Salta al contenuto

Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia

Ti trovi in: [H] Home page > Novità

La pagina delle novità

Notizie recenti | Archivio

Archivio delle notizie

11 Gennaio 2010. Avviata la settima edizione del progetto “I Quotidiani della tua Puglia in classe”

E’ stata avviata la settima edizione del progetto ‘I quotidiani della tua Puglia in classe’ che vede come partner promotore l’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale con l’elaborazione progettuale di Teca del Mediterraneo e come partners istituzionali l’Ufficio Scolastico Regionale, il CORECOM Puglia e l’Ordine dei Giornalisti della Puglia. Le scuole coinvolte sono 56 per un totale di circa 2800 studenti che avranno a disposizione i quotidiani regionali scelti tra le 12 testate regionali. Il progetto ha come obiettivo fondamentale quello di far conoscere criticamente alle giovani generazioni pugliesi le problematiche sulla ‘identità’ della Regione Puglia attraverso la lettura e la discussione in classe di articoli di diverso spessore sociale e culturale. Fino al 5 maggio 2010, nel corso di 15 mercoledì è programmato lo sviluppo di 112 moduli (ogni modulo comprende due classi) e in ogni scuola è assicurato l’intervento di un giornalista e di un esperto di Scienze della Comunicazione. Sarà compito del referente, poi, stimolare la lettura dei quotidiani negli altri giorni. A metà fase del progetto sarà somministrato agli studenti un questionario teso a far analizzare la prima pagina e a divulgare l’uso del quotidiano nelle loro famiglie. Seguirà quindi la pubblicazione di un report che sarà illustrato nel corso della cerimonia di consegna degli attestati alle scuole partecipanti prevista per novembre 2010 in occasione del Salone dello studente.

  Progetto

 

torna su

22 Gennaio 2010. “Orti botanici e biblioteche italiane” un convegno all’Università del Salento

Si è svolto a Lecce, il 22 gennaio 2010, il convegno “Orti botanici e biblioteche italiane” organizzato dal Centro Euromediterraneo di Cultura Biofila in collaborazione con Teca del Mediterraneo e l’Orto Botanico dell’Università del Salento. L’incontro è stato promosso dalla Società Botanica Italiana e dall’Associazione Italiana Biblioteche. Nel corso dell’incontro sono intervenuti il Rettore dell’Università del Salento Domenico Laforgia, il Responsabile Scientifico dell’Orto Botanico dell’Università del Salento Silvano Marchiori, il Direttore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali Genuario Belmonte, il Direttore del Coordinamento del SIBA, Servizi Informatici Bibliotecari di Ateneo, Virginia Valzano, il Presidente dell’Accademia Pugliese delle Scienze Vittorio Marzi, la Presidente della sezione pugliese della Società Botanica Italiana Franca Tommasi, il Presidente della Società Botanica Italiana Francesco Maria Raimondo, Vincenzo Cazzato Docente di Storia dell’Architettura e arte dei Giardini dell’Università del Salento, il Coordinatore del Gruppo Orti Botanici e Giardini Storici della Società Botanica Italiana Pietro Pavone, il Direttore dell’Orto Botanico dell’Università di Bari Viviana Cavallaro, la curatrice dell’Orto Botanico dell’Università del Salento Rita Accogli, Maria Abenante del Comitato Esecutivo della sezione pugliese dell’Associazione Italiana Biblioteche, il Direttore della Biblioteca del Consiglio Regionale della Toscana Gianna Vieri, il Direttore della Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia Waldemaro Morgese. Questo convegno è stato una delle tappe del percorso culturale delineato dal Centro Euromediterraneo di Cultura Biofila orientato a diffondere la cultura del Giardino e promuovere l’interazione tra Orti Botanici e Biblioteche. Queste realtà sono legate al tema del sapere in una dimensione interdisciplinare ed interculturale. Biblioteche e Orti Botanici possono insieme e in modo complementare, contribuire in modo significativo all’evoluzione culturale di una comunità, possono esprimere la dimensione reale della vita e possono contribuire a diffondere la cultura del Giardino nelle sue molteplici espressioni. Da non dimenticare la volontà di rilanciare la ricerca dell’armonia tra mente e natura, tra città e campagna, tra discipline e culture. I lavori sono stati coordinati da Anna Rita Somma del Centro Euromediterraneo di Cultura Biofila e ideatrice dell’iniziativa.

  Tecanews num.2 del 18 Gennaio 2010

  Rassegna Stampa

 

torna su

25 Gennaio 2010. Presentato a Roma il secondo film di Paolo de Falco

Lunedì 25 gennaio, presso la “Casa delle Letterature” a Roma, in anteprima nazionale si è svolta la proiezione del primo capitolo del film “Via Appia”, del regista Paolo de Falco, prodotto da Grad Zero e dall’Archivio Liquido dell’Identità. Il film si avvale del contributo della Teca del Mediterraneo, del Comune di Roma, della Provincia di Caserta e dell’Apulia Film Commission.
Dopo la proiezione, alla presenza di un numeroso pubblico, Waldemaro Morgese, direttore della Teca del Mediterraneo, ha introdotto e coordinato il dibattito.
Oltre al regista, sono intervenuti alcuni dei protagonisti del film, ovvero Antonio Pascale, Franco Arminio, Giacomo De Stefano e Lisa Ginzburg.
Hanno, inoltre, portato il loro contributo critico ed estetico il Prof. Paolo D’Angelo, docente di estetica a “Roma Tre”, Athos de Luca, ambientalista e consigliere comunale al Comune di Roma.

  Tecanews num.3 del 20 Gennaio 2010

  News

  Invito

  Rassegna stampa

 

torna su

25 Gennaio 2010. Svolta la seconda seduta del Parlamento Regionale dei Giovani

Delle tre Commissioni istituite in seno al Parlamento Regionale dei giovani della Puglia, ben due saranno presiedute da studentesse. Cinzia Pastore e Patrizia Di Palma, infatti, sono state elette Presidenti rispettivamente delle Commissioni “scuola, formazione e lavoro” e “sport, tempo libero, cultura e cittadinanza attiva”; la Commissione ambiente, territorio e qualità della vita sarà invece presieduta da un ragazzo, Paolo Damato.
E’ questa la volontà espressa dai 40 giovani parlamentari riunitisi in seduta plenaria nell’aula consiliare il 25 gennaio 2010 per eleggere i Presidenti delle Commissioni.
I lavori sono stati introdotti dal prof. Carlo De Santis, Presidente della sesta commissione consiliare della Regione Puglia (istruzione), che ha illustrato ai giovani presenti i contenuti della Carta degli studenti e delle studentesse, emanata nel 1998 ed aggiornata nel 2007, esortandoli ad approfondirne la conoscenza in quanto non si possono invocare i diritti se non c’è consapevolezza dei propri doveri. Certezza delle regole, riconoscimento dei diritti, rispetto dei doveri e assunzione di responsabilità sono elementi essenziali per un sistema d'istruzione che ha fra i suoi compiti fondamentali l'educazione alla democrazia e alla cittadinanza.
Questi stessi principi e valori sono stati ripresi dall’Assessore Regionale alla Pubblica Istruzione, Prof. Gianfranco Viesti, che ha illustrato ai ragazzi le iniziative messe in atto dal governo pugliese in questo quinquennio per razionalizzare e dare maggiore impulso all’offerta formativa delle scuole.
In ultimo, la Prof.ssa Maria Pia Veronico ha apprezzato la scelta del tema che i giovani parlamentari hanno deciso di approfondire nel corso del loro mandato, ed ha assicurato che da parte dell’Ufficio Scolastico regionale della Puglia sarà fornito loro tutto l’aiuto per affrontare un percorso così impegnativo.(s.c.) A conclusione dei lavori, i giovani parlamentari hanno accolto con grande entusiasmo l’invito rivolto dalla Dott.ssa Irene Paolino dello sportello informativo “Europe Direct Puglia” istituito presso Teca del Mediterraneo, a partecipare il 12 febbraio 2010 all’incontro che si terrà presso l’Università degli Studi di Bari nell’ambito del progetto “ L’Europa è in città” , organizzato per dare l’opportunità ai cittadini di confrontarsi con gli Eurodeputati della Circoscrizione elettorale Meridionale su alcuni grandi temi di attualità europea.

  Tecanews num.5 del 24 Gennaio 2010

  Galleria Fotografica

torna su

27 Gennaio 2010. Teca del Mediterraneo celebra la Giornata della Memoria con l’opera di Morciano

Una riflessione occasionale sui rapporti fra il popolo italiano e quello albanese tra il 1939 e il 1947 questo il fil rouge di “Ebrei a Tricase Porto” il libro di Ercole Morciano presentato il 27 gennaio alla Teca del Mediterraneo in occasione della Giornata della Memoria. Sono intervenuti Nevila Nika Direttrice dell’Archivio Centrale di Stato della Repubblica d’Albania, il Prof. Vito Antonio Leuzzi dell’I.P.S.A.I.C. e il dott. Waldemaro Morgese Direttore della Teca del Mediterraneo che ha voluto e ospitato l’appuntamento.
Presente anche Ercole Morciano autore dell’opera , “il testo è una testimonianza che dona alle nuove generazioni la possibilità di riflettere sul concetto di memoria, - afferma Morciano - l’obiettivo è quello di conservare la forza popolare della conoscenza.”
Il testo corredato di 60 racconti che sono stati ritrovati negli archivi di Lecce e Tricase, racconta del ruolo svolto dalla Puglia all’indomani dell’Armistizio dell’8 settembre 1943. Infatti gli ebrei salvati in Albania dalle famiglie contadine di religione islamica, subito dopo la Liberazione, furono accolti nei campi profughi pugliesi, in particolare nell’area salentina, assistiti dagli alleati e dall’UNRRA. “L’opera è molto interessante – così ha esordito Nevila Nika - perché dimostra una preziosa collaborazione tra la Teca e l’I.P.S.A.I.C, racconta degli ebrei fuggiti da Tricase e ospitati in Albania dalle famiglie islamiche. La terra di Albania è da sempre stata una terra di accoglienza sebbene gli ebrei sono stati parte integrante della società, sin dai tempi dell’impero Ottomano.”
“E’ importante il recupero della Memoria – ha dichiarato il prof Vito Antonio Leuzzi – con questo lavoro la Puglia si confronta con il proprio passato. “Ebrei a Tricase Porto” è il risultato di una ricerca collettiva grazie alla disponibilità dei documenti depositati presso l’Archivio Centrale di Stato di Albania. Dopo questo lavoro i pugliesi – ha concluso il prof. Leuzzi - riescono a capire come l’Albania è stato l’unico paese in cui gli ebrei sono stati salvati sino al 1943.”
“La giornata della memoria è uno scorcio scomodo della nostra storia,- ha aggiunto Waldemaro Morgese direttore di Teca del Mediterraneo - per fortuna lavori scientifici e di ricerca come ha dimostrato di essere “Ebrei a Tricase Porto” ci permettono di comprendere e capire il nostro passato.”

  Tecanews num.4 del 25 Gennaio 2010

  Galleria fotografica

  Rassegna Stampa

torna su

1 Febbraio 2010. Svolta la Conferenza di Controllo Gestionale di Teca del Mediterraneo

Si è svolta lunedì 1 febbraio 2009, con inizio alle ore 17.00, la consueta “conferenza di controllo gestionale” che “Teca del Mediterraneo” promuove trimestralmente nella propria sede con la partecipazione di tutti gli operatori invitati per valutare i risultati della gestione, nell’ambito del “Sistema di prospettazioni, autoanalisi & qualità” di Teca. Questa volta è stato analizzato il “Flash Report” dell’ultimo trimestre 2009, che contiene anche i dati dell’intero anno. Alla conferenza (vero “brainstorming”), i cui lavori si sono prolungati in modo proficuo fino alle ore 18.30 senza pause e con una vivace discussione, hanno preso parte n° 21 operatori a vario titolo.
La conferenza è stata aperta dal Direttore di Teca, Waldemaro Morgese, che ha relazionato sull’attività complessivamente svolta da Teca nel 2009, confrontando i dati sensibili con quelli del 2008.
Le principali variabili analizzate e raffrontate sono state l’andamento delle visite (in loco, remote, al sito web), le indicizzazioni digitali inserite nell’OPAC, gli utilizzi in termini monetari della dotazione finanziaria disponibile e il grado di soddisfazione espresso dagli utenti: quattro indicatori ritenuti importanti per comprendere la “performance” di Teca.
Ai quattro indicatori tradizionali, è stato aggiunto quello costituito dal numero di eventi pubblici promossi direttamente da Teca, o realizzati in partnership o a cui Teca ha partecipato ufficialmente e a livello qualificato.
Con piena soddisfazione dei presenti, tutti gli indicatori hanno segnalato un trend positivo; il grado di soddisfazione degli utenti, in particolare, si è attestato a 94% di soddisfatti, 1.1 punti in più rispetto al 2008. Il dato relativo agli eventi pubblici è stato anch’esso molto soddisfacente: ben 264 eventi, che segnalano un radicamento molto forte e innovativo di Teca nel territorio.
Il Direttore ha puntualizzato che le “operazioni elementari” svolte presso Teca possono essere ulteriormente raggruppate in due grandi partizioni tipologiche: “routine” e “progetti specifici”.
Riguardo alle operazioni di “routine”, che costituiscono la “spina dorsale” di Teca, il Direttore ha richiamato i 20 “drivers di valore” indicati nella Carta dei Servizi, per i quali è in corso di elaborazione (a cura di A. Lovecchio) una griglia di indicatori utile a meglio monitorarne la “performance”.
Il Direttore ha anche presentato i punti di forza e quelli critici, nonché segnalato le principali azioni da svolgere nel 2010. Si è proceduto anche ad analizzare in modo particolareggiato i 5 “progetti specifici” svolti o in corso: Apulia, Consiglio Regionale Aperto (articolato in 3 programmi), Migranti, Rapporto di Customer & Firm Satisfaction, Memorie di una vita: Thomas Sgovio.
Alla relazione del Direttore sono seguiti i brevi interventi pre-programmati, presentati anche per iscritto, e alcuni interventi spontanei, svolti da Anna Filograno, Paola Grimaldi, Domenica Di Cosmo, Alfonso Marrese, Maria Abenante, Valter Messore, Antonio Barile, Luciana De Benedictis, Antonio Lovecchio, Dora Mariani.
La relazione del Direttore e le brevi comunicazioni pre-programmate dei vari collaboratori di Teca possono essere consultate in versione integrale nel Sito Web di Teca.

