Salta al contenuto

Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia

Ti trovi in: [H] Home page > Novità > Archivio iniziative 2007

Archivio iniziative 2007

La pagina delle novità

Presentato il volume "Così parla la Torre CN"

Un momento della presentazione del volume di BouraouiVenerdì 14 Dicembre 2007, alle ore 11.00, presso la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Teca del Mediterraneo, in collaborazione con l'Associazione Culturale Iride, è stato presentato ai media, l'ultimo volume della quarta rassegna "Percorsi Identitari": "Così parla la Torre Cn", di Hedi Bouraoui - edizioni WIP 2007. Il direttore della Teca del Mediterraneo, dott. Waldemaro Morgese, dopo aver ringraziato tutti i presenti ha portato i saluti dell'Assessore Silvia Godelli, assente per sopraggiunti impegni istituzionali.

La presentazione è stata condotta dal giornalista Alfonso Marrese, che, dopo aver ringraziato gli organizzatori e i partecipanti tutti, ha dato la parola al curatore - traduttore dell'opera ed insieme testimonial dell'evento, prof. Nicola D'Ambrosio, docente di Letterature francofone presso l'Università degli studi di Bari; poi al dott. Stefano Ruocco, in rappresentanza della Casa editrice WIP.

Vivace il dibattito nato tra gli utenti della Teca del Mediterraneo, gli studenti della III C del Liceo Classico Statale Sylos e il prof. D'Ambrosio sul tema del trans-culturalismo, della pace come accettazione totale della differenza, sul tema della disoccupazione e dell'alienazione al lavoro. Si è parlato di un Canada diviso tra quattro mondi diversi, "quattro diverse solitudini": la francofona, l'anglofona, il mondo degli immigrati e quello degli amerindi.

torna su

"La letteratura albanese dopo il disgelo: temi, situazione attuale, prospettive" (Bari, 13 dicembre 2007)

Giovedi 13 dicembre 2007 alle ore 10.00 presso la Sala Matutinum di Teca del Mediterraneo (Via Giulio Petroni 19/A, Bari), si svolgerà una tavola rotonda sul tema: "LA LETTERATURA ALBANESE DOPO IL DISGELO: TEMI, SITUAZIONE ATTUALE, PROSPETTIVE".
La tavola rotonda conclude la linea di attività "Circoli di discussione" del progetto BIBLIODOCINN, PROGRAMMA INTERREG III A ITALIA-ALBANIA di cui è partner leader Teca del Mediterraneo.

Partendo dall'analisi dell'opera dello scrittore albanese Skender Drini, che enfatizza i valori fondanti della società albanese, si approfondiranno gli apporti di Autori della letteratura di migrazione nonché la condizione degli scrittori durante la dittatura enverista, la situazione attuale del mercato editoriale albanese e le problematiche connesse all'opera di traduzione dei romanzi contemporanei albanesi in lingua italiana.

Alla tavola rotonda partecipano, coordinati dalla dott.ssa Rosalba Magistro di Teca del Mediterraneo: Shaqir Rexhvelaj (Direttore generale delle politiche dell'arte, gioventù e sport-Ministero del turismo, cultura, gioventù e sport della Repubblica d'Albania), Skender Drini (scrittore), Besim Petrela (presidente Associazione culturale Syri Blu - Tirana), Ridvan Dibra (scrittore ), Monica Genesin (docente universitario), Gianni Belluscio (docente universitario), Giovanna Scianatico (docente universitario), Genc Lafe (docente universitario), Pavlina Naska (interprete e mediatrice linguistica), Marjana Ymeri (Direttore di Biblioteca - Tirana), Petrit Ymeri (editore), Gjovalin Çuni (Direttore di Biblioteca - Shkodra), Giuseppe Ponticelli (editore), Mario Guaraldi (editore), Livio Muci (editore).

È previsto il saluto ufficiale del Vicepresidente del Consiglio Regionale, Luciano Mineo e una breve presentazione dell'iniziativa da parte del direttore di Teca del Mediterraneo, Waldemaro Morgese.

torna su

Presentazione del volume "Così parla la Torre CN"

Copertina del volume di Hedi BouraouiVenerdì 14 Dicembre 2007, alle ore 11.00, la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Teca del Mediterraneo, in collaborazione con l'Associazione Culturale Iride, presenta ai media, nell'ambito della quarta rassegna di "Percorsi Identitari", il volume "Così parla la Torre CN" di Hedi Bouraoui a cura di Nicola D'Ambrosio, edito dalla WIP.

Questa opera pubblicata con il contributo del Conseil des Arts du Canada, affronta la tematica dell'emigrazione e della presenza delle comunità italiane in Canada e si inserisce nell'ambito di un progetto di ricerca intitolato "Tra Puglia e Canada", volto a valorizzare e diffondere la Letteratura e la Cultura Francofona di espressione mediterranea e canadese.

Presente l'editore. Testimonial: Nicola D'Ambrosio, docente di Letterature francofone presso l'Università degli studi di Bari. Alfonso Marrese, giornalista, conduce l'incontro. Con il patrocinio dell'Ambasciata del Canada.

torna su

Tavola rotonda: "Il ruolo degli Orti Botanici"

Lunedì 26 novembre 2007, alle ore 16.30, nell'aula D1 del Centro Ecotekne - Di.S.T. e B.A. Università del Salento (Prov.le Lecce- Monteroni), si terrà la tavola rotonda: "Il ruolo degli orti botanici nell'integrazione tra conoscenza scientifica e sviluppo delle comunità territoriali".

