Salta al contenuto

Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia

Ti trovi in: [H] Home page > Novità > Archivio iniziative 2006

Archivio iniziative 2006

La pagina delle novità

"Percorsi identitari": presentato un volume di Aldo Romano e Mario Marinazzo

Mercoledì 27 dicembre ore 11.00 presso Teca del Mediterraneo, nell’ambito della III rassegna “Percorsi identitari”, è avvenuta la presentazione ai Media del libro “Puglia in declino? Immaginare il futuro ed investire per il cambiamento”.
Presenti gli autori prof. Aldo Romano e Mario Marinazzo e la casa editrice Manni, nella persona del dott. Pietro Manni. Ha inaugurato l‘incontro il Presidente del Consiglio regionale della Puglia, prof. Pietro Pepe. Ha partecipato come testimonial il prof. Marcello Strazzeri, Preside della Facoltà di Scienze Sociali, Politiche e del Territorio presso l’Università degli Studi di Lecce.
Si segnalano importanti interventi da parte dell’editore, dott. Pietro Manni e di alcuni utenti della Biblioteca del Consiglio regionale Teca del Mediterraneo appartenenti alla comunità di lettori.
L’incontro è stato coordinato dal dirigente della Biblioteca del Consiglio regionale Teca del Mediterraneo, dott. Waldemaro Morgese e dalla dott.ssa Daniela A. Lo Martire, presidente dell’Associazione Amici di Teca del Mediterraneo.

torna su

"Percorsi identitari": presentato un volume di Pasquale Perna

Giovedi 7 dicembre ore 11.00 presso Teca del Mediterraneo, nell’ambito della III rassegna "Percorsi identitari", è avvenuta la presentazione ai Media del libro Padre Pio, faro sulla via Langobardorum.
Ha inaugurato l'incontro il Presidente del Consiglio Regionale Pietro Pepe, che ha salutato i presenti dopo una breve introduzione del Direttore di Teca Waldemaro Morgese. Presenti l’autore dott. Pasquale Perna e la casa editrice Levante, nella persona del dott. Cavalli. Hanno partecipato come testimonials il prof. Vincenzo Robles, docente di Storia contemporanea presso l’Università degli Studi di Foggia e il prof. Francesco De Martino, docente di Grammatica greca presso l’Università degli Studi di Bari nonché direttore del Dipartimento di Tradizione e Fortuna dell’Antico presso l’Università degli Studi di Foggia.
Si segnalano importanti interventi da parte del dott. Vinicio Aquaro, Presidente del Premio Nazionale Valle dei Trulli, del dott. Salvatore Mangiacotti, sindaco del Comune di San Giovanni Rotondo e dell’ing. Giuseppe Siena, Assessore alla Programmazione e Sviluppo Economico, Politiche Comunitarie, Finanziamenti Pubblici, Energia Alternativa, Traffico, Viabilità, Parcheggi, Trasporti, Contenzioso, Personale, Attività Produttive e Turismo, Piano Insediamenti Produttivi (PIP).
Attiva la partecipazione della comunità di lettori composta dagli studenti del Liceo Scientifico statale "A. Scacchi" e dagli utenti di Teca del Mediterraneo. L’incontro è stato coordinato dal dott. Alfonso Marrese, giornalista ed operatore culturale.

torna su

Tecanews: una nuova webzine sulle attività di Teca

La produzione di Teca si arricchisce dal 3 novembre 2006 della nuova webzine (bollettino elettronico) intitolata "Tecanews". Essa si aggiunge alle altre cinque webzine edite da Teca del Mediterraneo; con essa si vuole conseguire un obiettivo di informazione e trasparenza: tutte le iniziative di valore, interne ed esterne, svolte con l'apporto di Teca del Mediterraneo saranno "recensite" con una breve descrizione e, quando opportuno, con un'immagine. "Tecanews" prevede anche "lanci" monografici e focus specifici e sarà inoltre aperta ai contributi di quanti operano e collaborano con Teca del Mediterraneo.