  Relazione Direttore

  Relazione Di Cosmo

  Relazione Abenante

  Relazione De Benedictis

  Relazione Filograno

  Relazione Grimaldi per Building Apulia

  Relazione Grimaldi per gruppo reference

  Relazione Mariani

  Relazione Messore

 

torna su

2 Febbraio 2010. Una seduta consiliare tenuta dagli studenti di Francavilla Fontana

Dai banchi di scuola ai banchi dell’Aula consiliare, a lezione di democrazia. È l’eccitante esperienza nell’Aula del Consiglio regionale, a Bari, di cinquantadue alunni di tre seconde classi dell’Istituto Tecnico Industriale “Fermi” di Francavilla Fontana (BR). Rientra tra le sempre più frequenti visite delle scolaresche pugliesi in Consiglio regionale che hanno aderito al progetto “Il Consiglio regionale della Puglia si fa conoscere”, dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio, coordinato dal Servizio Biblioteca e Comunicazione istituzionale del Consiglio, con la partnership dell’Ufficio Scolastico regionale per la Puglia.
Lo scopo è favorire la conoscenza dell’istituzione consiliare da parte dei più giovani, la loro partecipazione alla vita democratica e l’educazione ad una cittadinanza consapevole
I ragazzi, accompagnati da tre docenti donne, hanno simpaticamente occupato i banchi di maggioranza e opposizione dell’Aula consiliare, dove hanno approfondito con interesse l’attività ed il ruolo del Consiglio regionale e simulato l’iter di approvazione di una legge.(e.v) .
Fonte. Agenzia 303 del 2 Febbraio 2010 www.consiglio.puglia.it

  Rassegna stampa

 

torna su

3 Febbraio 2010. Puglia, Identità e Globalizzazione. Disponibile il Dvd della tavola rotonda

E' disponibile il DVD con la videoregistrazione della tavola rotonda finale della sesta edizione di Building Apulia. Il DVD pubblicato dalla Teca del Mediterraneo, Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia riproduce il brainstorming su Puglia, Identità e Globalizzazione che si è tenuto l'11 dicembre a Villa Romanazzi Carducci.
Il DVD raccoglie gli interventi dei 49 “Knowledge Workers” chiamati da “Teca del Mediterraneo” a discutere sulla Puglia e sui temi dell’identità e della globalizzazione.
E' possibile richiedere il DVD con un'e-mail inviata a gestoresol1@bcr.puglia.it

  Tecanews num. 6

 

torna su

4 Febbraio 2010. La gestione di Teca del Mediterraneo 2009: una buona prassi confermata dai fatti

51.863 visite, ben 12.801 in più rispetto al 2008, con una discreta presenza di stranieri. Il 96,3% delle risorse finanziarie assegnate interamente utilizzato. 2.634 nuovi documenti inseriti nel catalogo digitale on line, senza aver lasciato neppure un documento in arretrato nella catalogazione. Il 94% dei visitatori con un grado positivo di soddisfazione espresso sull' apposita scheda, l'1,1% in più rispetto al 2008. 264 eventi pubblici nella maggior parte promossi direttamente da Teca o realizzati in partnership o a cui Teca ha partecipato in modo ufficiale e qualificato. Questo per sommi capi il profilo gestionale 2009 di "TECA DEL MEDITERRANEO", la Biblioteca Multimediale e Centro di Documentazione del Consiglio Regionale della Puglia, che opera dal 1994 conosciuta ormai anche all'Estero.
I risultati premiano il paziente lavoro quotidiano che accomuna top management, dipendenti regionali e operatori esternalizzati in una "performance" di tutto rispetto, confortante per il Sud, fondata sul radicamento identitario ma anche sull'apertura al Mondo globalizzato. Tutti i dati gestionali sono particolareggiati nel FLASH REPORT del quarto trimestre 2009 di Teca, consultabile on line all'indirizzo http://www.bcr.puglia.it/tdm/documenti/gestione/FR-TdM-2009-4.pdf; il FR può anche essere richiesto all'Infopoint del Consiglio Regionale tel 0805402772, fax 0805402775, email: infopoint@bcr.puglia.it

  Tecanews num. 7

  Rassegna stampa

 

torna su

5 Febbraio 2010. Il Peg in Biblioteca in un corso di aggiornamento

Si è svolta il 5 febbraio 2010 presso la Biblioteca Nazionale di Bari un corso di aggiornamento professionale per bibliotecari, nell'ambito dell'assemblea annuale della sezione pugliese dell'AIB (Associazione Italiana Biblioteche), che ha avuto come argomento "Il PEG in Biblioteca. Teoria e pratica" e che è stato svolto dal direttore di Teca del Mediterraneo, prof. Waldemaro Morgese. Al corso, cui hanno partecipato alcune decine di bibliotecari, è seguito un partecipato dibattito.

  Relazione Prof. Morgese

 

torna su

10 Febbraio 2010. Attestati e relazioni digitali per lo Smau Business di Teca del Mediterraneo

Grande affluenza di pubblico per Teca del Mediterraneo allo Smau Business Bari. La biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia è stata presente per il secondo anno consecutivo al Salone dedicato all’innovazione tecnologica.
Nella due giorni dedicata alla tecnologia che si è svolta nei padiglioni della Fiera del Levante, sono stati organizzati dal Servizio Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del Consiglio Regionale quattro workshop formativi gratuiti. Ad illustrare le modalità di applicazione delle tecnologie alle biblioteche sono intervenuti: sulla Customer Satisfaction e il metodo Caf (Common Assessment Framework), Antonio Lovecchio e Valter Messore; sul management gestionale delle biblioteche, Paola Grimaldi e Domenica Di Cosmo; sul prestito interbibliotecario, Gabriella La Macchia e Luciana De Benedictis. Per la sessione conclusiva sui sistemi di comunicazione avanzata attraverso il web 2.0 sono intervenute Giulia Murolo e Giuseppina Bavaro, che hanno anche illustrato la presenza di Teca del Merditerraneo nei social network.
Quasi cento sono stati i partecipanti che hanno assistito al programma formativo; per essi sono previsti attestati digitali, mentre per tutti sarà possibile consultare le relazioni svolte nel sito di Teca.

  Programma Workshop

  Galleria fotografica

  La Customer satisfaction Valter Messore

  Il Metodo Caf Antonio Lovecchio

  Il Software delle Biblioteche SOL - Domenica Di Cosmo - Paola Grimaldi

  Document Delivery Gabriella La Macchia - Luciana De Benedictis

  I Sistemi di Comunicazione Avanzata delle Biblioteche Giuseppina Bavaro - Giulia Murolo

  Video Smau Business

  Rassegna Stampa

 

torna su

12 Febbraio 2010. La scuola elementare di Ceglie Messapica in via Capruzzi

Alcune quarte e quinte elementari del II circolo didattico “Giovanni Bosco” (plesso “Giovanni XXIII”) di Ceglie Messapica hanno fatto visita al palazzo di via Capruzzi nell’ambito del progetto “Consiglio regionale aperto”, l’iniziativa che mira a far conoscere alle generazioni più giovani i complicati meccanismi della politica regionale. Le scolaresche non hanno disatteso le aspettative dimostrando la curiosità, l’interesse e la consueta meraviglia di chi guarda al mondo come ad una scoperta continua.
I ragazzi, durante la visita, hanno appreso il lavoro dell’Aula e quello delle Commissioni, oltre che le prerogative delle leggi regionali ed il loro iter. (m.r.c.)
Fonte Agenzia n. 505 del 12 Febbraio 2010 www.consiglio.puglia.it

torna su

12 Febbraio 2010. Terza assemblea del Parlamento Regionale dei Giovani

Insolita location per la terza assemblea plenaria del Parlamento Regionale dei Giovani della Puglia. Il 12 febbraio 2010, infatti, i giovani Parlamentari si sono riuniti non nella tradizionale sede dell’aula consiliare di via Capruzzi, ma presso l’Aula Magna Aldo Moro dell’Università degli Studi di Bari.
I ragazzi, durante la visita, hanno appreso il lavoro dell’Aula e quello delle Commissioni, oltre che le prerogative delle leggi regionali ed il loro iter. (m.r.c.)
Per l’occasione hanno assistito all’evento “L’Europa è in città”, il quarto dei cinque appuntamenti dell'iniziativa promossa da Commissione Europea, Parlamento europeo e Dipartimento per le Politiche Comunitarie in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri. L’obiettivo di questo ciclo di appuntamenti è quello di far incontrare i cittadini italiani con gli eurodeputati della propria circoscrizione elettorale, nell'ottica di avvicinare al quotidiano le istituzioni percepite spesso 'lontane', come accade per quelle europee. L’incontro di Bari è stato organizzato dallo sportello informativo “Europe Direct Puglia” istituito presso Teca del Mediterraneo.
Presenti al dibattito il Magnifico Rettore, Corrado Petrocelli, ed il Preside della Facoltà di Scienze Politiche, Ennio Triggiani; moderatore il Direttore responsabile della Gazzetta del Mezzogiorno, Giuseppe De Tomaso.
Trattato di Lisbona, cambiamenti climatici e sicurezza energetica, diritti umani e integrazione sociale, crisi economica, tutela dei consumatori e politica agricola comunitaria: questi alcuni degli argomenti su cui i ragazzi hanno interrogato tre eurodeputati pugliesi Salvatore Tatarella, Erminia Mazzoni e Gianni Pittella.

  Galleria fotografica

 

torna su

16 Febbraio 2010. Presentata la mostra “Migranti”

Valorizzare la memoria delle nostre radici, far conoscere alle fasce più giovani le motivazioni alla base dei grandi flussi migratori dei primi decenni del novecento, l’odierna emigrazione giovanile di tipo intellettuale, affrontare il tema più attuale dell’integrazione sociale degli immigrati: questo è lo scopo che si prefigge il progetto ““Migranti, dal passato al presente: storie, volti, voci di Puglia”, presentato il 16 febbraio a Bari, nella sala riunioni della Presidenza della Giunta regionale.
Il progetto vede come partner istituzionali l'Assessorato regionale alla solidarietà e l'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale della Puglia e come partner operativi Teca del Mediterraneo, Ufficio Scolastico regionale per la Puglia, IPSAIC, Teche RAI e Gruppo Ferrovie dello Stato.
All’incontro con i giornalisti hanno partecipato il Presidente del Consiglio regionale Pietro Pepe, l’Assessore regionale alla solidarietà Elena Gentile, nonché i rappresentanti di alcuni partner operativi.
Il progetto, che sarà realizzato tra febbraio e marzo 2010, sarà articolato in 3 fasi:
• TESTIMONIANZE DELLA MEMORIA
• IL TRENO DELLA MEMORIA
• I LUOGHI DELLA MEMORIA

TESTIMONIANZE DELLA MEMORIA

Sono previsti 3 seminari di studio interprovinciali a Lecce, Bari e Foggia con la partecipazione di esperti, storici, sociologi con l’obiettivo di incrementare la conoscenza e stimolare la riflessione sulle problematiche connesse ai temi della migrazione.
Successivamente si terranno 6 incontri (uno per provincia) destinati agli studenti pugliesi alla presenza di chi ha vissuto in prima persona l’esperienza della emigrazione ed immigrazione. Complessivamente saranno interessati oltre 4000 studenti.

IL TRENO DELLA MEMORIA

Sarà allestita, all’interno di 12 vagoni merci, una mostra multimediale composta da fotografie, documenti, testimonianze, proiezioni, postazioni multimediali che consentiranno ai visitatori di approfondire la comprensione dei fattori che hanno determinato i fenomeni migratori.
Il treno, uno dei segni simbolo della nostra migrazione, utilizzato da milioni di pugliesi per raggiungere il porto di Napoli agli inizi del secolo, si fermerà nelle seguenti stazioni ferroviarie:
» Lecce - 20,21,22, 23, 24 febbraio
» Brindisi Centrale - 25,26,27,28 febbraio
» Taranto - 1,2,3,4 marzo
» Bari Centrale - dal 5 al 12 marzo
» Foggia - 13,14,15, 16 marzo
» Torino Porta Nuova - 19,20,21,22 marzo

La mostra sarà divisa in tre sezioni:
1) Emigrazione italiana e pugliese negli USA (dal 1900 al 1927);
2) Emigrazione pugliese in Europa e nord Italia (dal 1946 al 1976);
3) Immigrazione in Puglia (dal 1991 ad oggi).

I LUOGHI DELLA MEMORIA

Questa parte del progetto è destinata ai giovani e si svilupperà in 3 direzioni:
1. Attraverso la scuola saranno invitati studenti ed insegnanti residenti in Puglia a produrre testimonianze sulla Migrazione nel territorio, attraverso interviste, foto, racconti ed altro materiale che realizzeranno con gli anziani dei paesi.
2. Come vivono e come si sono integrati nella nuova società i figli degli emigrati pugliesi all'estero? A queste domande risponderanno gli stessi giovani attraverso foto ed immagini che racconteranno la loro vita lontano dalla Puglia.
3. Giovani immigrati: le testimonianze dei figli degli immigrati in Puglia. La loro vita, il rapporto con i coetanei, la scuola, le aspettative.
Teca del Mediterraneo, cui è stato affidato il coordinamento operativo del progetto limitatamente alla partnership consiliare, ha promosso 5 incontri , uno per provincia, nelle biblioteche pubbliche delle città che ospiteranno la mostra, per presentare libri o altri documenti (DVD, etc.) che trattino di tematiche migratorie.
E’ stato attivato un sito internet: www.migrantipuglia.it con il progetto ed il programma delle iniziative.

  Logo

  Rassegna Stampa

torna su

17 Febbraio 2010. Teca del Mediterraneo sbarca anche su Youtube

Dopo Facebook, Teca del Mediterraneo arriva anche su YouTube. La Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia è la prima biblioteca pugliese ad attivare il servizio video utilizzando la piattaforma YouTube.
Il progetto, sviluppato dagli operatori di Teca del Mediterraneo, vuole utilizzare le tecnologie del Web 2.0 per agevolare l’accesso alle fonti bibliodocumentali e permettere di partecipare alle attività di Teca del Mediterraneo. L’obiettivo è quello di rendere accessibile la biblioteca a un variegato pubblico anche attraverso le tecnologie audio-video. Attualmente sulla piattaforma è già possibile trovare il video di presentazione della Biblioteca dove sono illustrati tutti i servizi utili di Teca del Mediterraneo.
Questo servizio permette a molti utenti, anche disabili, di partecipare alla vita di Teca del Mediterraneo utilizzando le tecnologie del web. Infatti, consultando il sito www.youtube.it e digitando la parola "Teca del Mediterraneo" sarà possibile rivedere i video dei diversi eventi organizzati o sponsorizzati da Teca del Mediterraneo come i workshop formativi che si sono tenuti durante lo Smau Business Bari.

  Tecanews num.10

  Rassegna stampa

 

torna su

23 Febbraio 2010. Paolo De Falco presenta due suoi film a Lecce

Nell'ambito delle iniziative collaterali della mostra "MIGRANTI" promosse da Teca del Mediterraneo, martedì 23 febbraio, alle ore 18, la Biblioteca Provinciale “N. Bernardini” di Lecce ha organizzato un incontro che si svolgerà nel teatrino del Convitto “Palmieri” (piazzetta Carducci). Ospite della serata il regista salentino Paolo De Falco che presenterà i suoi lavori “Radice e Frontera” e “Frontiera Blanca” e si confronterà con il pubblico in sala.
Il progetto, sviluppato dagli operatori di Teca del Mediterraneo, vuole utilizzare le tecnologie del Web 2.0 per agevolare l’accesso alle fonti bibliodocumentali e permettere di partecipare alle attività di Teca del Mediterraneo. L’obiettivo è quello di rendere accessibile la biblioteca a un variegato pubblico anche attraverso le tecnologie audio-video. Attualmente sulla piattaforma è già possibile trovare il video di presentazione della Biblioteca dove sono illustrati tutti i servizi utili di Teca del Mediterraneo.
“Radice e Frontera” è un documentario che intende mettere in scena, attraverso un linguaggio realistico e poetico, le realtà e le istanze delle comunità di emigranti italiani, tra i quali emergono non soltanto persone con storie straordinarie e un bisogno profondo di raccontare la loro esperienza-memoria, ma soprattutto uomini, Italiani, che hanno conservato un legame ed un desiderio fortissimo di dialogo con l’Italia in termini umani, culturali e anche imprenditoriali. Il documentario veicola in più punti una richiesta e allo stesso tempo un incitamento agli imprenditori italiani a pensare strategie di investimento e di scambio commerciale diretto con l’Argentina. Alla realizzazione del progetto “Radice e Frontera” hanno partecipato – oltre alla Camera di Commercio Italo-Argentina – la Regione Puglia, la Provincia di Bari, il Comune di Bari, in collaborazione con le comunità dei pugliesi in Argentina e con il Patrocino del Ministero degli affari esteri.
“Frontiera Blanca” è un documentario prodotto da “Film Grad” e Regione Puglia, girato in Cile nel 2008.
Paolo De Falco, laureato in storia del teatro all’Università “la Sapienza” di Roma, ha studiato danza, musica e recitazione incontrando nel suo percorso di formazione Eduardo De Filippo, Leo de Berardinis, Peter Stein, Carmelo Bene e Jerzy Grotowsky. Ha debuttato come attore cinematografico a vent’anni con "Il Grande Blek" (1987) di Giuseppe Piccioni. Dopo alcuni video teatrali, nel 2002 ha girato il suo primo corto, "Il Ponte”, tratto da un racconto di Franz Kafka. Nel 2005 ha diretto il suo primo lungometraggio documentario, "Stella Loca", presentato alla Festa Internazionale del Cinema di Roma, al Trieste Film Festival e al “Doc for Sale” di Amsterdam. Nello stesso periodo ha realizzato una serie di documentari in Argentina, Cile e Brasile sull’emigrazione italiana del dopoguerra.