  Programma della tavola rotonda
  Manifesto del Centro euromediterraneo di cultura biofila

torna su

Presentato il volume "Valdemaro Vecchi il ricordo di un grande tipografo"

Venerdì 23 Novembre 2007 alle ore 11.00, la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Teca del Mediterraneo, in collaborazione con l'Associazione Culturale Iride, ha presentato ai media, nell'ambito della quarta rassegna di "Percorsi Identitari", il volume Valdemaro Vecchi il ricordo di un grande tipografo - editore di Renato Russo, edito dalla Rotas. La presentazione è stata condotta dal giornalista Alfonso Marrese, che, dopo aver ringraziato gli organizzatori e i partecipanti tutti, ha dato la parola al consigliere regionale Giuseppe Renato Cioce per i saluti dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Puglia; a seguire la parola ai due testimonials Michele Cristallo, direttore della Gazzetta dell'Economia e Saverio Monno, docente di Organizzazione e gestione degli eventi culturali e dello spettacolo presso l'Università IULM di Milano.

L'incontro ha visto una viva partecipazione degli studenti della III C del Liceo Classico Statale Sylos di Bitonto e degli utenti della Teca del Mediterraneo, sul pregevole lavoro di Russo in quanto ha saputo contestualizzare l'opera del Vecchi nella cronologia dei maggiori avvenimenti di quegli anni sul piano politico-culturale: l'elezione al Parlamento di autorevoli esponenti della vita politica e culturale di Puglia (Giovanni Bovio, Orazio Spagnoletti, Francesco De Sanctis, Matteo Renato Imbriani); la fondazione del "Corriere delle Puglie" che sarebbe poi diventato "La Gazzetta del Mezzogiorno"; la nascita della gloriosa casa editrice Laterza che stampava dal Vecchi, e soprattutto la nascita di tante testate che hanno fatto la storia del giornalismo pugliese e che all'epoca furono un validissimo strumento di crescita socio-economica e culturale della gente di Puglia.

torna su

Presentazione del volume "Valdemaro Vecchi il ricordo di un grande tipografo"

Copertina del volume di Renato RussoVenerdì 23 Novembre 2007, alle ore 11.00, la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Teca del Mediterraneo, in collaborazione con l'Associazione Culturale IRIDE, presenta ai media, nell'ambito della quarta rassegna di "PERCORSI IDENTITARI", il volume: "Valdemaro Vecchi il ricordo di un grande tipografo" (ROTAS - 2006). Presente l'autore RENATO RUSSO.
Testimonials: Michele CRISTALLO, giornalista e direttore della Gazzetta dell'Economia e Saverio MONNO, docente di Organizzazione e gestione degli eventi culturali e dello spettacolo presso l'Università IULM di Milano. Alfonso MARRESE, giornalista, conduce l'incontro.

torna su

Conferenza di controllo gestionale del 27 ottobre 2007

Si è svolta sabato 27 ottobre 2007, con inizio alle ore 09.30, la consueta “conferenza di controllo gestionale” che “Teca del Mediterraneo” promuove trimestralmente nella propria sede con la partecipazione di tutti gli operatori invitati per valutare i risultati della gestione.

Questa volta è stato analizzato l’ultimo “Flash Report” relativo al terzo trimestre, che indica lo stato di esecuzione delle attività assegnate a Teca dall’Ufficio di Presidenza del CR attraverso il bilancio di direzione. Alla conferenza (vero “brainstorming”), i cui lavori si sono prolungati in modo proficuo e partecipato per tre ore senza pause, hanno preso parte n° 26 operatori a vario titolo, mentre n° 6, pur invitati, erano assenti.

La conferenza è stata aperta dal Direttore di Teca, Waldemaro Morgese, che ha relazionato sui risultati del FR del terzo trimestre 2007 ponendoli a confronto con le risultanze del primo e secondo trimestre e con quelle del trimestre corrispondente degli anni 2006 e 2005. Le principali variabili analizzate e raffrontate sono state, come di consueto, l’andamento delle visite (in loco, remote, al sito web), le indicizzazioni digitali nell’OPAC e gli utilizzi in termini monetari della dotazione finanziaria disponibile: tre indicatori ritenuti importanti per comprendere la “performance” di Teca. Nel terzo trimestre 2007 si registra un trend critico solo riguardo al terzo indicatore, pur se vi sono alcune spiegazioni obiettive – come ha indicato il Direttore Morgese - che ne attenuano la criticità.

Il Direttore ha nuovamente puntualizzato che tutte le “operazioni elementari” svolte, in svolgimento o da svolgere presso Teca (il “Documento Direttore” per il 2007 ne individua oltre 160) possono essere ulteriormente raggruppate in due grandi partizioni tipologiche: “routine” e “progetti specifici strutturati”. Riguardo alle operazioni di “routine”, il Direttore ha richiamato i 20 “drivers di valore” indicati nella Carta dei Beni di Teca, le azioni relative a Piazza Europa&Mediterraneo e le azioni più rilevanti del Lab della comunicazione istituzionale: si è sottolineato che particolare impegno comporta per tutti gli operatori nell’ultimo scorcio dell’anno in corso un complesso di 5 attività rilevanti, che sono state dal Direttore enumerate e commentate, mentre per altre 4 attività si ritiene necessario dedicare attenzione particolare fin da ora ai fini della loro realizzazione futura.

Riguardo alle operazioni strutturate in “progetti specifici”, individuati in numero di 9, il Direttore ha sottolineato l’importanza di quelli a valenza internazionale-mediterranea ed etico-civili e di cittadinanza attiva. Inoltre il Direttore ha osservato che sono prossimi ad operare in Teca altri 3 gruppi di lavoro, che si aggiungono ai 3 già operativi, tutti da monitorare e valorizzare.