I numeri di "Tecanews", archiviati nella sezione Webzine di questo sito, costituiranno quindi, in sequenza cronologica, la "storia" di Teca del Mediterraneo e delle sue attività rilevanti e quindi, anche, la storia di un "pezzo" dell'attività istituzionale del Consiglio Regionale della Puglia.

torna su

L’identità della Puglia on-line

Si è svolta martedì 31 ottobre 2006 presso la sala Matutinum di Teca del Mediterraneo una conferenza stampa di presentazione dei progetti “Apulia” e “Attraverso lo spettacolo”, di cui Teca del Mediterraneo è capofila insieme a partner italiani e greci: Fondazione Gramsci di Puglia, Fondazione Di Vagno, Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea (IPSAIC), Facoltà di Lingue e letterature straniere dell’Università degli studi di Bari, Fondazione Lirico-Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari, Consorzio Teatro Pubblico Pugliese, Ente Provincia di Brindisi, Università degli studi di Iohannina, Biblioteca pubblica di Corfù, Regione delle Isole Ionie.

In particolare il primo progetto è finanziato con l’accordo-quadro Regione Puglia-Ministero dei beni culturali, mentre il secondo con i fondi del programma Interreg III A Grecia-Italia. Teca del Mediterraneo ha unificato le linee progettuali, essendo gli obiettivi strategici delle medesime molto simili ed anzi complementari. Staff di consulenza su aspetti particolari dell’intervento sarà l’Associazione “Attraverso lo spettacolo”, con cui Teca del Mediterraneo ha stipulato apposito accordo di collaborazione. L’intervento può contare su un finanziamento di avvio pari a 1.250.000 euro, con cui realizzare anzitutto la costruzione di un polo in SBN (polo dell’identità pugliese), quindi l’implementazione di un archivio ipermediale on line e la saldatura di un network appulo-greco di biblioteche.

Il tema dell’identità è frontiera su cui Teca del Mediterraneo è molto impegnata – ha sostenuto il direttore Waldemaro Morgese -, infatti dedica ad esso varie iniziative come i progetti di lettura dei quotidiani locali nelle Scuole, la rassegna "Percorsi identitari", i grandi progetti etici come “Maipiù” e “Migrazioni”. L’identità pugliese – ha proseguito Morgese - guarda di certo ad est, ai Balcani, e con questo “valore aggiunto” deve presentarsi in Europa; inoltre si forma nei secoli e con l’intervento in corso di avvio verrà declinata sotto gli aspetti storico-memorialistico, sociale, dello spettacolo.

Elementi di riflessione importanti hanno recato durante la conferenza stampa gli interventi dello storico prof. Vito Antonio Leuzzi, direttore dell’IPSAIC e del prof. Bepi Acquaviva, esperto culturale. L’archivio ipermediale sarà realizzato nel sito www.bcr.puglia.it, già a partire dalla prossima primavera. Approfondimenti sull’intervento identitario possono essere conosciuti interpellando la dott.ssa Maria Antonietta Abenante, responsabile della segreteria tecnica dei progetti (tel. 0805402714, progetti@bcr.puglia.it), mentre documentazione sul progetto complessivo è prossima ad essere ospitata nel sito di Teca.

torna su

Conferenza di controllo gestionale del 28 ottobre 2006

Si è svolta sabato 28 ottobre 2006, con inizio alle ore 09.30, la consueta “conferenza di controllo gestionale” che Teca del Mediterraneo promuove con la partecipazione di tutti gli operatori per valutare i risultati dei “Flash Report” (FR) trimestrali.
Alla conferenza (vero “brainstorming”), i cui lavori si sono prolungati in modo proficuo per due ore senza pause, hanno partecipato n° 25 operatori, mentre n° 12, pur invitati, erano assenti per ragioni giustificate.

La conferenza è stata aperta dal Direttore di Teca, Waldemaro Morgese, che ha relazionato sui risultati dei FR della Biblioteca e della Comunicazione istituzionale del terzo trimestre 2006 ponendo a confronto le risultanze del trimestre con quello corrispondente del 2005 relativamente all’andamento delle visite, delle indicizzazioni digitali e degli utilizzi della dotazione finanziaria: tre indicatori ritenuti importanti per comprendere la “performance” di Teca.
Nel trimestre i risultati non sono del tutto positivi per due dei tre indicatori, per cui la CCG ha assunto l’impegno di monitorarne attentamente la performance prossima ventura.