torna su

24 Febbraio 2010. Pubblicato il profilo Utenza 2009. Rilevate la Customer e la Firm Satisfaction

Dopo Facebook, Teca del Mediterraneo arriva anche su YouTube. La Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia è la prima biblioteca pugliese ad attivare il servizio video utilizzando la piattaforma YouTube.
Pubblicato il rendiconto 2009 della gestione di Teca per la parte relativa al profilo dell'utenza. Per il 2009, la misurazione non ha riguardato solo gli utenti esterni ("customer satisfaction"), ma anche gli utenti interni, cioè gli operatori di Teca ("firm satisfaction"), sulla base di linee-guida raccomandate dal Ministero della Funzione Pubblica: ciò accade per la prima volta nelle strutture del Consiglio Regionale. Il grado di soddisfazione degli utenti esterni è in crescita dell'1.5% rispetto al 2008: infatti nel 94% delle schede depositate dai visitatori si risponde "sì" alla domanda se si è soddisfatti di Teca, nell'1.8% si risponde "no". Questo l'identikit prevalente dell'utente esterno di Teca: per il 67,4% di genere maschile, per il 43.2% di età nella fascia fra 30 e 50 anni, per il 61.3% residente in Bari, per il 47.7% dotato di diploma di scuola media superiore, per il 34.9% studente. Rispetto all'anno precedente, risultano in crescita le visite dei dipendenti privati, dei liberi professionisti, degli imprenditori, degli studenti e degli stranieri.
La "firm satisfaction" è anch'essa positiva: il giudizio degli utenti interni su Teca è per il 77,8% positivo e per il 19.5% negativo (sono state esaminate 15 variabili). Inoltre l'80% degli utenti interni esprime gradimento per gli strumenti di comunicazione interna predisposti da Teca. Infine, queste, nell' ordine, la azioni ritenute più efficaci dagli utenti interni per migliorare la gestione: anzitutto formazione e aggiornamento professionale, poi valorizzazione del personale e confortevolezza dell'ambiente di lavoro.
Su entrambi i versanti della "satisfaction", quindi, Teca del Mediterraneo nel 2009 ha superato un importante esame! Il rendiconto, completo di tabelle e grafici, è consultabile nel sito web di Teca all'indirizzo http://www.bcr.puglia.it/tdm/documenti/gestione/2009/profilo_utenza.pdf

  Tecanews num.13

  Rassegna Stampa

 

torna su

24 Febbraio 2010. Alunni brindisini tra i banchi del Consiglio regionale

Seduti non tra i banchi di scuola ma nell’Aula del Consiglio regionale: l’insolita esperienza è toccata agli studenti delle seconde e terze classi della scuola media statale “Caduti di Marzabotto Giulio Cesare” di Brindisi.
Rientra tra le sempre più frequenti visite delle scolaresche pugliesi che hanno aderito al progetto “Il Consiglio regionale della Puglia si fa conoscere”, dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio, coordinato dal Servizio Biblioteca e Comunicazione istituzionale del Consiglio, con la partnership dell’Ufficio Scolastico regionale per la Puglia.
Lo scopo è favorire la conoscenza dell’istituzione consiliare da parte dei più giovani, la loro partecipazione alla vita democratica e l’educazione ad una cittadinanza consapevole.
I ragazzi, accompagnati dalle docenti Maria Teresa Finizzi e Gabriela Rodi, hanno simpaticamente occupato i banchi di maggioranza e opposizione dell’Aula consiliare, dove hanno approfondito con interesse l’attività ed il ruolo del Consiglio regionale e simulato l’iter di approvazione di una legge. Hanno visitato poi la redazione giornalistica del Consiglio regionale, spinti dalla voglia di conoscere e apprendere l’attività del giornalista di una redazione istituzionale.
Alla fine della giornata i ragazzi hanno espresso le loro sensazioni. “Noi al posto di consiglieri e assessori, in una piccola Aula da cui nascono grandi decisioni”, hanno detto alcuni, mentre altri hanno sottolineato l’importanza del ruolo del legislatore: “sedendosi al posto dei consiglieri, assessori e presidente e assumendo il loro ruolo abbiamo imparato di più su come si legifera”. (e.v)
Fonte agenzia n. 543 del 24 febbraio 2010 www.consiglio.puglia.it

torna su

25 Febbraio 2010. Le scuole di Mattinata visitano il palazzo di via Capruzzi

Alcune classi delle scuole medie ed elementari dell’Istituto comprensivo di Mattinata (Foggia) hanno fatto visita al palazzo di via Capruzzi nell’ambito del progetto “Consiglio regionale aperto”, l’iniziativa che mira a far conoscere alle generazioni più giovani i complicati meccanismi della politica regionale.
I ragazzi, che fanno parte del "baby Consiglio comunale" di Mattinata, durante la visita, hanno appreso il lavoro dell’Aula e quello delle Commissioni, oltre che le prerogative delle leggi regionali ed il loro iter.
Fonte agenzia n. 543 del 24 febbraio 2010 www.consiglio.puglia.it

torna su

1 Marzo 2010. L’ emigrazione intellettuale pugliese: conversando con Davide Sgobba

Giovane e laureato questo è il profilo della nuova emigrazione “intellettuale” pugliese. A parlarne il 1 marzo presso la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia è stato Davide Sgobba, classe 1974, nato a Castellana Grotte e laureato in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Bari. E’ stato stagista presso l’Inter Europa Bank in Ungheria e lavora presso la Bank of New York Mellon. Dal 15 marzo è credit administrator presso la Defpa Bank di Dublino.
“Un percorso di crescita professionale che accomuna molti giovani pugliesi, ha affermato Waldemaro Morgese direttore di Teca del Mediterraneo, - sarebbe ideale che si creasse uno scambio reciproco di energie. Il nostro paese dovrebbe creare le condizioni affinché si accolgano stabilmente i giovani anche dall’estero. Dovremmo prendere esempio dalla Cina - ha suggerito il direttore - che ha attuato il programma di rientro delle “Tartarughe di mare” – così vengono chiamati i giovani cinesi che emigrano. Il governo assicura da 150.000 a 300.000 dollari di stipendio annuo a chi torna. Cosi solo nel 2009 sono tornati già 70.000 cervelli.”
“Questo incontro segna un momento fondamentale nella costruzione dell’identità migratoria pugliese – ha dichiarato il prof. Antonio Leuzzi dell’Istituto per la storia dell’antifascismo – la Puglia è da sempre stata una regione di frontiera – da terra di emigrazione è diventata una terra di accoglienza. Numerose sono state le testimonianze di giovani integrati in Puglia dopo la caduta del muro di Berlino e del regime comunista albanese.
Attualmente assistiamo ad un nuovo volto dell’emigrazione – ha concluso il prof. Leuzzi - che colpisce la forza lavoro intellettuale.” “Il processo di integrazione anche intellettuale non è semplice in una realtà sociale e culturale diversa che però presenta il vantaggio di un pronto inserimento del mondo del lavoro e di un riconoscimento delle capacità individuali e del percorso di studi compiuto - ha dichiarato Davide Sgobba.
Posso affermare che l’Università Degli Studi di Bari, presso la quale mi sono formato, mi ha dato un’ottima preparazione teorica con una conoscenza globale che consente flessibilità mentale ed adattabilità alle diverse situazioni che si possono presentare.
Un elemento di criticità che mi sento di muovere – ha aggiunto Davide Sgobba – è la mancanza di collegamento tra l’aspetto teorico degli studi e quello pratico del mondo del lavoro la cui interconnessione l’Università purtroppo non insegna e che sarebbe auspicabile inserire nel percorso di formazione. Solo così si può garantire una formazione completa.”
Questo incontro è stato voluto dal Servizio Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del Consiglio Regionale della Puglia e rientra nell'ambito delle iniziative collaterali della mostra "Migranti. Dal passato al presente. Storie, volti, voci di Puglia".

  Galleria fotografica

  Curriculum vitae di Davide Sgobba

  Rassegna stampa

  Redazionale Leggo 8 Marzo 2010

torna su

5 Marzo 2010. La Puglia Porto d’Europa raccontata nella Mostra Migranti

Dal sogno americano, alla Puglia come terra di accoglienza, attraversando le miniere belghe e le fabbriche del nord. Questa è “Migranti”, la mostra multimediale itinerante sull’emigrazione e immigrazione pugliese allestita a Bari allestita su un treno merci composta da 12 carri.
Partita da Lecce è stata inaugurata a Bari il 5 marzo alla presenza di autorità regionali, di rappresentanti dei promotori e dei partner. La mostra racconta della disperazione italiana che dal 1860 al 1976 ha travolto oltre 27 milioni di persone tra cui operai e contadini. Quasi 4 milioni sono stati i pugliesi che hanno lasciato terre e famiglie per lavorare nelle miniere belghe. Un lavoro vantaggioso – così recitava un manifesto dell’epoca - carbone e biglietto ferroviario gratis e sole 3 mila lire di salario per un operaio adulto. I “musi neri” - così erano chiamati i minatori pugliesi, - dopo la tragedia di Marcinelle in cui trovarono la morte 262 operai smisero di emigrare anche in Belgio.
“Vogliamo braccia e non uomini”, così esclamava il governo federale tedesco nel pieno della ricostruzione post bellica che accoglieva gli italiani da impiegare come forza lavoro nelle fabbriche dell’acciaio e dell’edilizia.
Dopo il 1955 quasi 3 milioni furono gli emigrati a Milano e Torino, tutti impiegati nelle sede della Pirelli e a Mirafiori; Migranti si spinge sino alla migrazione degli anni ‘90 quando i porti di Bari e Brindisi sono stati travolti dalle ondate di Albanesi in fuga.
Migranti racconta di una Puglia che lavora, che crea ricchezza e produce eccellenza è la Puglia dei Pugliesi nel mondo dal cinema, al teatro, alla ristorazione, alla moda e all’industria.
L’iniziativa è stata realizzata dall'Assessorato Regionale alla Solidarietà, dall'Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Puglia tramite Teca del Mediterraneo, dall’Ufficio Scolastico regionale per la Puglia, da IPSAIC, da Teche RAI e da Gruppo Ferrovie dello Stato.

  Tecanews num.15

  Invito

  Galleria fotografica

  Rassegna stampa

  Relazione finale

  Video Migranti: Dal passato al presente: storie, volti, voci di Puglia

torna su

5 Marzo 2010. Scuola di Cerignola incontra studenti di ritorno da Auschwitz

Giornata intensa per gli studenti della Scuola secondaria “Don Bosco” di Cerignola: in occasione della visita guidata presso il Consiglio Regionale, nell’ambito del progetto “Il C.R. della Puglia si fa conoscere”, hanno incontrato una nutrita delegazione di studenti di alcune scuole superiori pugliesi di ritorno dalla visita al campo di concentramento nazista di Auschwitz.
Le emozioni provate nei “luoghi della memoria” sono difficilmente traducibili ed è stato utile questo momento di condivisione e scambio per contribuire a radicare l’orrore per quanto è accaduto e la determinazione a fare in modo che mai più l’uomo, macchiandosi di onnipotenza, ritenga di poter annientare l’altro.
All’incontro, che si è svolto nell’aula consiliare del Consiglio Regionale, hanno partecipato esponenti della Giunta Regionale e dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio.
“Conoscere per deliberare”, questo il suggerimento einaudiano rivolto ai giovani presenti in aula, perché la conoscenza critica del passato sia un valore aggiunto per costruire un futuro migliore.

torna su

5 Marzo 2010. Si sviluppano i servizi multiculturali di Teca del Mediterraneo

E’ stato firmato il 5 Marzo 2010, l’accordo di collaborazione fra il Servizio Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del Consiglio Regionale della Puglia e la Casa Editrice Stilo di Bari. L’oggetto della collaborazione è l’implementazione in Teca dello “Scaffale Multiculturale”, che consiste in una raccolta di opere librarie in lingua straniera da utilizzare soprattutto per i visitatori non italiani.
La bibliografia (monografie, periodici, quotidiani etc.) riguarderà particolarmente i problemi socio-culturali che interessano le diverse etnie e che assiduamente frequentano Teca del Mediterraneo. La sezione si arricchirà con le risorse segnalate dalla rete territoriale di enti pubblici e privati, scuole, associazioni, cooperative che collaborano con la biblioteca.
La realizzazione dello scaffale multiculturale è affidata alla Sezione Multiculturale di Teca del Mediterraneo e sarà supportata da una seria e puntuale progettazione attenta alle specificità dei committenti e dei destinatari, accessibile attraverso una corretta catalogazione.

torna su

10 Marzo 2010. Parte la formazione gratuita di Teca per cittadini, insegnanti, bibliotecari, dipendenti pubblici e privati

Partono il 10 marzo 2010 i corsi di formazione professionale ed educazione permanente realizzati da Teca del Mediterraneo per il migliore utilizzo delle risorse informative: strumenti di ricerca dei documenti, banche dati, periodici, catalogo elettronico, elementi di catalogazione e reference. Tutti gli interessati sono invitati ad iscriversi.
“TECA FOR BIBLIOGRAPHIC INSTRUCTION” è il titolo della quinta edizione 2010 dei corsi, che nel 2009 hanno avuto un buon successo annoverando 150 frequentanti.
La quinta edizione si concluderà a dicembre 2010, con interruzione nel solo mese di agosto. Sono state programmate ben 91 sessioni giornaliere fra loro indipendenti di 3 ore ciascuna, con durata dalle 10.00 alle 13.00. L’iscrizione a ciascuna giornata, per un massimo di 20 frequentanti, è gratuita e dà diritto ad un attestato nominativo di partecipazione.
Per i cittadini e i dipendenti pubblici e privati sono previste 61 sessioni raggruppate in 4 moduli con inizio 10 marzo: banche dati; sito web; strumenti on line per la ricerca di documenti; fonti pubbliche in rete.
Per i docenti le sessioni sono 13 raggruppate in 2 moduli con inizio l’11 marzo: tipologie e ambiti disciplinari delle risorse informative; ricerche nei cataloghi elettronici e nelle banche dati.
Per i bibliotecari sono previste 17 sessioni raggruppate in 2 moduli, con inizio il 23 marzo: catalogazione; reference.
Chiunque può seguire anche più moduli, a scelta, senza alcuna limitazione, salvo quella dell’iscrizione e della presenza nell’aula didattica di Teca per partecipare alla formazione frontale e alle esercitazioni pratiche.
Il programma completo delle sessioni è nel sito web di Teca all’indirizzo http://www.bcr.puglia.it/tdm/training.htm

  Tecanews num.16

  Calendario

  Brochure

  Rassegna Stampa

torna su

11-12 Marzo 2010. L’accountability di Teca del Mediterraneo un buon esempio di partecipazione illustrata a Perugia

Le regole della partecipazione tra cultura giuridica e dinamiche istituzionali, questo è stato il filo conduttore della due giorni di studi che si è tenuta l’11 e il 12 marzo nell’aula magna dell’Università degli Studi di Perugia. La giornate di approfondimento sono state organizzate dal Dipartimento Istituzioni e Società della facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli studi di Perugia con la collaborazione del Consiglio Regionale dell’Umbria.
All’interno della quarta sessione sulla partecipazione e funzione normativa moderata da Nicola Biancucci del Consiglio Regionale dell’Umbria è stata illustrata la buona pratica di Teca del Mediterraneo come esempio di partecipazione attraverso l’accountability.
“L’implementazione di procedure sistematiche di accountability è basilare per dare “corpo” allo sviluppo di dinamiche partecipative istituzionali,” così ha detto Giulia Murolo comunicatrice pubblica di Teca del Mediterraneo. “Se l’istituzione promuove la partecipazione del cittadino e non è in grado di rendere conto di ciò che fa realmente – ha aggiunto la delegata pugliese- la partecipazione è un puro esercizio retorico. Le sessioni di studio si sono concluse con una tavola rotonda dove sono state accolte nuove proposte sulle regole della partecipazione.