Alla relazione del Direttore sono seguite le approfondite comunicazioni del Prof. Acquaviva e degli operatori Di Pumpo, Messore, Filograno, Di Cosmo e Grimaldi, De Benedictis, La Macchia, Magistro, Abenante, sulle quali si è sviluppato un breve ma incisivo dibattito che ha coinvolto i comunicatori ma anche altri operatori presenti (come il webmaster Perugino). La relazione del Direttore e le varie comunicazioni possono essere consultate in versione integrale nel Sito Web di Teca.

torna su

Presentazione del volume "Dal Regno alle Repubbliche del sud. La Puglia dal fascismo alla democrazia 1943-1944"

Copertina del volume di TarantinoVenerdì 19 Ottobre 2007, alle ore 11.00, la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Teca del Mediterraneo, in collaborazione con l’Associazione Culturale Iride, presenta ai media, nell’ambito della quarta rassegna di “Percorsi Identitari”, il volume "Dal «Regno» alle «Repubbliche» del sud. La Puglia dal fascismo alla democrazia 1943-1944".
Presenti l’autore Dino Tarantino, l’editore Giuseppe Ponticelli (Edizioni dal Sud) e, come testimonial, Luigi Masella, docente di Storia contemporanea presso l’Università degli Studi di Bari.
Alfonso Marrese, giornalista, condurrà l’incontro.

torna su

Presentato il volume "Le carte in tavola. Alimentazione e cucina in Capitanata. Materiali"

Un momento della presentazione del volume di Pensato e RussoVenerdì 21 settembre 2007, alle ore 11.00, la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Teca del Mediterraneo, in collaborazione con l’Associazione culturale Iride ha presentato ai Media, nell’ambito della quarta rassegna di “Percorsi Identitari”, il volume "Le carte in tavola. Alimentazione e cucina in Capitanata. Materiali" di Guido Pensato e Saverio Russo edito dalla Grenzi. La presentazione è stata condotta dal giornalista Alfonso Marrese, che dopo aver ringraziato gli organizzatori e i partecipanti tutti, ha dato la parola al testimonial Rino Pensato, esperto di reti bibliotecarie e coordinatore scientifico della banca dati www.culturagastronomicaitaliana.it. Assente Damiano Ventrelli. Gli autori, l’editore e il direttore della Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Teca del Mediterraneo, dott. Morgese, hanno dato vita ad un interessante, quanto vivace dibattito, con gli studenti della III C del Liceo Classico Statale Sylos di Bitonto, sull’idea del cibo come identità, ma anche e soprattutto, come strumento di intermediazione culturale di incontro – o di scontro – fra mondi geografici e sociali talora lontanissimi. Attiva anche la partecipazione dei componenti della Comunità di lettori.

torna su

Presentazione del volume "Le carte in tavola. Alimentazione e cucina in Capitanata. Materiali"

Copertina del volume di Pensato e RussoVenerdì 21 Settembre 2007, alle ore 11.00, la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Teca del Mediterraneo in collaborazione con l'Associazione Culturale Iride presenta ai media, nell'ambito della quarta rassegna di "Percorsi Identitari", il volume: "Le carte in tavola. Alimentazione e cucina in Capitanata. Materiali" di Guido Pensato e Saverio Russo (Editore: Grenzi - 2005). In questo libro si parla di cibi e tradizioni locali, ma in modo aperto, con uno sguardo attento a cogliere i rapporti con le altre culture e gli altri territori. Si veicola l'idea del cibo come identità ma anche e soprattutto come strumento di intermediazione culturale, di incontro - o di scontro - fra mondi geografici e sociali talora lontanissimi. Partecipano autori, editore e come testimonials Rino Pensato, esperto di reti bibliotecarie, coordinatore scientifico della banca dati www.culturagastronomicaitaliana.it e Damiano Ventrelli, fiduciario di Slow Food condotta di Bari. Alfonso Marrese, giornalista, condurrà l'incontro.

torna su

Conferenza di controllo gestionale del 21 luglio 2007

Si è svolta sabato 21 luglio 2007, con inizio alle ore 09.30, la consueta "conferenza di controllo gestionale" che "Teca del Mediterraneo" promuove trimestralmente nella propria sede con la partecipazione di tutti gli operatori per valutare i risultati della gestione. Questa volta è stato analizzato l'ultimo "Flash Report" (FR) trimestrale relativo ai cinque obiettivi assegnati dall'Ufficio di Presidenza del CR a Teca attraverso il bilancio di direzione: 1) Biblioteca Multimediale & Centro di documentazione e Piazza Europa & Mediterraneo, 2) Comunicazione istituzionale del Consiglio, 3) progetto transfrontaliero Italia-Albania Bibliodocinn, 4) progetto transfrontaliero Grecia-Italia Archtravspett, 5) progetto Apulia.

Alla conferenza (vero "brainstorming"), i cui lavori si sono prolungati in modo proficuo e partecipato per due ore e mezzo senza pause, hanno preso parte n°27 operatori. La conferenza è stata aperta dal Direttore di Teca, Waldemaro Morgese, che ha relazionato sui risultati del FR del secondo trimestre 2007 ponendoli a confronto con le risultanze del primo trimestre. Le principali variabili raffrontate sono state, come di consueto, l'andamento delle visite (in loco, remote, al web), le indicizzazioni digitali nell'OPAC e gli utilizzi in termini monetari della dotazione finanziaria spendibile: tre indicatori ritenuti molto importanti per comprendere la "performance" di Teca. Nel secondo trimestre 2007 si registra un trend sostanzialmente non positivo riguardo ai tre indicatori.

Il Direttore ha nuovamente puntualizzato che tutte le "operazioni elementari" di Teca (il "documento direttore 2007" ne individua oltre 160) possono essere ulteriormente raggruppate in due grandi partizioni tipologiche: "routine" e "progetti strutturati". Riguardo alla "routine", il Direttore ha richiamato i 20 "drivers di valore" indicati nella Carta dei Beni di Teca e le azioni più rilevanti della comunicazione istituzionale: particolare attenzione merita per l'anno in corso un complesso di 10 azioni rilevanti, che sono state enumerate e commentate. Riguardo ai "progetti strutturati", individuati in numero di 9, il Direttore ha sottolineato l'importanza di quelli a valenza internazionale-mediterranea e "valoriale". Inoltre il Direttore ha osservato che operano o sono prossimi ad operare in Teca ben n°6 gruppi di lavoro, da monitorare e valorizzare.

