosi indicatori attraverso opportuni algoritmi: questa batteria costituisce la griglia propedeutica alle valutazioni tecniche sulle misurazioni, da effettuare, a fine anno, in sede di elaborazione del "Rapporto sulla gestione" per il 2004.

torna su


Personalizza

occhio

Valori predefiniti

Impostazioni predefinite

Dimensioni caratteri

Testo a caratteri grandi Testo a caratteri molto grandi

Contrasto

Versione ad alto contrasto Versione ad alta visibilità

Regione Puglia | Consiglio Regionale

© 2004 Consiglio Regionale della Puglia
Ufficio Biblioteca e Documentazione

Contatti | Credits
Ultima modifica: 02-04-2008