  Programma della giornata

  Galleria fotografica

torna su

16 Marzo 2010. Gli studenti di Cerignola visitano il palazzo di via Capruzzi

Alcune classi dell’Istituto tecnico commerciale “Dante Alighieri” di Cerignola (FG) hanno fatto visita al palazzo di via Capruzzi nell’ambito del progetto “Consiglio regionale aperto”, l’iniziativa che mira a far conoscere alle generazioni più giovani i complicati meccanismi della politica regionale.
I ragazzi, durante la visita, hanno appreso il lavoro dell’Aula e quello delle Commissioni, oltre che le prerogative delle leggi regionali ed il loro iter.

torna su

17 Marzo 2010. Teca del Mediterraneo è a norma antincendio

Il Comando dei Vigili del Fuoco ha rilasciato in data 12 marzo 2010 il certificato di prevenzione incendi (CPI) per il plesso occupato da Teca del Mediterraneo. Il certificato ha validità fino al 18 febbraio 2016. Dal 12 marzo, quindi, Teca del Mediterraneo è la prima e finora unica struttura del Consiglio Regionale ad essere stata posta a norma in base alle vigenti leggi sulla sicurezza. Il rilascio del certificato premia l'intensa opera posta in essere dal Servizio Biblioteca e Comunicazione Istituzionale ai fini dell'adeguamento, d'intesa con funzionari di altri servizi competenti.

  Tecanews num.19

torna su

18 Marzo 2010. Parte la settima edizione di Building Apulia

Parte il 18 marzo la settima edizione di “Building Apulia: Costruendo l’identità della Puglia”, l'originale rassegna promossa da TECA del MEDITERRANEO su “la Puglia che scrive, che edita, che parla di sé”. Un ‘format’ di successo che nel 2009 è stato anche selezionato dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione. L'edizione 2010 ha in programma 12 appuntamenti che coinvolgeranno 36 Autori, 16 Testimonial e 24 Editori per discutere di 33 opere librarie, tutte interessanti e significative per la declinazione dell'identità pugliese. La rassegna si concluderà il 26 novembre con un grande ‘brainstorming’ videoregistrato su “Puglia, identità, globalizzazione”, che sarà pubblicato in dvd e diffuso presso scuole, biblioteche, gli Istituti italiani di Cultura all'estero. Anche questa edizione coinvolge 4 Biblioteche e 2 Scuole che hanno provveduto a istituire 2 gruppi di lettura delle opere selezionate. Quest'anno la rassegna è organizzata attorno a 11 ‘focus tematici’ ritenuti significativi per un ragionamento approfondito sull' identità: l'esperienza creativa (focus sugli scrittori Beppe Lopez e Giorgio Saponaro), l'imprenditorialità culturale (focus sull'Editore Manni di Lecce), lo sport, il Quarto Potere, la baresità, il Medioevo, la letteratura di viaggio, l'ambiente e il paesaggio, l'impegno sociale, la letteratura ‘liquida’, la globalizzazione. Come per le altre edizioni, gli appuntamenti saranno videoregistrati e trasmessi in short su alcune emittenti televisive.

  Tecanews num.11

torna su

18 Marzo 2010. Giornata dedicata a Beppe Lopez con Building Apulia

E’ stata inaugurata il 18 marzo la settima edizione di “Building Apulia”. La rassegna promossa da Teca del Mediterraneo - Biblioteca del Consiglio regionale della Puglia che promuove gli scrittori, editori e autori pugliesi. Protagonista nel primo appuntamento l’esperienza creativa di Beppe Lopez, scrittore, giornalista e parlamentare, è stato autore di numerose inchieste per le più importanti testate italiane da “Il Giorno” a “la Repubblica”, da “Il Manifesto” alla “Gazzetta del Mezzogiorno”, passando per l’esperienza della fondazione e direzione del “Quotidiano” di Lecce, Brindisi e Taranto.
Il primo dei libri presentati, “Il caso Capatosta” edito da Oèdipus, pubblicato da Mondadori nel settembre del 2000, un romanzo che non si limita a riproporre la pur strategica questione del rapporto fra subalternità sociale e letteratura, né si propone solo come un romanzo “di identità e di riscatto”.
“Giornali e democrazia” edito da Glocal è un libro-metafora che racconta una vicenda, che intreccia protagonisti e questioni cruciali per capire il passato e il presente dell’informazione e della democrazia nel nostro Paese.
In ultimo la “La scordanza” edito da Marsilio racconta della storia di Niudd’ che emigra a Roma da Bari dopo il ’68 per fare il giornalista politico. Le vicende del protagonista si intrecciano con quelle dei colleghi borghesi e salottieri, e con i temi del femminismo, del terrorismo e delle ambiguità del sistema politico italiano.
Presenti Nicola Saponaro, pubblicista e drammaturgo, Paolo Panaro attore, che ha interpretato alcune letture tratte da “Il caso Capatosta”. La giornata è stata introdotta da Waldemaro Morgese direttore di Teca del Mediterraneo e moderata dal giornalista Alfonso Marrese.

  Tecanews num.17

  Programma della giornata

  Copertina libro "Il caso Capatosta"

  Scheda libro "Il caso Capatosta"

  Copertina libro "Giornali e democrazia"

  Scheda libro "Giornali e democrazia"

  Copertina libro "La scordanza"

  Scheda libro "La scordanza"

  Galleria fotografica

  Rassegna stampa

  Recensione

  Servizio Tg Antenna Sud del 19.03.2010

  Servizio Telebari

  Servizio 7 Gold

torna su

23 Marzo 2010. Le 101 fantasie di Iakov Chernikhov in mostra alla Fiera

Alla presenza dei presidi del Politecnico di Bari e della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Bari, di numerosi e attenti studenti, nonché di molti appassionati di futurismo, martedì 23 marzo 2010 in Fiera del Levante a Bari presso lo Stand del Consiglio Regionale, è stata inaugurata la mostra “101 fantasie architettoniche. Il magico mondo costruttivista del futurista russo Iakov Chernikhov”.
L’esposizione promossa da Teca del Mediterraneo – Biblioteca Multimediale del Consiglio Regionale della Puglia è l’ultimo evento celebrativo in occasione del centenario del Manifesto Futurista.
Per l’occasione sono intervenuti Waldemaro Morgese, direttore di Teca del Mediterraneo, che ha sottolineato come l’iniziativa è anche un omaggio a un generoso collezionista pugliese e il prof. Carmelo Calò Carducci che ha illustrato il prezioso libro sull’opera di Chernikhov appartenente alla sua collezione - unica copia completa esistente in Italia - nonché tutte le iconografie in esposizione; mentre il prof. Carlo Olmo del Politecnico di Torino ha intrattenuto i presenti con una raffinata e magistrale lezione sull’architetto russo.
La mostra è visitabile dal sino al 16 aprile 2010 ogni martedì e giovedì, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00, durante l’Expolevante che si terrà dell’8 all’11 aprile l’esposizione sarà sempre aperta al pubblico.
Per visite collettive, prenotazioni e informazioni contattare l’Infopoint del Consiglio Regionale della Puglia e-mail: infopoint@bcr.puglia.it, tel/fax 080.5402772.

  Tecanews num.18

  Locandina Costruttivismo

  Catalogo Costruttivismo

  Galleria fotografica

torna su

25 Marzo 2010. Quarta seduta plenaria del Parlamento Regionale dei Giovani

Sicurezza nelle scuole e tutela della salute: questi gli argomenti presi in esame dal Parlamento Regionale dei Giovani nel corso della quarta seduta plenaria tenutasi il 25 marzo 2009 nell’aula del Consiglio Regionale. Tante idee interessanti con un comune denominatore: sicurezza e salute, soprattutto negli ambienti di vita, di studio e di lavoro.
Proposte che vanno dalla riduzione dell’inquinamento acustico nelle vicinanze delle scuole mediante l’utilizzo di asfalto fonoassorbente, all’obbligo per stadi e palestre di dotarsi di defibrillatori esterni, nonché di personale addestrato a gestire un attacco di cuore.
Il Presidente Pepe, intervenuto per salutare i giovani parlamentari, ha ricevuto parole di apprezzamento dal suo giovane “collega” Fabrizio Camera, Presidente del Parlamento regionale dei giovani, a nome di tutti i presenti per l’attenzione e la sensibilità dimostrata a sostegno dell’attività dei giovani parlamentari.
Prossimo appuntamento per la penultima seduta plenaria del Parlamento dei giovani un incontro con alcuni rappresentanti dell’Associazione “Libera” in una villa in San Pietro Vernotico confiscata alla mafia: segnale concreto dell’impegno dei ragazzi nel volere fermamente un mondo migliore per le generazioni future, improntato sui concetti di giustizia e solidarietà.

  Tecanews num.20

  Galleria fotografica

torna su

2 Aprile 2010. Il paesaggio di Puglia raccontato in 4 opere presentate a Building Apulia

Dalla consapevolezza alla conoscenza, per aiutare e difendere la natura e il paesaggio, questo è stato l’appello di Sebastiano Vanadia primo ricercatore CNR e testimonial della seconda giornata di Building Apulia. L’appuntamento che rientra nel settimo ciclo di incontri sulla Puglia che scrive, che edita e parla di sé organizzata da Teca del Mediterraneo, ha presentato il 2 aprile quattro opere dedicate all’ambiente e al paesaggio.
“Parchi e giardini del Salento” di Luigiantonio Montefusco, edito da Capone, si presenta come una straordinaria opera fotografica corredata da immagini che ritraggono i giardini degli edifici leccesi e della provincia che l’autore descrive con accurati cenni storici.
Nell’opera “La campagna di Puglia e i suoi splendori” di Luigi Mangione, edito da Congedo, si ritrovano preziose descrizioni topografiche che ci conducono nel mondo dei muretti a secco e nella loro storia di Puglia.
Terza opera presentata “Le risorse dell’Ofanto” di Ruggiero Maria Dellisanti, edito da Stilo, che racconta del primo vero fiume della Puglia, quel famoso fiume decantato da Orazio; il testo vuole essere una guida che mette in evidenza le criticità del sistema fluviale pugliese e lucano. In ultimo è stato presentato “In fondo al mare” di Mariano Argentieri, Silvia Granata, Paola Rapini, edito dalla casa editrice Levante, un libro denuncia che documenta e racconta dell’inquinamento bellico dovuto al bombardamento tedesco nel porto di Bari, che ci ha lasciato in eredità numerosi ordigni bellici in tutto l’Adriatico. Per l’occasione è stato illustrato il “fenomeno iprite” che colpisce i marinai che praticano la pesca a strascico e che nonostante le conseguenze negative per la salute, la ricerca ha classificato come valido chemioterapico. La giornata si è conclusa con un breve video illustrativo dei pericoli che ritroviamo nel nostro paesaggio con l’invito a non ignorare il nostro passato per non diventare vittime inconsapevoli del futuro. La giornata è stata moderata dal giornalista Alfonso Marrese, presenti per l’occasione numerosi studenti e utenti di Teca del Mediterraneo.

  Tecanews num. 21

  Locandina

  Scheda libro "In fondo al mare"

  Scheda libro "La campagna di Puglia e i suoi splendori"

  Scheda libro "Le risorse dell'Ofanto"

  Scheda libro "Parchi e giardini del Salento"

  Galleria fotografica

  Rassegna stampa

  Servizio Telebari

  Servizio 7 Gold

torna su

3 Aprile 2010. “Weekend with a Killer” l’opera di Nicola Saponaro sbarca a New York

Il 3 aprile 2010 al teatro ABINGDON di Broadway si è svolta la prima mondale di WEEKEND WITH A KILLER, un’opera teatrale di Nicola Saponaro.
La produzione è dell’Associazione newyorkese Teatromania, la regia di Vittorio Capotorto, il testo è stato tradotto in inglese da Maureen González, con Cast Deirdre Brennan, Lucio Polosa e Louise Rheas. Sono previste repliche fino al 18 aprile.
Anche la pomeridiana domenicale del 4 aprile è stata segnata da una grande partecipazione di spettatori e successo.
L’evento è stato sponsorizzato da Teca del Mediterraneo che ha voluto così favorire “lo sbarco” a New York di un importante autore teatrale pugliese.
Si sottolinea anche che la rappresentazione a New York di autori teatrali italiani viventi è molto rara e in questa cosa è il primo autore vivente pugliese a trovare attenzione nel più importante distretto teatrale del mondo.
L’evento ha avuto anche molta eco tra gli italiani d’America come testimonia l’intervista all’autore apparsa sul quotidiano «America oggi» del 31 marzo scorso.

  Tecanews num.22

  Rassegna Stampa

  Galleria Fotografica

torna su

4 Aprile 2010. Il Video di Teca del Mediterraneo partecipa al Concorso “A Corto di Libri”

Il video istituzionale di Teca del Mediterraneo “Entra in Biblioteca” partecipa a “A corto di Libri”. I cortometraggi raccontano le biblioteche.
Il concorso nazionale giunto alla 2^ edizione, è rivolto a cortometraggi dedicati al tema delle biblioteche, e a quanti hanno l'ispirazione di narrare le biblioteche attraverso la creazione di un'opera di fantasia (categoria a soggetto), o mostrando una biblioteca nella realtà quotidiana (documentario) o immaginando un video promozionale (pubblicità).
“A corto di Libri” è promosso dalla Sezione Umbria dell'Associazione Italiana Biblioteche (Aib), in collaborazione con Regione Umbria, Provincia di Perugia, ANCI, Centro per il Libro e la Lettura, con il contributo della Feltrinelli Perugia.
Teca del Mediterraneo – Biblioteca Multimediale del Consiglio Regionale della Puglia partecipa nella sezione “Video Documentario” con “Entra in Biblioteca” il video di 4 minuti e 27 secondi realizzato con la regia di Porzia Sodano.
Una giuria di qualità di cinque persone presieduta dal critico cinematografico Fabio Melelli, sceglierà un video per ogni categoria, che verrà premiato il 23 aprile 2010 in occasione della Giornata mondiale del Libro e del Diritto d'Autore.

  Brochure concorso

  Regolamento concorso

  Tecanews n. 23

torna su

8-11 Aprile 2010. “Teca del Mediterraneo all’Expolevante 2010

Anche quest’anno Teca del Mediterraneo è stata presente alla manifestazione fieristica Expolevante tenutasi dall’8 al 10 aprile 2010. Nello stand del Consiglio Regionale i visitatori hanno potuto visitare la mostra “101 fantasie architettoniche” dedicata al futurista russo Iakov Chernikhov e curata dal prof. Carmelo Calò Carducci. E’ stato l’ultimo evento celebrativo del centenario del Manifesto Futurista. Nel corso dell’inaugurazione, avvenuta il 23 marzo, lo stesso prof. Carducci si è soffermato sul valore delle creatività che le Avanguardie artistiche del Novecento hanno saputo porre in essere.
In vetrina le riproduzioni delle 101 immagini tratte da un volume edito nel 1933 dal titolo ‘Fantasie architettoniche’, l’unica copia di un libro di avanguardia pubblicato nella Russia stalinista esistente proprio nella città di Bari. I visitatori hanno potuto ammirare la mostra con il supporto di un catalogo riproducente alcune cartoline. Il 9 aprile, invece, a farla da padrona è stata la musica con un concerto ispirato alle composizioni sconosciute di Casavola interpretate dal maestro Rocco Giammaria. .
Durante i quattro giorni della manifestazione fieristica è stato inoltre distribuito materiale istituzionale inerente alle attività del Consiglio Regionale e di Teca del Mediterraneo.