Alla relazione del Direttore sono seguite le approfondite comunicazioni degli operatori Di Cosmo, Abenante, Magistro, Somma, Tedone, Di Pumpo, Messore e Barile, oltre a un breve dibattito.

torna su

Presentato il volume "Arrivare per restare? La presenza straniera in Puglia"

Un momento della presentazione del volume di PalmisanoVenerdì 6 Luglio 2007, alle ore 11.00, la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Teca del Mediterraneo, in collaborazione con l'Associazione culturale Iride ha presentato ai Media, nell'ambito della quarta rassegna di "Percorsi Identitari", il volume, edito dalla Palomar, "Arrivare per restare? - La presenza straniera in Puglia" scritto da Leonardo Palmisano.

Dopo i saluti iniziali del direttore della Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Teca del Mediterraneo, dott. Waldemaro Morgese, il giornalista Alfonso Marrese ha condotto i lavori alla presenza dell'Autore, dell'Editore e, dei Un momento della presentazione del volume di Palmisanotestimonials, Enzo Persichella, docente di sociologia dell'educazione presso l'Università degli studi di Bari e Luisa Santelli Beccegato, docente di pedagogia generale e interculturale, presso l'Università degli studi di Bari e Presidente CPO. Assente l'Assessore al Diritto allo studio della Regione Puglia, Domenico Lomelo.

Attiva la partecipazione da parte degli studenti della II C del Liceo Classico Statale Sylos di Bitonto e dei componenti della Comunità di lettori. Molti gli interventi da parte degli invitati.

torna su

Presentazione del volume "Arrivare per restare? La presenza straniera in Puglia"

Venerdì 6 Luglio 2007, alle ore 11.00, la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia, Teca del Mediterraneo in collaborazione con l'Associazione Amici di Teca del Mediterraneo proseguendo la rassegna di "Percorsi Identitari", presenta il volume a cura di Leonardo Palmisano "Arrivare per restare? - La presenza straniera in Puglia" (Palomar, 2007). Saranno presenti il Curatore dell'opera e l'Editore. Partecipano come testimonials: Enzo Persichella (Docente di Sociologia dell'Educazione presso l'Università degli Studi di Bari); Luisa Santelli Beccegato (Docente di Pedagogia generale e interculturale presso l'Università degli Studi di Bari); Domenico Lomelo (Assessore al diritto allo studio della Regione Puglia). Moderatore il dr. Alfonso Marrese, giornalista.

torna su

Il decimo Workshop di Teca del Mediterraneo

Il 22 e 23 giugno 2007 presso Villa Romanazzi Carducci in Bari, si è svolto il decimo Workshop di "Teca del Mediterraneo", che ha riunito circa 240 "professionisti della conoscenza" (bibliotecari, biblio-documentalisti, archiviati) pugliesi, di altre regioni italiane e mediterranee.

Il tradizionale workshop di "Teca" quest'anno è stato dedicato all'importanza del "knowledge" (conoscenza). I temi del workshop sui quali si è voluto riflettere sono stati: la situazione e le opportunità della professione di biblio-documentalista nella società della conoscenza, le tecniche di analisi dell'impatto sociale ed economico delle attività di biblio-documentazione, lo sviluppo delle tecnologie digitali nelle biblioteche di 9 Paesi dell'area mediterranea e infine il cinema come fattore dell'identità pugliese.

Venerdì 22 i lavori sono stati aperti dai saluti del Presidente del Consiglio Regionale della Puglia Pietro Pepe e dal Presidente dell'AIB regionale Franco Mercurio. Il direttore di "Teca del Mediterraneo" Waldemaro Morgese ha illustrato il tema generale del workshop. Alle sessioni antimeridiane hanno partecipato: Gian Paolo Prandstraller, Piero Cavaleri, Ferruccio Diozzi, Claudio Gamba, Antonella De Lucia, Antonio Nisio, Roberto Ventura, Pierluigi Feliciati, Margarita Pérez Pulido, Renato Dentoni Litta.

I lavori della sessione pomeridiana dedicata al patrimonio interculturale e mediterraneo sono stati introdotti da Rosalba Magistro e dopo i saluti dell'Assessore al Mediterraneo Silvia Godelli, Giuseppe Pennella ha coordinato i lavori a cui hanno partecipato direttori e funzionari delle biblioteche di Albania, Bosnia Erzegovina, Egitto, Grecia, Macedonia, Montenegro, Serbia, Tunisia, Turchia.

Sabato 23, dopo i saluti istituzionali del Direttore di "Teca" Waldemaro Morgese, è stato presentato il volume Cineasti di Puglia, (Edizioni dal Sud), pubblicazione inserita nell'ambito del progetto "Apulia - polo biblio-documentale dell'identità regionale", promosso da "Teca". Sono intervenuti Maria A. Abenante (che ha illustrato il progetto), Vito Attolini, Alfonso Marrese, Pierfranco Moliterni, Vito Maurogiovanni e Vincenzo Camerino.

I convegnisti la sera di venerdì 22 giugno, alle ore 20.30 presso l'Auditorium della Valliva, hanno assistito alla proiezione del film Idillio Infranto (1931) di Nello Mauri, con sonorizzazione sincronizzata dal vivo del M° Nico Girasole, realizzata appositamente per il workshop.

torna su

Otto biblioteche dell’area mediterranea e balcanica insieme per la diffusione di una cultura della riscoperta della vita

Nella saletta Matutinum di Teca del Mediterraneo, Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia, il 22 giugno 2007, i rappresentanti di otto importanti Biblioteche di diversi paesi dell'area balcanica e mediterranea, Albania,Dichiarazione d'intenti tra biblioteche per una cultura biofila Egitto, Italia, Macedonia, Montenegro, Serbia, Tunisia, Turchia, hanno sottoscritto una dichiarazione d'intenti con cui si afferma una comune volontà di porre la centralità del tema della riscoperta della vita nell'ambito di ciascuna comunità di appartenenza.