Il Direttore ha inoltre accennato ai 20 “drivers di valore” indicati nella Carta dei Beni di Teca, alle 17 attività degne di nota, a 5 punti critici.
Il Direttore ha infine fatto cenno allo stato di attuazione di alcuni progetti specifici: “BiblioDoc-Inn” di cooperazione interbibliotecaria italo-albanese (di cui Teca è partner project leader), “Apulia”, Datawarehouse, “Vento biofilo”, “Archivio ipermediale dello spettacolo” italo-greco.

Sono seguite brevi relazioni, secondo l’ordine del giorno prestabilito della CCG: sul COMPA 2006 e sulla nuova webzine NEWS (Angelo Tedone) sul progetto “Migrazioni” (Silvana Cavallo), sul fondo dei materiali dei CRSEC (Domenica Di Cosmo), sul progetto “Apulia” (Maria Abenante), sull’archivio ipermediale italo-greco (Bepy Acquaviva), sul secondo rapporto sulle biblioteche albanesi (Daniela Ardillo), sul Thesaurus Regionale Toscano (Anna FIlograno), sul Centro di cultura biofila (Annarita Somma). Non sono state trattate per assenza delle relatrici la questione dei circoli di discussione albanesi (Rosalba Magistro) e il programma “Percorsi identitari” (Daniela Lo Martire).
La relazione introduttiva e le brevi relazioni sono state inframmezzate da un vivace dibattito.

torna su

Conferenza di controllo gestionale del 22 luglio 2006

Si è svolta sabato 22 LUGLIO 2006, con inizio alle ore 09.30, la consueta “conferenza di controllo gestionale” che Teca del Mediterraneo promuove con la partecipazione di tutti gli operatori per valutare i risultati dell’ultimo “Flash Report” (FR) trimestrale.
Alla conferenza (vero “brainstorming”), i cui lavori si sono prolungati in modo proficuo per due ore senza pause, hanno partecipato n° 25 operatori, mentre n° 11, pur invitati, erano assenti per ragioni giustificate.

La conferenza è stata aperta dal Direttore di Teca, Waldemaro Morgese, che ha relazionato sui risultati del FR del secondo trimestre 2006 ponendo a confronto le risultanze del trimestre con quello precedente e con quello corrispondente del 2005 relativamente all’andamento delle visite, delle indicizzazioni digitali e degli utilizzi della dotazione finanziaria: tre indicatori ritenuti importanti per comprendere la “performance” di Teca.
Nel trimestre i risultati non sono del tutto positivi per i tre indicatori, per cui la CCG ha assunto l’impegno di monitorarne attentamente la performance prossima ventura.

Il Direttore ha inoltre accennato ai 20 “drivers di valore” indicati nella Carta dei Beni di Teca, al modello di TQM (“Total Quality Management”) in atto presso Teca e ad alcuni “punti critici” tuttora non superati (ne sono stati individuati tre: utilizzo delle due WS per i disabili visivi, consolidamento e sviluppo delle Webzine, elaborazione di nuove “carte di Workflow”).

Il Direttore ha sottolineato che il 2006 vede l’implementazione o il consolidamento di quattro importanti risorse: la piattaforma info-documentale “piazza Europa&Mediterraneo”, l’attività di “training”, il workshop annuale, la rassegna “Percorsi identitari”. Il Direttore ha infine fatto cenno allo stato di attuazione di alcuni progetti specifici: progetto “BiblioDoc-Inn” di cooperazione interbibliotecaria italo-albanese (di cui Teca è partner project leader), archivi dedicati (fra cui quello intitolato “Attraverso lo spettacolo”), moduli del DataWareHouse, progetto “Vento biofilo”, progetto italo-greco “Archivio ipermediale dello spettacolo” (presentato per lo scrutinio).