  Tecanews n. 24

  Rassegna Stampa

  Galleria Fotografica

  Video della Mostra

  Video della Mostra

  Video Il Costruttivismo di Iakov Chernikov all'Expolevante di Bari

torna su

13 Aprile 2010. Il liceo scientifico di Maglie visita il palazzo di via Capruzzi

Alcune classi del liceo scientifico “Leonardo da Vinci” di Maglie (Lecce) hanno fatto visita al palazzo di via Capruzzi nell’ambito del progetto “Consiglio regionale aperto”, l’iniziativa che mira a far conoscere alle generazioni più giovani i complicati meccanismi della politica regionale.
I ragazzi, durante la visita, hanno appreso il lavoro dell’Aula e quello delle Commissioni, oltre che le prerogative delle leggi regionali ed il loro iter.
Fonte agenzia n. 603 del 13 aprile 2010 www.consiglio.puglia.it

torna su

15 Aprile 2010. “Idillio Infranto” al Festival del Cinema Europeo di Lecce. In scena l’anteprima della versione restaurata

Il Festival del Cinema Europeo di Lecce propone al pubblico l’edizione restaurata del film muto pugliese Idillio Infranto (Nello Mauri, 1931), con una colonna sonora integralmente nuova, composta dal maestro Nico Girasole.
Il restauro è stato curato da Mario Musumeci e Angelo Amoroso d’Aragona. La nuova edizione di Idillio Infranto è il frutto di una partnership tra Teca del Mediterraneo (promotore) e la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.
L’iniziativa di Teca del Mediterraneo consegna alla storia del cinema muto italiano, e in particolare di quello pugliese, un restauro ed una sonorizzazione di grande valore artistico.
Il Festival del Cinema Europeo, giunto quest’anno alla XI edizione si svolgerà a Lecce dal 13 al 18 aprile 2010 presso il Cityplex Santalucia, la rassegna è riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali come “manifestazione d’interesse nazionale”.
La presentazione a Lecce di “Idillio Infranto” è la prima occasione di valorizzazione di questa importante opera d’arte, la proiezione del film si terrà giovedì 15 aprile, alle ore 21.

  Tecanews n. 27

  Scheda del film

  Rassegna Stampa

torna su

16 Aprile 2010. Saccente, Cianciotta e Maurici per il terzo appuntamento di Building Apulia con la letteratura Liquida

Saccente, Cianciotta e Maurici autori ed editori di sé stessi ed esempi di letteratura liquida. Questo il fil rouge del terzo appuntamento di Building Apulia, la Puglia che scrive, che edita e parla di sé che si è tenuto il 16 aprile nella Biblioteca del Consiglio regionale della Puglia. Nella giornata dedicata all’editoria sul web è stato presentato “Mòòò…c’sì zamp! (Mòòò… quanto sei grezzo!)” di Francesco Saccente edito da Adda un libro frutto di racconti di vita vissuta dal Saccente cameramen. Venticinque anni di episodi scritti sul blog che hanno descritto l’identità del barese goliardico. “Siamo tutti un po’ “zampi, dichiara divertito Saccente, naturalmente è un libro che vuole divertire e allo stesso tempo insegnare - conclude il repoter - ad evitare atteggiamenti poco raffinati.” Il racconto in prezioso dialetto è accompagnato da una dovuta traduzione che ha permesso a tutti i pugliesi e non, di essere protagonisti della eccentricità degli uomini nella loro quotidianità.
Un tifoso della natura, così si è definito Saverio Cianciotta autore di “Osservare la natura attraverso il birdwatching” edito da Lulu.com un piccolo opuscolo fotografico che ha voluto immortalare le specie di uccelli viventi a Lama Balice e nelle Saline di Margherita di Savoia.
Un inno alla memoria storica e al rispetto nel rapporto genitori figli questo il tema di “La memoria ritrovata. Diari di un padre” di Grazia Maurici, edito da Lulu.com. Un racconto sul destino segnato dalla fame e dalla guerra che la figlia-autrice concepisce come tributo letterario per conservare le proprie radici pensando di insegnarle ai giovani.
Testimonial della giornata Livio Costarella giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno e critico letterario.

  Tecanews num. 26

  Locandina

  Scheda libro "La memoria ritrovata. Diari di un padre"

  Scheda libro "Mòòò…c’sì zamp!"

  Scheda libro "Osservare la natura attraverso il birdwatching"

  Galleria Fotografica

  Rassegna Stampa

  Servizio Telebari

  Servizio 7 Gold

torna su

19 Aprile 2010. Teca del Mediterraneo per l’inclusione sociale. Partono i corsi di formazione per stranieri

A testimonianza dell’impegno di Teca del Mediterraneo rispetto alla tematica dell’integrazione, della valorizzazione della pluralità di culture e della cultura della pluralità, il 19 aprile 2010 prende avvio un corso base di lingua italiana L2 rivolto a stranieri adulti regolarmente presenti sul territorio.
L’organizzazione del corso, completamente gratuito, è affidato all’associazione A.M.I.C.I. Associazione per la Mediazione InterCulturale e Informa-immigrati, che è partner di Teca del Mediterraneo in numerose azioni e progetti finalizzati all’integrazione e alla proposizione di modelli culturali ispirati al pluralismo culturale e alla valorizzazione della diversità, nonché al rispetto dei diritti e all’esercizio della cittadinanza attiva.
Il Corso ha durata di due mesi con lezioni a cadenza trisettimanale sarà frequentato da 30 utenti.
La docenza, improntata ad una programmazione didattica in linea con i descrittori QCER, è coadiuvata dalla presenza di mediatori interculturali selezionati in base alle provenienze dei corsisti.
Alla fine del corso Teca del Mediterraneo rilascerà un attestato di frequenza con valutazione di profitto.

  Locandina

torna su

20 Aprile 2010. Teca del Mediterraneo per l’inclusione sociale. La Costituzione italiana interpretata nelle carceri pugliesi

Nell’ambito della settima edizione del progetto “I quotidiani della tua Puglia in classe” Teca del Mediterraneo – Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia - ha affidato due laboratori teatrali sulla Costituzione Italiana alla “ITACA International Academy of Adriatic”.
Nei giorni 7, 8 e 9 aprile due esperti teatrali sono intervenuti presso la Casa circondariale di Brindisi per effettuare le prove della lettura e drammatizzazione di alcune parti del volume “La Costituzione spiegata a mia figlia” del magistrato Giangiulio Ambrosiani, coinvolgendo molti ‘ospiti’ della stessa Casa.
Lo spettacolo si terrà il 28 aprile 2010, presso la Casa circondariale di Brindisi.
Dal 20 al 22 aprile, invece, il laboratorio teatrale interesserà gli studenti del Liceo scientifico ‘Salvemini’ di Bari dove lo spettacolo è previsto per il 23 aprile 2010.

  Tecanews num. 30

torna su

22 Aprile 2010. “DEAR AMERICA! La mostra sugli emigrati pugliesi, in esposizione all’Archivio di Stato di Bari

Nell’ambito della Settimana della Cultura (16-25 aprile 2010) l’Archivio di Stato di Bari espone la mostra “DEAR AMERICA! Emigrati pugliesi tra Buffalo e Mosca. Giuseppe e Thomas Sgovio nei gulag staliniani”.
La mostra è il risultato di un partenariato fra Teca del Mediterraneo – Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia (soggetto capofila), l’ Istituto pugliese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea, IPSAIC, il Dipartimento di storia e di studi sociali del Buffalo State University College (USA), il Vice Consolato d’Italia in Buffalo e la Parrocchia di St. Anthony of Padua in Buffalo.
La mostra sarà inaugurata il 22 aprile alle ore 12.00, presso l’Archivio di Stato di Bari – (Cittadella della Cultura) in via Pietro Oreste 45, Bari, preceduta dalla presentazione del volume “Emigrati politici pugliesi. Sovversivi e fuoriusciti del Novecento” a cura di Vito Antonio Leuzzi, direttore dell’ Istituto pugliese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea, IPSAIC, di Giulio Esposito, ricercatore dell’IPSAIC e di Mariolina Pansini dell’Archivio di Stato di Bari.
La mostra resterà aperta dal 22 aprile al 7 maggio ed è visitabile dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 e il pomeriggio dalle 15.30 alle 18; il sabato dalle 9 alle 13.

  Scarica Invito

  Scarica Invito

  Tecanews num. 31

  Rassegna Stampa

torna su

23 Aprile 2010. “La Costituzione spiegata ai ragazzi”. In scena lo spettacolo al Liceo Scientifico Salvemini di Bari

Venerdì 23 aprile 2010 presso il Liceo Scientifico ‘Salvemini di Bari’ (ore 10.00) sarà presentato lo spettacolo teatrale ‘La costituzione spiegata ai ragazzi’ promosso dal Consiglio Regionale della Puglia –Teca del Mediterraneo in collaborazione con Itaca International Theatre Academyof Adriatic. Si tratta di un evento inserito nel progetto ‘I Quotidiani della tua Puglia in classe’ mirato a raccontare la nostra Costituzione sotto forma di un ‘quiz show’: una conduttrice e un giovane concorrente affronteranno un viaggio lungo dieci domande in cui le nozioni e la conoscenza andranno a mescolarsi con il proprio vissuto.
La finalità del progetto è, quindi, quella di divulgare la conoscenza della Carta Costituzionale per rafforzare la consapevolezza del proprio ruolo di cittadini anche in virtù dell’avvicinarsi del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.
Lo spettacolo sarà replicato il 28 aprile 2010 (ore 9.30) presso la Casa Circondariale di Brindisi con il coinvolgimento degli ospiti della struttura.

  Tecanews num. 32

torna su

28 Aprile 2010. “La Costituzione spiegata ai ragazzi” Uno spettacolo di grande successo al Liceo Salvemini di Bari e alla casa Circondariale di Brindisi

Nell’ambito del progetto ”I quotidiani della tua Puglia in classe” deliberato dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Puglia ed elaborato progettualmente da Teca del Mediterraneo, è stato organizzato presso due scuole lo spettacolo ‘La Costituzione spiegata ai ragazzi’ avente come finalità, quella di divulgare la conoscenza della Carta Costituzionale per rafforzare la consapevolezza del proprio ruolo di cittadini anche in virtù dell’avvicinarsi del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.
Il progetto ha interessato il Liceo scientifico “Salvemini” di Bari e una scuola operante presso la Casa circondariale di Brindisi dove gli studenti, coadiuvati dagli attori di ITACA International Theatre Accademy hanno animato un quiz show pieno di domande, immagini e musiche con l’obiettivo di stimolare la voglia di conoscere meglio la nostra Costituzione.
Nella mattinata del 23 aprile 2010 lo spettacolo si è tenuto presso il Liceo ‘Salvemini’; qui quello che avrebbe dovuto essere solo un laboratorio di teatro sulla Costituzione si è rivelata una piccola zona libera in cui non c’erano ruoli da rispettare ma pensieri di persone da condividere ed ascoltare.
Lo spettacolo è stato replicato il 28 aprile 2010 presso la Casa circondariale di Brindisi e “i detenuti che hanno partecipato all’iniziativa – ha scritto la direttrice Sonia Fiorentino- sicuramente hanno acquisito elementi di riflessione sulla propria condizione. L’iniziativa è stata adattata ad una realtà come quella penitenziaria in cui vi sono soggetti poco avvezzi al rispetto delle regole e con un bassissimo senso civico”.

  Tecanews num. 34

  Galleria Fotografica

torna su

28 Aprile 2010. Quinta assemblea plenaria del Parlamento Regionale dei Giovani in una villa sequestrata alla mafia

“Siamo la memoria dei nostri morti ammazzati, dobbiamo essere gli eredi della loro paura, della rabbia, delle sofferenze, ma anche delle loro speranze”. Con queste parole forti don Raffaele Bruno, rappresentante di Libera, ha letteralmente catturato l’attenzione dei componenti del Parlamento regionale dei giovani della Puglia riunitisi in assemblea plenaria a San Pietro Vernotico in una villa sequestrata alla mafia. Una full immersion in un contesto complesso e difficile, che è valsa più di cento ore di lezione in aula. Don Raffaele ha fatto rivivere ai ragazzi le asperità di una vita in trincea, dove anche le persone oneste devono piegarsi ai voleri di gente senza scrupoli. Ma per fortuna, grazie alla legge 109 del '96, che prevede l’utilizzo dei beni confiscati per fini sociali, fortemente voluta dall’associazione Libera, sono nate realtà come quella della cooperativa “Libera Terra” che, nelle campagne tra Torchiarolo e San Pietro Vernotico, da qualche anno gestisce i terreni sequestrati ad un boss malavitoso locale. E’ una realtà positiva e propositiva quella che i giovani parlamentari hanno potuto toccare con mano, che rappresenta la dimostrazione visibile e concreta che è possibile togliere alle mafie i beni da esse acquisiti illecitamente. Che è possibile da questi beni creare lavoro onesto e prodotti “puliti”. Che è possibile anche nelle terre di mafia coniugare legalità e sviluppo. E’ una piccola/grande testimonianza che può coinvolgere in un processo virtuoso tante altre aziende di persone oneste e dimostra che quanto è stato sottratto alla collettività dalle mafie e dal malaffare può diventare occasione di sviluppo per tutta la comunità.
Nel pomeriggio, l’entusiasmo e l’energia dei giovani parlamentari sono stati convogliati sulla trattazione delle proposte di legge cui hanno lavorato nei mesi scorsi e che ormai stanno prendendo forma e sostanza. Alla fine dell’anno scolastico, infatti, saranno presentate ufficialmente al Presidente del Consiglio Regionale, che si farà carico di assegnarle alle commissioni consiliari competenti per materia, per un approfondimento ed un eventuale avvio all’iter legislativo.
Un grazie sincero a Don Raffaele da parte di Silvana Cavallo, responsabile operativa del Parlamento Regionale dei giovani, a nome di Teca del Mediterraneo e del Consiglio Regionale della Puglia, per tenere accesa la fiaccola della memoria di tante persone che hanno pagato con la vita il coraggio di opporsi alle imposizioni mafiose e per contribuire, con il suo impegno costante, al riscatto culturale, sociale ed economico di un territorio, che non vuole più essere terra di sopraffazione e violenza.

  Galleria Fotografica

  Rassegna Stampa

  Tecanews num. 35

  Servizio 7 Gold

torna su

30 Aprile 2010. Il Calcio e i 100 anni dell’Angiulli nel quarto appuntamento di Building Apulia

Cento anni di attività sportiva della Società Ginnastica Angiulli e il calcio raccontato con ironica umanità questo il fil rouge dei due volumi presentati nel quarto appuntamento di “Building Apulia, costruendo l’identità della Puglia”, la rassegna giunta quest’anno alla settima edizione organizzata dalla Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia – Teca del Mediterraneo che promuove l’identità regionale. Nella giornata dedicata allo sport sono stati presentati “AnnoDopoAnno. Cento anni di storia. Società Ginnastica Angiulli” di Franco Castellano, Lorenzo Cellamare edito da Di Marsico Libri e “Palloni & Palloncini. Il Bari e le altre storie.” di Gianni Spinelli edito dalla Sedit.
“Sono un giornalista sportivo – così si è presentato Enzo Foglianese, testimonial della giornata - oggi come oggi non posso vivere senza il calcio. Palloni& Pallonicini è un’opera che si legge con semplicità e che indica una strada possibile affinché il calcio possa trovare un punto di contatto con la letteratura.”
Un calcio colto e attraente, lontano dai risvolti violenti e anti sportivi dei tifosi è quello raccontato da Gianni Spinelli nel suo volume, - ha dichiarato il presidente Uisp Bari, Elio Di Summa - è uno sport purtroppo maltrattato dalle polemiche, invece il calcio dovrebbe essere raccontato con approccio ludico. In quest’opera, Spinelli racconta del Bari e di altre realtà calcistiche secondo i canoni del gioco, conclude Di Summa.”
AnnoDopoAnno racconta invece cento anni di vicende storiche, sportive baresi e dei tanti personaggi capaci di grandi generosità come Nicola Oberdan Laforgia noto e stimato medico, che ha dedicato la sua vita alle iniziative culturali e sportive a cui è stato poi intitolato il Palasport del quartiere San Paolo di Bari.
Presenti per l’occasione Franco Castellano e Lorenzo Cellamare, l’incontro è stato coordinato dal giornalista Alfonso Marrese.