Si riconosce che la vita sul nostro pianeta non può ridursi ad alimentare un meccanismo di prelievo, trasformazione e consumo di risorse, che abbiamo bisogno nelle comunità, nelle biblioteche, ecc., di "ricollocare al centro della nostra esistenza le immagini, le forze, le finalità della vita" ( Mumford). In un momento storico in cui si avverte particolarmente la necessità della ricerca di finalità comuni, di andare oltre il multiculturalismo, quest'atto costituisce un importante punto di partenza, per affermare con forza un messaggio culturale comune, partendo dal riconoscimento che le biblioteche svolgono un ruolo fondamentale nei processi di evoluzione culturale di una comunità.

Si tratta di un'iniziativa del Centro Euromediteraneo di Cultura Biofila, con sede presso Teca del Mediterraneo, già da tempo impegnato con seminari e convegni nel promuovere una cultura della riscoperta della vita, facendo riferimento, in particolare, al tema del giardino; e proprio l'alleanza tra biblioteca e giardino è alla base della diffusione di tale messaggio culturale. Il tema del giardino può offrire un contributo significativo, su diversi piani, e a vari livelli, per orientare l'evoluzione culturale delle diverse comunità verso la creazione di civiltà che esaltano la vita, ed è per questo che il Centro Euromediterraneo di Cultura Biofila ha posto tale tema nel cuore della biblioteca, delle città, del Mediterraneo.

In un pianeta che fiorisce nell'universo nulla più di un giardino esprime tutta la dimensione cosmica, la ricchezza, la bellezza della vita. "Se la vita è un miracolo, se l'universo è un'opera d'arte, allora tutto questo va riconosciuto, espresso ed amplificato per diffondere il polline culturale della vita nelle diverse comunità". Il ruolo delle biblioteche in tutto ciò è centrale.

torna su

Presentazione del volume "Bari. Il Tribunale per i Minorenni"

Copertina del volume di MartinoVenerdì 8 giugno 2007, alle ore 11,00 la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Teca del Mediterraneo in collaborazione con l'Associazione IRIDE, presenta ai Media nell'ambito della IV rassegna di "Percorsi Identitari" il volume di Franco Martino "Bari. Il Tribunale per i Minorenni". L'Autore torna ad affrontare in questo volume temi che riguardano la giustizia e il suo funzionamento, ma non limitandosi, come il titolo potrebbe far credere,ad una semplice ricostruzione storica delle vicende del Tribunale di Bari dal 1934 al 2004, bensì offrendo al lettore, con l'approfondimento dello studioso, Un momento della presentazione del volume di Martinoun variegato quadro di informazioni sui problemi della devianza minorile. Sarà presente l'autore e per la Casa editrice Grafiche Eurostampa, Orazio Chiechi. Partecipano come testimonials: Francesco Occhiogrosso, Presidente del Tribunale per i minori di Bari. Tratterà le tematiche attinenti il volume. Giandomenico Amendola Docente di sociologia urbana presso l'Università degli studi di Firenze. Analizzerà i temi attuali della sicurezza urbana in Italia. Moderatore il dr. Alfonso Marrese, giornalista.

torna su

Presentato il volume "Scienziati di Puglia"

Mercoledì 16 Maggio 2007, alle ore 11.00 presso la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Teca del Mediterraneo è stato presentato ai Media nell'ambito della quarta rassegna di "Percorsi Identitari", il volume, edito da ADDA, dal titolo "SCIENZIATI DI PUGLIA", a cura del prof. FRANCESCO PAOLO DE CEGLIA.

Moderatore dell'incontro è stato il dr. Alfonso Marrese, il quale dopo aver dato la parola al Presidente del Consiglio Regionale della Puglia, prof. PIETRO PEPE per i saluti iniziali e al direttore della Biblioteca del Consiglio Regionale Teca del Mediterraneo, dr. WALDEMARO MORGESE, ha condotto i lavori alla presenza del curatore e dei testimonials, MAURO DI GIANDOMENICO, direttore del Seminario di storia delle scienze presso l'Università degli studi di Bari e presidente della Società Filosofica Italiana, LIBORIO DI BATTISTA, docente di Storia della medicina presso l'Università degli studi di Bari e di Storia della scienza e della tecnica presso la SSIS Puglia e VITTORIO DELFINO PESCE, docente di Antropologia presso l'Università degli studi di Bari.

Sono state proiettate immagini riguardanti l'evoluzione della scienza pugliese. Non sono mancati gli interventi da parte degli studenti del Liceo Classico Statale Sylos di Bitonto e dei componenti della Comunità di lettori. Numerosi gli invitati.

torna su

Presentazione del volume "Scienziati di Puglia"

Copertina del volume di De CegliaMercoledì 16 Maggio 2007, alle ore 11,00 la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia "Teca del Mediterraneo" in collaborazione con l'Associazione Amici di Teca del Mediterraneo, presenta ai Media nell'ambito della 4ª rassegna di "Percorsi Identitari" il volume a cura di Francesco Paolo De Ceglia "Scienziati di Puglia" Adda - 2007. Saranno presenti il Curatore dell'opera e l'Editore.