Sono seguite brevi relazioni, secondo l’ordine del giorno prestabilito della CCG: sull’Associazione “Amici di Teca” e sul programma di “training” (Daniela Annalisa Lo Martire, dell’Associazione Iride e presidente di “Amici di Teca”); sul nono workshop e sulle proposte migliorative da attivare nel 2007 (Maria Abenante, della Cooperativa di servizi Ninive); sulle risultanze numeriche della partecipazione al workshop 2006 e proposte organizzative (Vito Perugino, webmaster); sull’attività di revisione dei soggetti del Thesaurus Regionale Toscano (Anna Filograno, della Cooperativa di servizi Ninive); sull’andamento del “Document Delivery” (Luciana Luigia De Benedictis, della Cooperativa di servizi Ninive).
La relazione introduttiva e le brevi relazioni sono state inframmezzate da un vivace dibattito.

torna su

Il nono Workshop di Teca del Mediterraneo

Il 16 e il 17 giugno 2006 presso Villa Romanazzi Carducci in Bari, si è svolto conUn momento del workshop del 16 giugno 2006 affollata partecipazione il nono Workshop di “Teca del Mediterraneo”, durante il quale si è voluto riflettere sul management della qualità nelle biblioteche e nei centri di documentazione.
Venerdì 16 i lavori sono stati aperti dai saluti del Presidente del Consiglio Regionale della Puglia Pietro Pepe e del Presidente dell’AIB regionale Franco Mercurio. Il direttore di “Teca del Mediterraneo” Waldemaro Morgese ha illustrato il tema generale del workshop. I lavori sono proseguiti con una Tavola rotonda durante la quale si è discusso del concetto di creazione di “valore” nelle attività bibliotecarie (che cosa produce la qualità nelle Biblioteche e nei Centri di documentazione Tavola dei relatori della giornata di sabato - Workshop di Teca 2006per la collettività). A seguire si è svolto un Seminario dedicato ad alcune “Buone Pratiche” (gestione delle metodologie ISO, delle risorse umane, sei siti web, del retrieval semantico).
Il Seminario pomeridiano è stato dedicato al patrimonio interculturale e mediterraneo a dimostrazione della vocazione mediterranea e interculturale di “Teca del Mediterraneo”; a questo seminario hanno partecipato direttori e funzionari di varie biblioteche dei paesi del Mediterraneo.

Sabato 17, dopo i saluti istituzionali degli Assessori regionali Lomelo e Godelli, è stato presentato il volume Cineasti di Puglia (per i tipi di Adda), pubblicazione inserita nell’ambito del progetto “Apulia - polo biblio-documentale dell’identità regionale”, promosso da “Teca”.
I partecipanti alla giornata di sabato - Workshop di Teca 2006I convegnisti hanno anche assistito ad un evento musicale realizzato appositamente per il workshop presso La Vallisa in Bari, con esecuzione di musiche da film di due importanti musicisti pugliesi (Franco Casavola e Raffaele Gervasio).

Ecco l’elenco dei relatori che hanno partecipato alle varie sessioni delle due giornate: Mauro Giancaspro, Roberto Ventura, Alessandro Sardelli, Caroline Christiansen, Riccardo Mussari, Fernando Canaletti, Claudia Antonini, Michele Santoro, Piero Cavaleri, Valter Messore, Massimo Rolle, Tiziana Possemato, Rosalba Magistro, Cosimo Notarstefano, Marjana Ymeri, Ranya Naim, Jelena Djurovic, Ilhan Akcal, Samia Kamarti, Francesco Virgilio, Maria A. Abenante, Bruno Torri, Emidio Greco, Maurizio Sciarra.

torna su

Brainstorming quarto trimestre 2005

Si è svolta sabato 14 gennaio 2006, con inizio alle ore 09.30, la consueta “conferenza di controllo gestionale” che Teca del Mediterraneo promuove con la partecipazione di tutti gli operatori per valutare i risultati dell’ultimo “Flash Report” (FR) trimestrale. Alla conferenza, i cui lavori si sono prolungati in modo proficuo per due ore e mezzo fitte senza pause, hanno partecipato n° 23 operatori, mentre n° 5, pur invitati, erano assenti per ragioni giustificate.

La conferenza è stata aperta dal Direttore di Teca, Waldemaro Morgese, che ha relazionato sui risultati del FR del quarto trimestre 2005 ponendo a confronto le risultanze dell’annata 2005 con l’annata 2004 relativamente all’andamento delle visite, delle indicizzazioni digitali e degli utilizzi della dotazione finanziaria: tre indicatori ritenuti molto importanti e cruciali per comprendere la “performance” di Teca. Nel 2005 i risultati sono positivi per i primi due indicatori, mentre per il terzo si è registrata una qualche difficoltà.