  Tecanews num. 33

  Brochure Giornata

  Scheda libro "Anno dopo Anno"

  Scheda libro "Palloni e Palloncini"

  Galleria Fotografica

  Rassegna Stampa

  Servizio Quarta Giornata Building Apulia dedicata allo Sport TeleBari

  Servizio Quarta Giornata Building Apulia dedicata allo Sport 7 Gold

torna su

4 Maggio 2010. Ragazzi ionici e di Andria in via Capruzzi: allegra “invasione” in Aula

Spiegare ai ragazzi l’attività politica ed istituzionale del Consiglio regionale. E’ l’obiettivo del progetto che ha portato nel Palazzo di via Capruzzi centocinquanta tra ragazzi e bambini dell’istituto tecnico commerciale di Crispiano, del liceo statale Archita di Taranto e del settimo circolo didattico Giovanni Paolo II di Andria.
I temi trattati: quote rosa, politica territoriale, disoccupazione, funzione legislativa, sanità, tutela dell’ambiente, servizi sociali, illustrati però con semplicità e vivacità ai curiosi visitatori. Interpretando i diversi ruoli delle cariche politiche in Aula, i ragazzi sono stati i veri e propri “attori” del Consiglio. C’erano, infatti, un presidente di Giunta “rosa”, un’allieva delle elementari, un piccolo presidente del Consiglio regionale dal “campanello facile”e un “mini” assessore alla cultura con le idee non del tutto chiare: “e tu che vuoi fare?”, “l’assessore alla scultura”.
C’erano però anche consiglieri agguerriti, che hanno chiesto delucidazioni su questioni importanti come il problema diossina a Taranto, la lotta alla microcriminalità e l’articolo 117 della Costituzione. Il tutto senza la rigidità del cerimoniale politico, ma con la spensieratezza scanzonata di una scolaresca.
Fonte Agenzia n. 693 del 4 Maggio 2010 – www.consiglio.puglia.it

  Rassegna Stampa

torna su

5 Maggio 2010. Teca del Mediterraneo aderisce al Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN)

A partire dal 27 aprile 2010 la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia – Teca del Mediterraneo è entrata in SBN (Servizio Bibliotecario Nazionale) attraverso il Polo bibliotecario della Provincia di Foggia (Polo FOG).
A partire da tale data, quindi, il patrimonio documentale di Teca del Mediterraneo, oltre che nel proprio OPAC (On Line Public Access Catalogue), sarà visibile nell’OPAC del Servizio Bibliotecario Nazionale, nonché nel catalogo del Polo bibliotecario di Foggia.
Il Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN) è la rete delle biblioteche italiane promossa dal MiBAC, dalle Regioni e dalle Università e coordinata dall'ICCU, finalizzata all'erogazione di servizi agli utenti; vi aderiscono attualmente quasi 4.000 biblioteche, statali, di enti locali, universitarie, di istituzioni pubbliche e private, operanti in diversi settori disciplinari.
Le biblioteche che partecipano a SBN sono raggruppate in Poli locali costituiti da un insieme più o meno numeroso di biblioteche che gestiscono tutti i loro servizi con procedure automatizzate. I Poli sono a loro volta collegati al sistema Indice SBN, nodo centrale della rete, gestito dall’ICCU, che contiene il catalogo collettivo delle pubblicazioni acquisite dalle biblioteche aderenti al Servizio Bibliotecario Nazionale.
Con le procedure SBN le biblioteche lavorano in autonomia e al tempo stesso sono integrate in un sistema cooperativo basato su una rete nazionale.
La principale funzionalità che rende possibile tale integrazione è quella di catalogazione partecipata. Infatti, in SBN un determinato documento viene catalogato solo dalla prima biblioteca – tra quelle aderenti alla rete – che lo acquisisce. Tutte le altre biblioteche, per catalogare il medesimo documento, ne catturano la descrizione bibliografica già presente sull’Indice aggiungendo la propria localizzazione.

  Tecanews num. 36

  Rassegna Stampa

torna su

6-7 Maggio 2010. Teca del Mediterraneo collabora a una due giorni di formazione per l’Europa

Il 6 e 7 maggio 2010, presso la Scuola di Management LUM Jean Monnet, in via Paolo Cassano 7, a Gioia del Colle (Bari), si terrà un corso di formazione sul tema “La partecipazione delle Regioni e degli EE.LL. al processo di integrazione europea”.
Il corso di formazione, a titolo gratuito è rivolto ad Amministratori, Segretari, Dirigenti e Funzionari degli EE.LL. ed è promosso dalla SSPAL, Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale, in collaborazione con Teca del Mediterraneo, Biblioteca Multimediale e Centro di Documentazione del Consiglio Regionale della Puglia, e Europe Direct Puglia, sportello informativo della rete degli ED dell’Unione Europea.
E’ possibile inviare la scheda compilata entro il 4 maggio 2010 e inviarla via fax al numero 080/5246728 oppure via e-mail all’indirizzo puglia@sspal.it
Per prenotazioni, rivolgersi a:
Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale
Struttura interregionale Puglia, Campania, Basilicata e Calabria
Corso V.Emanuele II, 193 70122 Bari
puglia@sspal.it
Uff. 080.5216662-63 - Fax 080.5216728
Visualizza il Programma

  Programma

  Scheda

  Tecanews num. 28

  Materiali

  Rassegna Stampa

torna su

10 Maggio 2010. “Progetto Sgovio” firmato a Mosca il protocollo d’intesa

Si è svolta regolarmente la missione culturale del Consiglio Regionale della Puglia in Russia, al fine di definire quanto necessario per il proseguimento e la conclusione in terra russa del progetto "Thomas Sgovio: memorie di una vita".
Il consigliere regionale Donato Pellegrino, segretario dell'Ufficio di Presidenza uscente e il dirigente regionale Waldemaro Morgese, direttore di Teca del Mediterraneo hanno incontrato in data 10 maggio 2010 presso il Museo Storico di Stato di Mosca le ricercatrici del Museo Nadezhda Polunina e Marina Naumova, incaricate di pubblicare il memoriale di Thomas Sgovio sul Gulag in lingua russa e di organizzare il seminario di studi, cui parteciperanno anche studiosi americani oltre che l'IPSAIC. Nell'incontro sono stati definiti tutti i particolari dell'azione partenariale, che consentirà agli studiosi e agli studenti di numerose Scuole russe di conoscere la vicenda drammatica ma molto significativa della famiglia di emigrati pugliesi Sgovio.
A conclusione dell'incontro gli ospiti italiani sono stati accompagnati in una lunga visita al Museo Storico, il più importante della Russia. Nel pomeriggio la delegazione pugliese ha incontrato nella sede dell'Istituto Italiano di Cultura il direttore Alberto Di Mauro e Maria Sica, attaché culturale dell'Ambasciata d'Italia e dell'Istituto Italiano di Cultura: i due esponenti, oltre ad illustrare le molteplici attività culturali promosse dall'Istituto, hanno garantito il massimo sostegno dell'IIC per la buona riuscita del seminario di studi e per la diffusione fra gli studenti russi del memoriale di Thomas Sgovio.

  Galleria Fotografica

  Tecanews num. 38

  Rassegna Stampa

torna su

12 Maggio 2010. La "trimestrale gestionale" di Teca positivi tutti gli indicatori sensibili

Si è svolta mercoledì 12 maggio 2010, con inizio alle ore 17.00, la consueta “conferenza di controllo gestionale” che “Teca del Mediterraneo” promuove trimestralmente nella propria sede con la partecipazione di tutti gli operatori invitati per valutare i risultati della gestione, nell’ambito del “Sistema di prospettazioni, autoanalisi & qualità” di Teca. Questa volta è stato analizzato il “Flash Report” del primo trimestre 2010, che contiene dati riassuntivi essenziali.
Alla conferenza (vero “brainstorming”), i cui lavori si sono prolungati in modo proficuo fino alle ore 19.00 senza pause e con una vivace discussione, hanno preso parte n° 25 operatori a vario titolo.
La conferenza è stata aperta dal Direttore di Teca, Waldemaro Morgese, che ha relazionato sull’attività complessivamente svolta da Teca nel primo trimestre, confrontando i dati sensibili con quelli del trimestre corrispondente del 2009 e con quelli dell’ultimo trimestre 2009.
Le principali variabili analizzate e raffrontate sono state l’andamento delle visite (in loco, remote, al sito web), le indicizzazioni digitali inserite nell’OPAC, gli utilizzi in termini monetari della dotazione finanziaria disponibile, il grado di soddisfazione espresso dagli utenti e gli eventi pubblici promossi direttamente da Teca, o realizzati in partnership o a cui Teca ha partecipato ufficialmente e a livello qualificato.
Con piena soddisfazione dei presenti, tutti gli indicatori hanno segnalato un trend positivo; il grado di soddisfazione degli utenti, in particolare, si è attestato a 97% di soddisfatti, superiore a quello medio del 2009.
Il dato relativo agli eventi pubblici è stato anch’esso molto soddisfacente: ben 19 eventi, che diventano 128 aggiungendo le visite degli studenti al CR, le sessioni plenarie del Parlamento dei giovani, le sessioni di lettura dei quotidiani locali in classe, le sessioni di “information literacy”: la variabile degli eventi pubblici segnala un radicamento molto forte e innovativo di Teca nel territorio regionale e non solo.
Il Direttore ha puntualizzato che le “operazioni elementari” svolte presso Teca possono essere ulteriormente raggruppate in due grandi partizioni tipologiche: “routine” e “progetti specifici”.
Riguardo alle operazioni di “routine”, che costituiscono la “spina dorsale” di Teca, il Direttore ha richiamato i 20 “drivers di valore” indicati nella Carta dei Servizi, per i quali è in corso di ultimazione una griglia di indicatori utile a meglio monitorarne la “performance”.
Il Direttore ha anche presentato i punti di forza e quelli critici, nonché segnalato le principali azioni da svolgere nei restanti mesi del 2010. Si è proceduto anche ad analizzare in modo particolareggiato i 5 “progetti specifici” in corso: Apulia, Consiglio Regionale Aperto (articolato in 3 programmi), Migranti, Rapporto di Customer & Firm Satisfaction, Memorie di una vita: Thomas Sgovio.
Alla relazione del Direttore sono seguiti i brevi interventi pre-programmati, presentati anche per iscritto, e alcuni interventi spontanei, svolti da Angelo Tedone, Silvana Cavallo, Gianfranco Turso, Daniela Shawki, Antonio Lovecchio, Maria Abenante, Domenica Di Cosmo, Anna Filograno, Paola Grimaldi, Gianfranco Marzano e Valter Messore.
La relazione del Direttore e le brevi comunicazioni pre-programmate dei vari collaboratori di Teca possono essere consultate in versione integrale nel Sito Web di Teca

  Relazione Direttore

  Relazione Di Cosmo

  Relazione Abenante Partnership

  Relazione Abenante Workshop

  Relazione Cavallo

  Relazione Filograno

  Relazione Grimaldi per Building Apulia

  Relazione Grimaldi per gruppo reference

  Relazione Lovecchio

  Relazione Shawki

  Relazione Tedone

  Relazione Turso

torna su

13 Maggio 2010. Il Consiglio regionale si fa conoscere”: da Altamura in Aula col presidente Pepe

E’stata la scuola primaria “Madre Teresa di Calcutta” di Altamura a concludere, per l’ottava legislatura, il ciclo di visite al palazzo di via Capruzzi, a Bari, nell’ambito del progetto di comunicazione istituzionale “Il Consiglio regionale si fa conoscere”. Ad accogliere i piccoli compaesani il presidente “uscente” Pietro Pepe, che ha spiegato cosa succede in quello che ha chiamato “non palazzo del potere, ma della rappresentanza”, dove i cittadini eletti nelle sei province “fanno le regole per diversi settori”.
I giovanissimi scolari, comunque, hanno le idee chiare e parlano già il linguaggio della politica. Qualcuno alza la mano e chiede quanto dura l’iter di una legge. Qualcun altro si informa su come ci si sente ad essere votati “da tante persone che non conosci”. Alla fine arriva anche la domanda da fine mandato sulle promesse fatte agli elettori (“mantenute?”).
Salutato Pepe, ragazzi e ragazze hanno “giocato al Consiglio regionale”. Seduti nei banchi di maggioranza e opposizione, hanno simulato con l’aiuto di un tutor una seduta del parlamento pugliese.
Fonte Agenzia n. 743 del 13 Maggio 2010

torna su

13 Maggio 2010. La comunicazione istituzionale di Teca del Mediterraneo in una tesi di laurea

La corsista Claudia Cordio ha sostenuto l'esame finale del master universitario di primo livello in "E-Government e Management nella Pubblica Amministrazione", attivato dall'Università degli studi di Bari, anno accademico 2008-2009, discutendo una tesi intitolata: "La comunicazione istituzionale degli enti locali: il Consiglio Regionale della Puglia e la Teca del Mediterraneo". La tesi è stata presentata dal prof. Raffaele Guido Rodio. La tesi è il frutto di un mese di stage della candidata presso Teca, nel corso del quale è venuta a contatto diretto con le strategie e le metodologie di comunicazione istituzionale attuate dalla Teca per conto del Consiglio, in particolare con il progetto di redazione e pubblicazione delle sei "Webzine" (web-magazine). La tesi si compone di tre capitoli, di una introduzione, di una conclusione, di una bibliografia e di un indice. Il testo è a disposizione dei visitatori, essendo stato indicizzato e collocato nei fondi di Teca.

torna su

14 Maggio 2010. La “baresità” nella cucina e nei “sottani” è il tema del quinto appuntamento di Building Apulia

Baresità, dialetto e identità culinaria questo è stato il tema del quinto appuntamento di Building Apulia, il ciclo di incontri organizzati dalla Teca del Mediterraneo – Biblioteca del Consiglio Regionale che promuove la Puglia che scrive, che edita e parla di sé.
Nella quinta giornata sono state presentate tre opere "Ce se mange iòsce? Madonne ce ccròsce!" di Vito Signorile edito dalla Gelsorosso, un inno al cibo come fattore culturale, il testo si ispira ai racconti della nonna e si propone di far conoscere alle nuove generazioni come si cucinano i piatti della cultura pugliese.
L’opera racconta la “baresità” in una serie di ricette, non mancano infatti simpatici suggerimenti per riso, patate e cozze icona della baresità in base al quale si misura la maestria del bravo cuoco. L’opera contiene anche un dizionario in cui sono spiegati i termini in dialetto.
La seconda opera della giornata è "Baresità, curiosità e..." di Vittorio Polito edizione Levante è un’enciclopedia che si può sfogliare e leggere a “pizzichi” e morsi - così la descrive Daniele Giancane testimonial della giornata - una piccola “Bibbia” dove la “baresità viene raccontata attraverso i soprannomi, la magia, la superstizione e i proverbi.
La Bari vecchia dei “sottani” così come è stata vissuta negli anni sessanta è il filone di “Bari vecchia porte aperte. Odori, sapori, superstizioni, liti, bestemmie” l’opera di Michele Fanelli edizione Progedit. Attraverso brevi e intensi capitoli l’autore ci racconta della vita nei sottani e della cultura popolare barese.
“Queste tre opere sono l’esempio culturale di come la riscoperta delle radici viaggia parallelamente con il processo di globalizzazione – conclude Daniele Giancane – che diventa una spinta per riappropriarsi della propria identità.”
L’incontro è stato coordinato dal giornalista Alfonso Marrese.