Partecipano come testimonials: Mauro Di Giandomenico (Direttore del seminario di storia delle scienze presso Università degli studi di Bari, Presidente della Società Filosofica Italiana); Liborio Di Battista (Docente di storia della medicina presso l'Università degli studi di Bari e di storia della scienza e della tecnica presso la SSIS Puglia, sede di Bari); Vittorio Delfino Pesce (Docente di Antropologia presso l'Università degli studi di Bari). Moderatore il dr. Alfonso Marrese, giornalista.

torna su

Conferenza di controllo gestionale del 21 aprile 2007

Alcuni intervenuti alla Conferenza di controllo gestionale di aprile 2007Si è svolta sabato 21 aprile 2007, con inizio alle ore 09.30, la consueta “conferenza di controllo gestionale” che “Teca del Mediterraneo” promuove trimestralmente con la partecipazione di tutti gli operatori per valutare i risultati dell’ultimo “Flash Report” (FR) relativo alle tre gestioni di Teca: Biblioteca Multimediale & Centro di documentazione, Piazza Europa & Mediterraneo, Comunicazione istituzionale del Consiglio.

Alla conferenza (vero “brainstorming”), i cui lavori si sono prolungati in modo proficuo per due ore senza pause, hanno partecipato n° 26 operatori, mentre n° 7, pur invitati, erano assenti per ragioni giustificate.
La conferenza è stata aperta dal Direttore di Teca, Waldemaro Morgese, che ha relazionato sui risultati del FR del primo trimestre 2007 ponendoli a confronto con le risultanze del trimestre corrispondente 2006 e anche dell’ultimo trimestre 2006.

Le principali variabili raffrontate sono state, come di consueto, l’andamento delle visite (in loco, remote, al web), le indicizzazioni digitali nell’OPAC e gli utilizzi in termini monetari della dotazione finanziaria: tre indicatori ritenuti molto importanti e cruciali per comprendere la “performance” di Teca.
Nel primo trimestre 2007 si registra un trend contraddittorio ma sostanzialmente non più negativo riguardo alle visite, mentre per le indicizzazioni digitali e gli utilizzi di cassa i trend sono regolari; riguardo alla performance delle visite, a breve gli operatori saranno coinvolti nella compilazione di un questionario ad hoc.

Il Direttore ha nuovamente puntualizzato che tutte le operazioni di Teca (articolate in 3 gestioni) possono essere ulteriormente raggruppate in due grandi partizioni tipologiche: “routine” e “progetti specifici”.
Riguardo alla “routine”, il Direttore ha richiamato i 20 “drivers di valore” indicati nella Carta dei Beni di Teca e le azioni più rilevanti della comunicazione istituzionale: su ciò è necessario concentrarsi anche per superare alcuni “punti critici”, che sono stati individuati in riferimento alle tre gestioni.

Il Direttore ha inoltre accennato a quelle che possono essere considerate le 12 attività più rilevanti in corso nel 2007 per le 3 gestioni.
Riguardo ai “progetti specifici”, individuati in numero di 9, il Direttore ha sottolineato l’importanza di quelli a valenza internazionale-mediterranea, ed inoltre l’esigenza di rafforzare il progetto “Amici di Teca” e sviluppare ulteriormente la rassegna “Percorsi identitari”, i moduli di “bibliographic instruction” e il sistema dei progetti di comunicazione “valoriale”.

Alla relazione sono seguite le approfondite comunicazioni degli operatori Di Cosmo, Lo Martire, Messore, Abenante, Perugino, De Benedictis, Grimaldi e il dibattito.
La relazione del Direttore e le varie comunicazioni possono essere consultate in versione integrale nel Sito Web.

torna su

Presentazione del volume "Dagli ultimi re borbonici alla caduta del fascismo. Memorie, fatti, testimonianze"

Copertina del volume di LoconsoleVenerdì 20 Aprile 2007, alle ore 11,00 la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Teca del Mediterraneo in collaborazione con l'Associazione Amici di Teca del Mediterraneo, presenta ai Media nell'ambito della IV rassegna di "Percorsi Identitari" il volume di Michele Viterbo "Dagli ultimi re borbonici alla caduta del fascismo. Memorie, fatti, testimonianze".

Il testo ha come base la storia locale di Castellana dagli ultimi re borbonici alla caduta del fascismo. La parte che riguarda il periodo dai primi del '900 al 1943 vede l'Autore non soltanto testimone di eventi del luogo, bensì protagonista e artefice dell grandi realizzazioni che hanno interessato la provincia di Bari e l'intera nostra regione.

Saranno presenti l'Autore e l'Editore. Partecipano come testimonials: Vito Antonio Leuzzi (Direttore dell'Istituto Pugliese per la storia dell'Antifascismo e dell'Italia Contemporanea), Giovanni De Gennaro (Presidente dell'Università Popolare di Molfetta e Presidente dell'Istituto per la storia del Risorgimento), Marco Brando (Giornalista del Corriere del Mezzogiorno). Moderatore il dr. Alfonso Marrese, giornalista.

  Invito alla presentazione del volume  

torna su

Presentato il volume "La Puglia e l'Oriente. Storia di una relazione inclusiva"

Martedì 27 Marzo 2007, alle ore 11.00 presso la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Teca del Mediterraneo, in collaborazione con l'Associazione "Amici di Teca del Mediterraneo" è stato presentato ai Media nell'ambito della quarta rassegna di "Percorsi Identitari", il volume, edito dalla Levante, "La Puglia e l'Oriente. Storia di una relazione inclusiva" scritto dal prof. Michele Loconsole.

Moderatore dell'incontro è stato il dr. Alfonso Marrese, il quale dopo aver portato i saluti iniziali del Presidente del Consiglio Regionale della Puglia, il prof. Pietro Pepe ed del direttore della Biblioteca del Consiglio Regionale Teca del Mediterraneo, dr. Waldemaro Morgese, ha condotto i lavori alla presenza dell'autore e dei testimonials, Franco Cardini, docente di storia medievale presso l'Università degli studi di Firenze e Franca Pinto Minerva, Preside della Facoltà di Lettere e filosofia dell'Università degli studi di Foggia. Al dibattito hanno partecipato il prof. Francesco De Martino, direttore del Dipartimento di Tradizione e Fortuna dell'Antico presso l'Università degli Studi di Foggia e il prof. Raffaele Licinio, direttore del Centro di Studi normanno-svevi dell'Università degli studi di Bari.