Il Direttore ha inoltre accennato ai 20 “drivers di valore” indicati nella Carta dei Beni di Teca, al modello di TQM (“Total Quality Management”) in atto presso Teca e ad alcuni “punti critici” tuttora non superati (ne sono stati individuati tre: utilizzo delle due WS per i disabili visivi, implementazione del secondo modulo del “DataWareHouse” di Teca, elaborazione di nuove “carte di Workflow”). Una tendenza che l’ultimo FR trimestrale conferma è il continuo aumento delle visite a Teca tramite web o comunque da remoto, rispetto a quelle “fisiche”, che si riducono. Questo fenomeno, secondo il Direttore di Teca, stimola a favorire l’evoluzione verso una “Biblioteca digitale” in grado potenzialmente di essere universalmente utilizzata.

Al fenomeno si sta rispondendo da parte di Teca proattivamente, mediante alcuni rilevanti investimenti di base: il potenziamento di tutta l’infrastruttura server/client e internet di Teca, l’attivazione di una nuova interfaccia-utente per alcuni servizi di consultazione web (“Sebina Open Library OPAC”), il miglioramento continuo del sito web, l’adesione ad un ulteriore network (“NILDE”) per il servizio di “Document Delivery”, la costituzione di un polo SBN attraverso il progetto “Apulia”, lo “start up” della digitalizzazione/masterizzazione delle annate di riviste.

Il Direttore ha sottolineato che il 2006 vede l’implementazione di due importanti novità sul piano della configurazione organizzativa e delle attività di Teca: l’attrezzamento a regime della piattaforma “Piazza Europa&Mediterraneo”, con un operatore a tempo pieno e uno specifico programma di attività annuale, e la realizzazione di un programma annuale strutturato di “training” sulle risorse informative di Teca e del C.R., rivolto agli utenti di Teca e ai dipendenti regionali in particolare.

Il Direttore ha infine fatto cenno allo stato di attuazione di alcuni progetti specifici: progetto “BiblioDoc-Inn” di cooperazione interbibliotecaria italo-albanese (di cui Teca è partner project leader), archivi dedicati (fra cui quello intitolato “Attraverso lo spettacolo”), moduli del DataWareHouse, progetto “Vento biofilo”, riapertura della “Mediateca Regionale” (gestita dall’Assessorato regionale alla Cultura, cui Teca dovrebbe partecipare con i propri operatori).

Sono seguite brevi relazioni, secondo l’ordine del giorno prestabilito della CCG: sull’adesione a “NILDE” (Giusy Di Pumpo, dell’Associazione culturale Iride); sull’attività dell’Infopoint del C.R. (Giulia Murolo, collaboratrice coordinata e continuativa, anche a nome di Giuseppe Angiuli, altro collaboratore); sul programma di “Piazza Europa&Mediterraneo” (Rosalba Magistro, della Cooperativa di servizi culturali Ninive), sul programma di digitalizzazione/masterizzazione delle annate di riviste (Gabriella La Macchia, dell’Associazione culturale Iride e Valter Messore, dell’apparato interno); sul programma di “Training” (Domenica Di Cosmo, dell’Associazione culturale Iride).

Sono seguite alcune informative o interventi rapidi resi da Maria Antonietta Abenante (Cooperativa di servizi culturali Ninive), sulla organizzazione del prossimo workshop annuale di giugno, dal volontario Salvatore Murolo, su questioni relative alla webzine “Regio”, da Daniela Ardillo (Cooperativa di servizi culturali Ninive) su problemi relativi alla Segreteria di direzione, da Luciana De Benedictis (Cooperativa di servizi culturali Ninive) sul prestito interbibliotecario. La relazione introduttiva e le brevi relazioni sono state inframmezzate da un vivace dibattito.

torna su


Personalizza

occhio

Valori predefiniti

Impostazioni predefinite

Dimensioni caratteri

Testo a caratteri grandi Testo a caratteri molto grandi

Contrasto

Versione ad alto contrasto Versione ad alta visibilità

Regione Puglia | Consiglio Regionale

© 2004 Consiglio Regionale della Puglia
Ufficio Biblioteca e Documentazione

Contatti | Credits
Ultima modifica: 02-04-2008