  Programma

  Scheda Libro "Baresita'"

  Scheda Libro "Bari Vecchia Porte Aperte"

  Scheda Libro "Ce se mange iòsce? "

  Tecanews num. 39

  Galleria Fotografica

  Rassegna Stampa

  Building Apulia Baresità Servizio Televisivo Telebari

  Building Apulia Baresità Servizio Televisivo 7 Gold

torna su

16 Maggio 2010 . Un laboratorio teatrale sull’emigrazione pugliese tra Italia e Usa

Si è svolto il 16 maggio 2010 nell’auditorium della Hutchinson Central Technology High School di Buffalo, New York la prima dello spettacolo Il Passeggero Curioso/The Curious Passenger di Paolo Tartamella con la regia di Vittorio Capotorto.
Oltre 150 sono stati gli spettatori presenti ed entusiasti; l’evento che rientra nel progetto internazionale “Thomas Sgovio. Memorie di una vita”, è andato in scena nella stessa scuola dove studiò Thomas Sgovio.
Il passeggero curioso è un laboratorio teatrale realizzato per dare a un gruppo di studenti americani e italo-americani la possibilità di testimoniare l'interesse per le storiche vicende dell'emigrazione pugliese negli USA nonché delle terribili vicende vissute da alcuni emigrati pugliesi nei Gulag sovietici.
Sono state circa quaranta le giornate complessive dedicate al laboratorio, che hanno visto impegnati, in qualità di attori, sei studenti ed un docente della Buffalo State University, due docenti di scuole superiori, alcuni pensionati e comuni lavoratori, oltre ad uno staff organizzativo ed artistico.
Il laboratorio e lo spettacolo si svolgeranno anche a Bari presso il Liceo Linguistico e Istituto Tecnico Economico Statale “Marco Polo” il 28 e 29 maggio.
I partner del progetto sono: Teca del Mediterraneo (capofila), l’Associazione newyorkese “Teatromania”, il Liceo Linguistico e Istituto Tecnico Economico Statale “Marco Polo” di Bari, il Buffalo State University, l’Accademia di Belle Arti di Bari, la Parrocchia Sant’Antonio in Buffalo, l’Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea, il Vice il Consolato Onorario d’Italia in Buffalo.

  Locandina

  Tecanews num. 40

  Galleria Fotografica

  Project Template

torna su

14 Maggio 2010. Dai banchi di scuola a quelli del Consiglio il classico di Barletta nel Palazzo

Suona la campanella: non quella della scuola ma dell’Aula consiliare che, questa volta, ha chiamato a raccolta quarantaquattro studenti del liceo classico “Alfredo Casardi” di Barletta. Continua così il progetto di comunicazione istituzionale “Il Consiglio regionale si fa conoscere”, promosso da Teca del Mediterraneo, la biblioteca consiliare multimediale. Scopo dell’iniziativa è spiegare ai ragazzi la politica in modo divertente.
Gli argomenti trattati nella visita “barlettana”: l’attività della Giunta, i compiti dell’ufficio di presidenza, commissioni, quote rosa e azzurre, differenza tra assessori eletti ed esterni.
I ragazzi hanno “messo in scena” una seduta del Consiglio, con tanto di proposta di legge: “l’abolizione del sabato scolastico”, ovviamente votata all’unanimità. Peccato però che a questa “nuova legge”, non seguirà la pubblicazione. (s.s)
Fonte Agenzia n. 753 del 14 Maggio 2010 www.consiglio.puglia.it

torna su

14 Maggio 2010. Docenti macedoni visitano Teca del Mediterraneo

Accompagnate da alcuni rappresentanti del CISS, l'Organizzazione Non Governativa italiana senza scopo di lucro che promuove interventi di solidarietà e cooperazione per lo sviluppo in numerosi Paesi del Mondo, due Docenti degli istituti superiori di Struga e Negotino (Repubblica di Macedonia) hanno effettuato una visita presso Teca del Mediterraneo, nell’ambito del progetto del CISS “Cittadini di Macedonia” e del Festival delle Scritture Creative “Mobili Frontiere” dell’Istituto Marco Polo di Bari.
Obiettivo del progetto è contribuire a migliorare il sistema d'istruzione secondaria superiore della Repubblica di Macedonia, rafforzando le pratiche di Educazione alla Cittadinanza nei giovani delle diverse provenienze linguistiche e culturali dei municipi di Tetovo, Struga, Gevgeljie, Negotino, Bogdanci, Valandovo.
Le due Docenti hanno rimarcato che la Macedonia è una terra dove convivono diverse etnie, dove ognuno parla la propria lingua e dove i progetti di cooperazione possono intervenire aiutando i cittadini a comprendere che l’interculturalità rappresenta un valore immenso da sfruttare: e a riflettere sulla diversità non come limite ma come risorsa da sfruttare.
Il programma di incontri ha permesso alle due docenti, Radica Lazova del Liceo S. Cirillo e Metodio di Negotino e Daniela Zatarakoska dell’Istituto “Niko Nestor” di Struga, di condividere con i loro colleghi pugliesi i risultati del percorso sull’Educazione alla Cittadinanza avviato nell’ambito del progetto del CISS nel paese e fornire agli studenti delle scuole dell’Istituto Marco Polo di Bari e dell’Istituto Salvemini di Molfetta una prima immagine della dimensione scolastica macedone, preliminare alle attività di scambio che saranno realizzate in futuro nell’ambito dell’iniziativa.
In rappresentanza del CISS erano presenti: Pasqua de Candia, responsabile Settore Educazione allo Sviluppo Puglia. e Brando Amantonico, responsabile Sede territoriale Puglia.
L’incontro presso Teca del Mediterraneo si è rivelato un momento di confronto e condivisione di buone pratiche. Silvana Cavallo, Maria Abenante e Rosalba Magistro, in rappresentanza di Teca del Mediterraneo hanno portato la testimonianza delle attività e delle idee che sostengono il lavoro quotidiano degli operatori di Teca, soprattutto nel campo delle attività biblio-documentali, della educazione interculturale e della comunicazione istituzionale.

  Foto

torna su

17-20 Maggio 2010. Il Consiglio Regionale della Puglia al Forum Pa 2010

Anche quest’anno il Consiglio Regionale della Puglia, rappresentato da Teca del Mediterraneo, è stato presente al Forum PA 2010, che si è tenuto da 17 al 20 maggio, presso la nuova Fiera di Roma, unitamente alla Giunta Regionale, InnovaPuglia e Assessorato ai Trasporti. In particolare il 17 maggio è stato ritirato dal dott. Waldemaro Morgese il premio ‘Premiamo i risultati’ indetto dal Ministero della Funzione Pubblica e assegnato alla Biblioteca del Consiglio Regionale ‘Teca del Mediterraneo’ per l’edizione 2009 del progetto “Building Apulia”.
Nel corso delle quattro giornate della manifestazione è stato distribuito materiale istituzionale illustranti i progetti effettuati e in itinere oltre allo statuto regionale e a brochure inerenti all’attività di formazione Bibliographic Instruction.

  Link sito forum PA

  Tecanews num. 41

  Galleria Fotografica

  Rassegna Stampa

torna su

17 Maggio 2010. Brunetta premia Teca del Mediterraneo. La cerimonia al ForumPa

Teca del Mediterraneo, Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia vince “Premiamo i Risultati”. Il concorso promosso dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione - Dipartimento della Funzione Pubblica finalizzato a premiare i risultati e l’impegno a migliorare le performance e a valorizzare gli esempi di buona amministrazione.
Teca del Mediterraneo ha partecipato attraverso un piano di miglioramento gestionale con “Building Apulia, costruendo l’identità regionale, edizione 2009”. Il piano, nello specifico, ha coinvolto con modalità diversificate intellettuali - testimonials, creativi, scrittori e saggisti, editori locali, studenti di scuole superiori, utenti di biblioteche pubbliche e private, emittenti TV e testate giornalistiche locali, nella valorizzazione di libri scritti da autori pugliesi, editi da Case Editrici pugliesi, il cui contenuto abbia interessato la Puglia.
Teca del Mediterraneo, insieme all’INPS di Lecce e al Circolo Didattico di Massafra è l’unica amministrazione della Regione Puglia ad aver vinto il concorso “Premiamo i Risultati” grazie alle sinergie del gruppo di lavoro composto da: Waldemaro Morgese ( coordinamento strategico) Giulia Murolo (referente “Premiamo i Risultati” e referente marketing e Comunicazione Building Apulia 2009), Paola Grimaldi (Referente organizzazione Building Apulia) Valter Messore (Referente Monitoraggio e Customer Satisfaction) Daniela Ardillo (Referente Contabilità Building Apulia 2009) Salvatore Murolo e Alfonso Marrese (Animazione Culturale e Segreteria organizzativa).
I numeri di Premiamo i Risultati: 2015 le amministrazioni candidate in tutta Italia, 213 quelle ammesse alla valutazione finale, 129 quelle ammesse alle visita da parte del valutatore Caf per raggiungimento di risultati particolarmente significativi.
La cerimonia di premiazione si terrà lunedì 17 maggio, ore 10.30 sala F, padiglione 10, durante il convegno inaugurale del ForumPa 2010, per l’occasione il direttore di Teca del Mediterraneo incontrerà il Ministro per le riforme e l’innovazione Renato Brunetta per la consegna del premio.

  Tecanews num. 42

  Galleria Fotografica

  Rassegna Stampa

torna su

25 Maggio 2010. Da Canosa in quarantasei al Consiglio regionale e “le sanno tutte”

Presidente di Giunta e del Consiglio, segretari, vice segretari, consiglieri e assessori: chi sono? I ragazzi dell’Istituto commerciale “Einaudi” di Canosa di Puglia le sanno tutte, chi occupa le cariche istituzionali non ha segreti per loro. In visita al palazzo di via Capruzzi, nell’ambito del progetto di comunicazione istituzionale “Il Consiglio regionale si fa conoscere”, i quarantasei studenti delle “quinte” si sono rivelati preparati su tutto ciò che riguarda l’organo legislativo della Puglia, a dispetto dei suggerimenti sottovoce delle loro insegnanti.
Interessati, curiosi e partecipativi: i giovani padroneggiano anche l’articolo 117 della Costituzione, le modifiche al Titolo V e conoscono perfino l’anno in cui il Palazzo di viale Capruzzi è stato costruito. Non hanno potuto, però, sedere sulle poltrone dell’Aula e simulare una seduta consiliare, per via dei preparativi dell’imminente cerimonia d’insediamento della nona legislatura.
Poi tutti al secondo piano del palazzo, nell’Aula Guaccero, dedicata al segretario generale del Consiglio recentemente scomparso. Lì è continuata la discussione su cosa si fa in un’assemblea. “Si discute dell’andamento regionale”, ha risposto qualcuno, a buon diritto. E si fanno le leggi. Come? “In quattro-e-quattro-otto”, ha sentenziato qualcun altro, suscitando l’ilarità e, al tempo stesso, la disapprovazione di molti. La visita è terminata nella Biblioteca del Consiglio regionale, “Teca del Mediterraneo”. (a.m.)
Fonte agenzia n. 827 del 25 Maggio 2010 www.consiglio.puglia.it

torna su

25 Maggio 2010. “Nel cuore della democrazia” noi e il Consiglio Regionale.

Il 25 Maggio 2010 rimarrà per sempre una giornata da ricordare. Le tre quinte dell’I.T.C. L. EINAUDI di Canosa di Puglia, accompagnate dalle rispettive docenti di Diritto: Paola di Falco, Brigida Pinnetti e Maria Grazia Vista, con un po’ di emozione hanno varcato le porte del Consiglio della Regione Puglia, la sede più alta del confronto politico-istituzionale del nostro territorio. La visita ha preso le mosse dal progetto “Nel cuore della democrazia”, giunto ormai alla VII edizione ed istituito dalla Regione Puglia. L’aula consiliare, l’aula Guaccero e la biblioteca “Teca del Mediterraneo” hanno fatto da sfondo alla brillante e coinvolgente presentazione della Dott.ssa Giusy Mariano che, con vivacità e simpatia, ha attirato l’attenzione di ben cinquantuno ragazzi, interessati all’attività politica e legislativa del Consiglio. Un grazie particolare alla dott.ssa Silvana Cavallo, referente del progettto, che con grande attenzione alle problematiche della scuola e squisita sensibilità ci ha assistito durante il percorso e ci ha consentito di realizzare questa costruttiva esperienza.
I mitici ragazzi delle classi quinte: Am, Bm, Cm e le docenti:
Prof.sse Paola di Falco, Brigida Pinnetti e Maria Grazia Vista

torna su

26 Maggio 2010.“Per la diffusione della cultura del giardino”. Un convegno a Bari presso Villa La Rocca

Si è svolto a Bari, Mercoledì 26 maggio 2010, presso Villa La Rocca , il convegno dal titolo “Per la diffusione della Cultura del Giardino”, organizzato dal Centro Euromediterraneo di Cultura Biofila in collaborazione con Accademia Pugliese delle Scienze, Accademia dei Georgofili sez. Sud-Est, Società Italiana per la Protezione dei Beni Culturali e Sezione pugliese della Società Botanica Italiana. Sono intervenuti Vittorio Marzi, Presidente dell’Accademia Pugliese delle Scienze e dell’Accademia dei Georgofili Sez. Sud Est, Grazia Distaso Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Bari, Franca Tommasi Presidente della Sezione Pugliese della Società Botanica Italiana, Letterio Munafò Vice Presidente Nazionale della Società Italiana per la Protezione dei Beni Culturali, Erminia Traversa, Dirigente del settore Giardini del Comune di Bari,Pasquale Montemurro Docente di Agronomia e Coltivazioni Erbacee presso l’Università degli Studi di Bari, Anna Rita Somma coordinatrice del Centro Euromediterraneo di Cultura Biofila. Le conclusioni sono state affidate allo storico Vito Antonio Leuzzi.
Nel corso dell’incontro sono state fatte diverse riflessioni sul tema del Giardino a vari livelli; è stato illustrato il progetto del professor Montemurro “Un Giardino per la Pace” , è stata presentata una proiezione su Villa La Rocca a cura del professor Marzi, si è parlato dei Giardini in ambito urbano; Anna Rita Somma ha evidenziato le potenzialità interdisciplinari e interculturali del Giardino che si esaltano in particolare nella Biblioteca e del significato della Biblioteca-Giardino.

  Tecanews num. 43

  Invito

  Rassegna Stampa

  Galleria Fotografica

torna su

28 Maggio 2010. Mini-Consiglio targato Barletta tra i banchi di via Capruzzi

Nuova legislatura, buone abitudini: continua infatti l’appuntamento con “il Consiglio regionale si fa conoscere”, progetto dell’ufficio di presidenza, coordinato da “Teca del Mediterraneo”. A “prendere d’assalto” l’Aula la scuola primaria “Massimo d’Azeglio” di Barletta, 43 bambini delle quinte, A e B.
La simulazione dei ruoli consiliari è di rito e l’entusiasmo non manca, sebbene con qualche incertezza. È facile per i simpatici visitatori confondere il potere legislativo con quello giudiziario: “Chi siede in Consiglio regionale?”. Pronta la risposta: “ i giudici”.
Il più preparato è l’assessore alle politiche giovanili, in questo caso non si tratta di Nicola Fratoianni ma del piccolo Miki, che risponde a tono ai quesiti più difficili e alla fine sentenzia: “I cittadini devono dire le loro opinioni”. I più “terribili”, secondo le loro maestre, “quelli” del centrodestra. Per loro: “Rocco Palese è il consigliere più votato”, mentre rimane incredulo il giovane Walter, quando scopre che proprio lui siede al posto del presidente Nichi Vendola. Ma è messo subito a tacere dal compagno Francesco Paolo, quando questi capisce di dover svolgere il ruolo di presidente del Consiglio e di essere perciò “il padrone di casa”.
E mentre il mini-Consiglio entra nella parte, arriva, a sorpresa, a salutare i “colleghi” un vero rappresentante dell’Assemblea: il neo consigliere segretario, Peppino Longo. “Oggi cedo volentieri la poltrona a Vittorio”, il bambino che siede al suo posto.
“Spero davvero – ha continuato – che questa possa essere un’esperienza da ricordare e che, chissà, un domani possa vedere alcuni di voi protagonisti, certo non in quest’Aula ma nella nuova sede del Consiglio”.
Dopo aver invitato i ragazzini a “fare i bravi”, Longo ha ricordato che saranno loro, nel futuro, a “governare la Puglia”. (s.s)
Fonte agenzia n. 878 del 28 Maggio 2010 www.consiglio.puglia.it