Molti gli interventi da parte degli studenti della II C del Liceo Classico Statale Sylos di Bitonto e dei componenti della Comunità di lettori. Numerosi gli invitati.

torna su

Teca del Mediterraneo nelle aule universitarie

Teca del Mediterraneo e la sua esperienza sono studiate e valutate nelle Università italiane. Di recente (anno accademico 2005-06) presso l’Università degli studi Carlo Bo di Urbino – Facoltà di Lettere e Filosofia – Corso di laurea in conservazione dei beni culturali, è stata discussa una tesi di laurea quadriennale sulla qualità di processo e di servizio nella biblioteca Teca del Mediterraneo, laureando Antonio Lovecchio (operatore in servizio presso Teca), relatore il prof. Giovanni Di Domenico. Nella tesi, che ha suscitato molto interesse e che in stralcio sarà anche pubblicata, si avanzano fra l’altro proposte per migliorare la gestione dell’istituzione.

Teca ha festeggiato il neo-laureato con un brindisi, che è stato anche occasione per discutere nel merito dell’elaborato. Ma non si tratta dell’unica discussione universitaria. Nei mesi scorsi (anno accademico 2004-05), presso l’Università degli studi di Macerata – Facoltà di Lettere e Filosofia – Area dei beni culturali - Corso di specializzazione in archivistica e biblioteconomia, un altro operatore di Teca, Antonio Barile, ha conseguito la laurea magistrale con una tesi sul modello organizzativo e sui processi di valutazione del livello di soddisfazione degli utenti in Teca del Mediterraneo, relatore il prof. Massimo Montella.

Le due tesi sono consultabili presso la sezione “letteratura grigia” di Teca del Mediterraneo.

torna su

Presentazione del volume "La Puglia e l'Oriente. Storia di una relazione inclusiva"

Copertina del volume di LoconsoleMartedì 27 Marzo 2007, alle ore 11,00 la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Teca del Mediterraneo in collaborazione con l’Associazione Amici di Teca del Mediterraneo, presenta ai Media nell’ambito della IV rassegna di Percorsi Identitari: "La Puglia e l'Oriente. Storia di una relazione inclusiva" di Michele Loconsole, con prefazione di Franco Cardini edito da Levante (2006).

Saranno presenti l’autore e l’editore. Partecipano come testimonials Franco Cardini, docente di storia medievale presso l’Università degli studi di Firenze e Franca Pinto Minerva, Preside della Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università degli Studi di Foggia.

torna su

Presentato il volume "L'Università è di genere femminile?"

Venerdì 9 Marzo 2007, alle ore 10.45, la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Teca del Mediterraneo, in collaborazione con l’Associazione “Amici di Teca del Mediterraneo” e d’intesa con il Comitato Pari Opportunità dell’Università degli studi di Bari ed il Centro Interdipartimentale di Studi di genere, ha inaugurato la quarta rassegna di “Percorsi identitari”, presentando ai Media il volume, edito dalla Progedit, “L’Università è di genere femminile?” scritto dalla sociologa M. Giannini e D. Minervini dell’Università degli studi di Napoli e da A. Martello e M. Musti dell’Università degli studi di Bari. Dopo i saluti iniziali del Presidente del Consiglio Regionale della Puglia, il prof. Pietro Pepe ed del Vice Presidente del Consiglio Regionale della Puglia, dr. Mineo, il direttore della Biblioteca del Consiglio Regionale, dr. Morgese ha condotto i lavori alla presenza degli Autori, dell’Editore e, dei testimonials, il Rettore dell’Università degli studi di Bari, Corrado Petrocelli e Magda Terrevoli, Presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Puglia. Attiva la partecipazione da parte degli studenti della II C del Liceo Classico Statale Sylos di Bitonto e dei componenti della Comunità di lettori. Molti gli interventi da parte degli invitati.
Gli organizzatori con l’Associazione “Amici di Teca del Mediterraneo” ringraziano tutti i Media per l’attenzione profusa a valorizzare più adeguatamente i vari progetti editoriali pugliesi con l’intento di far meglio comprendere l’identità in itinere della nostra Regione.

torna su

Il volume "L'Università è di genere femminile?" inaugura l'edizione 2007 di "Percorsi identitari".

Copertina del volume di Giannini, Martello, Minervini, MustiVenerdì 9 Marzo 2007, alle ore 10.45, la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia, Teca del Mediterraneo in collaborazione con l’Associazione Amici di Teca del Mediterraneo e d’intesa con il Comitato Pari Opportunità dell’Università di Bari e il Centro Interdipartimentale di Studi di genere, inaugura la quarta rassegna “PERCORSI IDENTITARI”, presentando il volume "L'Università è di genere femminile? Ruoli e carriere nell'Ateneo di Bari" di: M. GIANNINI, A. MARTELLO, D. MINERVINI, M. MUSTI (PROGEDIT – 2006).

L’evento si inserisce nelle celebrazioni del 2007, proclamato dall’U.E. anno delle “Pari Opportunità per tutti”. Saranno presenti il Presidente del Consiglio Regionale della Puglia, il prof. PIETRO PEPE e i componenti l’Ufficio di Presidenza del C.R. Partecipano gli Autori, l’Editore e, come testimonials, il Rettore dell’Università degli studi di Bari, CORRADO PETROCELLI e MAGDA TERREVOLI, Presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Puglia. Il dr. ALFONSO MARRESE, giornalista, condurrà l’incontro.

torna su

"Safer Internet Day" 2007

Il Polo Euromediterraneo Jean Monnet, (network interuniversitario e di istituzioni culturali afferente all’Azione Jean Monnet della Commissione UE) celebra il 6 febbraio 2007 “SAFER INTERNET DAY” quale giornata dedicata in tutti i paesi dell’Unione Europea alle tematiche della sicurezza in rete. In occasione di questo giorno, infatti, vengono organizzati in ogni paese conferenze, seminari o altri eventi pubblici con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui pericoli che si possono incontrare navigando, ma anche di insegnare come utilizzare piccoli accorgimenti per prevenirli.

Il Polo Euromediterraneo Jean Monnet quest’anno, con il patrocinio dell’Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia e d’intesa e con il partenariato della Comunità delle Università Mediterranee, dell’IRRE-Puglia, del Dipartimento giuridico delle Istituzioni, Amministrazione e Libertà dell’Università degli Studi di Bari, e di “Teca del Mediterraneo”, ha realizzato una guida dal titolo L'azione dell'Unione europea a tutela dei minori nell'uso sicuro e consapevole di Internet e delle nuove tecnologie online che verrà distribuita in occasione della prossima riunione del Parlamento regionale dei giovani, che si svolgerà nell’Aula del Consiglio Regionale della Puglia in data prossima in via di definizione.

L’intera iniziativa è promossa anche nella prospettiva di sviluppare un più ampio progetto di sensibilizzazione, noto con l’acronimo “E.L.I.S.A.” (European Law on Internet for School Approach) destinato a realizzarsi in concomitanza del Prossimo Bando afferente al Programma Safer Internet Plus.

torna su

Conferenza di controllo gestionale del 27 gennaio 2007

Si è svolta sabato 27 gennaio 2007, con inizio alle ore 09.30, la consueta “conferenza di controllo gestionale” che Teca del Mediterraneo promuove con la partecipazione di tutti gli operatori per valutare i risultati dei “Flash Report” (FR) trimestrali.
Alla conferenza (vero “brainstorming”), i cui lavori si sono prolungati in modo proficuo per tre ore senza pause, hanno partecipato n° 21 operatori, mentre n° 12, pur invitati, erano assenti per ragioni giustificate.

La conferenza è stata aperta dal Direttore di Teca, Waldemaro Morgese, che ha relazionato sui risultati del FR della Biblioteca Multimediale e della Comunicazione istituzionale dell’ultimo trimestre 2006 ponendo a confronto le risultanze dell’anno 2006 con quelle dell’anno 2005 relativamente all’andamento delle visite, delle indicizzazioni digitali e degli utilizzi della dotazione finanziaria: tre indicatori ritenuti importanti per comprendere la “performance” di Teca.
Il confronto diacronico segnala risultati non del tutto positivi, per cui la CCG ha assunto l’impegno di approfondire l’analisi delle possibili cause. Il Direttore ha inoltre accennato ai 20 “drivers di valore” indicati nella Carta dei Beni di Teca, agli 8 progetti specifici in corso, a 6 punti critici su cui incidere.

Sono seguite brevi relazioni, secondo l’ordine del giorno prestabilito: mostra sulla rinascita del Parlamento e webzine TecaNews (Angelo Tedone), parlamento regionale dei giovani (Silvana Cavallo), carte d’archivio italo—albanesi (Maria Antonietta Abenante), programma 2007 per il New Public Management (Daniela Ardillo), gruppo di lavoro per il Thesaurus Regionale Toscano (Anna Filograno), procedure di reference (Paola Grimaldi), circoli di discussione (Rosalba Magistro), situazione della sezione “letteratura grigia” (Domenica De Cosmo), dematerializzazione delle annate di alcune riviste (Gabriella Lamacchia, anche a nome di Valter Messore). Non è stata svolta la breve relazione sul progetto “Percorsi identitari 2007” per l’assenza della relatrice Daniela Lo Martire. La relazione introduttiva e le brevi relazioni svolte sono state inframmezzate da un vivace dibattito.

torna su

Le iniziative per il Giorno della Memoria 2007

In occasione delle celebrazioni del "giorno della memoria", Teca del Mediterraneo, l'IPSAIC - Istituto Pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea, la Fondazione Gramsci di Puglia, in collaborazione con la Biblioteca Nazionale di Bari e con l'Archivio di Stato di Bari, hanno organizzato le seguenti iniziative:

24 Gennaio 2007 - ore 09.30
Auditorium della Biblioteca Nazionale-Archivio di Stato di Bari
Proiezione del film "Il grido della terra" (Duilio Coletti, 1948)
24 Gennaio 2007 - ore 16.00
Sala Matutinum di Teca del Mediterraneo (Via Giulio Petroni 19-A, Bari)
Presentazione del volume "Gli ebrei in Albania": repertorio inedito di carte d'archivio realizzato nell'ambito del progetto "Bibliodocinn" Italia-Albania
29 Gennaio 2007 - ore 10.30
Sala ex-Giunta del Consiglio Regionale della Puglia (Via Capruzzi 204, Bari)
Incontro con i deportati militari italiani dopo l'8 settembre 1943
Incontro con i direttori delle Biblioteche Provinciali di Bari, Foggia, Brindisi, Lecce e della Biblioteca Civica di Taranto cui sarà fatto dono, nell'ambito del progetto "Maipiù", di una copia dell’opera UTET "Storia della Shoah"
Incontro con il maestro Francesco Lotoro, Direttore dell’Istituto Musica Judaica, realizzatore del progetto Archivio Musicale dei Ghetti e dei Campi (1933-1945)

  Programma completo delle iniziative  

torna su


Personalizza

occhio

Valori predefiniti

Impostazioni predefinite

Dimensioni caratteri

Testo a caratteri grandi Testo a caratteri molto grandi

Contrasto

Versione ad alto contrasto Versione ad alta visibilità

Regione Puglia | Consiglio Regionale

© 2004 Consiglio Regionale della Puglia
Ufficio Biblioteca e Documentazione

Contatti | Credits
Ultima modifica: 02-04-2008