  Relazione Conclusiva Progetto

torna su

28 Maggio 2010. Gli studenti di San Ferdinando ospiti del Consiglio regionale

Ultimo appuntamento per “il Consiglio regionale si fa conoscere”, l’iniziativa promossa dall’ufficio di presidenza d’intesa con la direzione scolastica regionale e coordinata da “Teca del Mediterraneo”.
A chiudere il ciclo di 54 incontri, che riprenderanno a dicembre, l’istituto superiore “Michele Dell’Aquila” di San Ferdinando di Puglia. Quarantadue ragazzi, delle classi seconda e terza, hanno visitato l’Aula di via Capruzzi. Accompagnati dai docenti, gli studenti hanno ascoltato con interesse come si svolge l’attività legislativa all’interno del Palazzo, approfondendo il ruolo della Giunta e conoscendo da vicino “la macchina” del Consiglio regionale.
Le incertezze di rito non sono mancate: “Se il presidente della Giunta decidesse tutto da solo, in che regime saremmo?”. Risposta errata: “monarchia”.
E dopo il “gioco” dei ruoli, anche questa volta c’è stata una proposta di legge, quella che piace sempre ai giovani visitatori: l’abolizione del sabato scolastico. Passata anche stavolta ma, purtroppo per loro, per finta. (s.s)
Fonte agenzia n. 880 del 28 maggio 2010 www.consiglio.puglia.it

torna su

29 Maggio 2010. Grande successo di pubblico per “Il Passeggero Curioso” il workshop teatrale sull’emigrazione pugliese

Si è svolta sabato 29 maggio 2010 presso il Teatro Forma di Bari la rappresentazione del "Passeggero Curioso" ("The Curious Passenger"), evento teatrale finale di un workshop intercontinentale che ha accomunato studenti pugliesi e statunitensi sul tema dell’emigrazione pugliese in USA e del contributo di vittime pugliesi nei Gulag sovietici. L'iniziativa fa parte del progetto "Thomas Sgovio: memorie di una vita", con capofila la Teca del Mediterraneo, Biblioteca Multimediale del Consiglio Regionale della Puglia.
Lo spettacolo è stato in precedenza rappresentato da studenti statunitensi in lingua italiana a Buffalo (USA).
Circa 300 studenti hanno affollato il Teatro Forma partecipando con grande attenzione e interesse alla performance, che si è avvalsa della regia di Vittorio Capotorto (Associazione "Teatromania" di New York) e di un team di creativi italo-americani.
Ad apertura dell'evento il direttore di Teca, Waldemaro Morgese, ha portato i saluti del neo presidente del Consiglio Regionale Onofrio Introna, impegnato in Roma alla Conferenza dei Presidenti delle Assemblee regionali, mentre il prof. Vito Antonio Leuzzi, direttore dell'IPSAIC e il regista Vittorio Capotorto hanno posto in rilievo alcuni aspetti storici e artistici della rappresentazione.

  Tecanews num. 45

  Playbill in italiano

  Galleria Fotografica

  Servizio Rai 3 Regionale

  Rassegna Stampa

torna su

4 Giugno 2010. I misteri del Francesco Padre e del giallo di Ugento nel sesto appuntamento di Building Apulia

Libertà di stampa e il ruolo dell’informazione nelle inchieste giudiziarie questo è stato il fil rouge del sesto appuntamento di Building Apulia. Ospiti della giornata dedicata al Quarto Potere Lino de Matteis autore de ”Il giallo di Ugento” edito dalla casa editrice Glocal, che racconta dell’omicidio di Peppino Basile consigliere dell’Italia dei Valori nel comune di Ugento assassinato due anni fa dalla criminalità.
“L’informazione aveva portato le indagini nella direzione personale motivo che ha nascosto per tanto tempo la verità, - ha dichiarato l’autore - dopo mesi si è scoperto che l’omicidio Basile è stato realizzato per mano di due albanesi e commissionato da un boss di Parabita per essere stato osteggiato in operazioni speculative.” Il testo contiene anche un’appendice che racconta la voce de popolo attraverso il blog.
Il secondo ospite nella giornata è stato Gianni Lannes autore di “NATO: colpito e affondato. La tragedia insabbiata del Francesco Padre” edito dalla Meridiana. Il libro riapre il caso dell’affondamento del peschereccio molfettese abbattuto nel 1994 tramite un missile sparato da un sommergibile Nato mentre era in atto la Guerra di Sarajevo.
“Queste due opere sono una sfida all’omertà – ha dichiarato – Giuliano Foschini testimonial della giornata - Lannes e de Matteis invece sono due esempi di giornalismo e di impegno civile.” L’incontro è stato coordinato da Alfonso Marrese.

  Tecanews num. 44

  Programma

  Scheda Libro "NATO: colpito e affondato. La tragedia insabbiata del Francesco Padre di Gianni Lannes"

  Scheda Libro "Il giallo di Ugento"

  Rassegna Stampa

  Galleria Fotografica

  Il Quarto Potere in Building Apulia Servizio 7 Gold

  Il Quarto Potere in Building Apulia Servizio Telebari

torna su

4 Giugno 2010. Parlamento dei giovani: la classe dirigente pugliese di domani

Far vivere agli studenti la vita democratica direttamente all’interno di un’Istituzione, nell’Aula di via Capruzzi. “Il parlamento dei giovani è una maniera intelligente di costruire una classe dirigente”. Il presidente del Consiglio regionale Onofrio Introna ha salutato così i protagonisti della sesta edizione del progetto consiliare, intervenendo nella seduta conclusiva del 2010. Quaranta i giovani parlamentari, eletti come i 190 che li hanno preceduti dai loro coetanei e provenienti da differenti istituti delle superiori. Sono loro al centro dell’iniziativa di democrazia e partecipazione, che vuole incoraggiare le nuove generazioni ad essere cittadini attivi e proporre soluzioni.
Commosso il saluto del presidente uscente Pietro Pepe, sempre vicino ai ragazzi, come i giovani hanno riconosciuto nella motivazione di una targa consegnata agli “autorevoli colleghi anziani”. “Il Parlamento dei giovani – ha detto Pepe - è una creatura verso la quale ho sempre provato grande affetto”.
A presiedere “l’altro Consiglio”, Fabrizio Camera, tarantino. “I giovani hanno bisogno di sentire le istituzioni vicine” ha esordito il giovane presidente. Ha poi esortato a “fare attenzione alle risorse rinnovabili e ai pericoli dettati dall’infiltrazioni del malaffare nel settore”.
Tema di questa sesta legislatura: “Legalità e sicurezza nella scuola”. Tre le proposte di legge all’attenzione dei colleghi “più grandi”: l’uso della mattonella energetica come fonte alternativa negli spazi pubblici, l’abbattimento dell’inquinamento acustico con asfalti fonoassorbenti e l’impiego di defibrillatori nelle strutture sportive.
Ad Introna, quindi, il testimone di Pepe: il progetto continuerà, sempre con tanta attenzione verso il mondo dei giovani. Parola del nuovo presidente del Consiglio e dei componenti dell’Ufficio di Presidenza, il vicepresidente Antonio Maniglio, i neo segretari Andrea Caroppo e Peppino Longo, presenti alla seduta ed alla consegna degli attestati di partecipazione ai baby parlamentari.
Fonte agenzia n. 937 del 4 giugno 2010 www.consiglio.puglia.it

  Tecanews num. 46

  Rassegna Stampa

  Galleria Fotografica

  Relazione Conclusiva Progetto

torna su

18 Giugno 2010. La Puglia dei templari e delle crociate nel settimo appuntamento di Building Apulia

Il “Medioevo” e la “Puglia Medievale” quello veicolato al pubblico e non quello degli studiosi, questo è stato il tema del settimo appuntamento di “Building Apulia”.
Nell’ incontro organizzato dalla Teca del Mediterraneo sono state presentate due opere: "Boemondo D'Altavilla. Un pugliese alla prima crociata" di Renato Russo, Edizione Rotas, e "I templari nella Puglia medievale" di Vito Ricci, Edizioni dal Sud.
Testimonial della giornata Raffaele Licinio, docente di Storia medievale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Bari. “Prima di parlare di Medioevo bisogna darne una definizione – dichiara il prof Licinio – proprio perché il concetto di Medioevo ha vari significati ed è stato coniato dagli studiosi.”
“Quando si parla di templari ci si riferisce all’ordine monastico cavalleresco. Nel tempo – aggiunge Licinio - sono diventati l’ordine più ricco scatenando gelosie ed invidie. Delle crociate ne è stata costruita anche una identità cinematografica anche se per molti versi staccata e distante dalla storia reale.”
“I due volumi sono stati pensati e scritti con l’intento di fare della storia uno strumento di pura divulgazione, - hanno dichiarato Renato Russo e Vito Ricci – autori della giornata - un’azione necessaria che può essere completata solo se alla base c’è la ricerca degli accademici.”
L’incontro è stato moderato e coordinato Alfonso Marrese, giornalista.

  Tecanews num. 47

  Programma

  Scheda Libro "Boemondo D'Altavilla. Un Pugliese alla Prima Crociata "

  Scheda Libro "I templari nella Puglia medievale di Vito Ricci"

  Galleria Fotografica

  Rassegna Stampa

  Servizio Telebari

  Servizio 7 Gold

torna su

24-25 Giugno 2010. La biblioteca che fa educazione informale nel 13° workshop di Teca del Mediterraneo

Si svolgerà il 24 e 25 giugno prossimo, a partire dalle ore 9.00, presso Villa Romanazzi Carducci in Bari, il tradizionale workshop di Teca del Mediterraneo, la Biblioteca Multimediale del Consiglio Regionale della Puglia, evento ritenuto oggi il più importante del Mezzogiorno nel campo bibliodocumentale, in questo anno 2010 giunto alla tredicesima edizione e dedicato all’ educazione informale".
Al workshop partecipano bibliotecari, documentaristi, archivisti, operatori museali di tutte le regioni d'Italia e di 13 Paesi del bacino del Mediterraneo. Nutrita anche la mostra-mercato, con presenza di società e organizzazioni che si occupano di "knowledge" (conoscenza). Il saluto inaugurale verrà portato dal neopresidente del Consiglio Regionale Onofrio Introna.
35 relatori, di cui 14 stranieri, discuteranno nel corso di 4 sessioni sulle modalità attraverso cui le biblioteche e i centri di documentazione contribuiscono a migliorare le condizioni di "knowledge" (conoscenza) delle persone durante tutta la vita, lavorativa e non. Un ruolo che produce inclusione sociale, miglioramento delle capacità degli individui, potenziamento della diffusione del sapere e delle competenze necessarie a svolgere in modo più consapevole le attività personali o di collettivo interesse.
A conclusione dei lavori, alle ore 18.00 del 25 giugno, il compositore Ivan Iusco consegnerà il prestigioso III premio di Teca "Ombre sonore del Mediterraneo" al compositore pugliese Salvatore Sica. Successivamente, alle ore 19.30, nella sala Europa di Villa Romanazzi Carducci, si svolgerà un concerto della pianista Angela Annese, che eseguirà brani poco noti o addirittura ignoti di operisti pugliesi quali Saverio Mercadante, Ottone Pesce, Nicola Cassano, Nicola Costa, Pasquale La Rotella, Nicola Scardicchio, Niccolò Van Westerhout.
Media partner etico del workshop è quest'anno il periodico "La Gazzetta dell'Economia".

  Tecanews num. 48

  Programma

  Avviso

torna su

24-25 Giugno 2010. Tredicesimo Workshop di Teca del Mediterraneo dedicato all’Educazione Informale

Si è svolto nei giorni 24 e 25 giugno 2010, presso l'Hotel Villa Romanazzi Carducci in Bari, il XIII workshop di Teca del Mediterraneo, dedicato all’educazione informale. Ai lavori hanno partecipato oltre 300 convegnisti, tra bibliotecari, documentaristi, archivisti e operatori culturali, confermandosi così la manifestazione più importante in ambito biblidocumenatale nell'Italia Meridionale.
Il saluto inaugurale è stato portato dal neo Presidente del Consiglio Regionale Onofrio Introna e dopo l’introduzione del Direttore di Teca del Mediterraneo, Waldemaro Morgese, i lavori si sono svolti rispettando il programma delle 2 giornate con gli interventi di 30 relatori di cui 11 stranieri. Nel corso delle 4 sessioni (2 per giornata) si è discusso delle varie modalità attraverso cui le biblioteche e i centri di documentazione possono contribuire a migliorare le condizioni di "knowledge" (conoscenza) delle persone durante tutta la vita, lavorativa e post lavorativa. Nella giornata del 24 giugno si sono svolte 2 sessioni dedicate alle buone pratiche, italiane e anche straniere (Iran e Spagna).
Nella giornata del 25 giugno, dopo il saluto istituzionale del neo Assessore ai Beni Culturali Angela Barbanente, i lavori sono proseguiti con il V meeting delle biblioteche mediterranee (con 9 esponenti di biblioteche dell’area del Mediterraneo) e con il progetto “Apulia”, nell’ambito del quale: è stato presentato il volume “Operisti di Puglia: dall’Ottocento ai giorni nostri”; è stato conferito il III premio "Ombre sonore del Mediterraneo"; è stato eseguito il concerto musicale “Operisti di Puglia al pianoforte” con l'esecuzione di brani poco noti o addirittura ignoti di operisti pugliesi quali Nicola Cassano, Pasquale La Rotella, Ottone Pesce, Nicola Scardicchio, Niccolò van Westerhout.
Contestualmente si è svolta una mostra-mercato di prodotti e servizi con la partecipazione di 26 Ditte e Organizzazioni. Tutte le sessioni e iniziative hanno avuto ampia eco sulle emittenti TV, sulle agenzie e sulla carta stampata: la rassegna stampa ha annoverato oltre 100 lanci. Le relazioni svolte al workshop, distribuite ai partecipanti, sono nel sito web di Teca e saranno presto pubblicate in atti cartacei nella loro stesura definitiva.
Media partner etico del workshop quest'anno è stato il periodico "La Gazzetta dell'Economia", che ha dedicato all’evento vari articoli.

  Tecanews num. 50

  Galleria Fotografica Prima Giornata

  Tecanews num. 51

  Galleria Fotografica Seconda Giornata

  Servizio su TG RAI3

  Servizio su 7 Gold

torna su

1 Luglio 2010. “Giardini d’Arte”. Il convegno a Villa La Rocca di Bari

Si è svolto a Bari presso Villa La Rocca, giovedì primo luglio 2010, un incontro sul tema GIARDINI D’ARTE, organizzato dal Centro Euromediterraneo di Cultura Biofila in collaborazione con l’Accademia pugliese delle Scienze, l’Accademia dei Georgofili Sez. Sud Est, la società Botanica Italiana Sez. Puglia.
Nel corso dell’incontro è stata evidenziata l’importanza della Cultura del Giardino a vari livelli; per l’occasione sono intervenuti Alba Sasso, assessore Diritto allo Studio e Formazione della Regione Puglia, Corrado Petrocelli Rettore dell’ Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, Franca Tommasi Presidente per la sezione Pugliese della Società Botanica Italiana, Anna Rita Somma coordinatrice del Centro Euromediterraneo di Cultura Biofila.
Vittorio Marzi, Presidente dell’Accademia Pugliese delle Scienze e Presidente dell’Accademia dei Georgofili Sez. Sud Est, ha guidato i presenti in un “viaggio nel mondo del giardino” illustrando numerose testimonianze relative all’arte dei giardini nel corso dei secoli.
Le documentazioni di Marzi hanno dimostrato l’importanza della Cultura del Giardino nei popoli sin dall’antichità come nella Mesopotamia, nell’antico Egitto, nel mondo romano e in quello islamico. Attenzione particolare è stata data alla realtà italiana che custodisce un ricco patrimonio di Giardini realizzati nelle varie epoche come quelli costruiti nel periodo medioevale, rinascimentale e barocco.

  Tecanews num. 52

  Locandina

  Galleria Fotografica

  Rassegna Stampa

torna su

8 Luglio 2010. La biblioteca in un click. Nuovi servizi web per Teca del Mediterraneo

Nuovi servizi web progettati e attivati da Teca del Mediterraneo. La Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia offre da oggi due nuovi servizi online: “Chiedi a Teca” e “TecaLive”.
Chiedi a Teca” è un esempio di biblioteca a distanza, che mette a disposizione di tutti i cittadini risorse e professionalità per 24 ore al giorno e per sette giorni a settimana. Con l’invio di un’e-mail a chiediateca@bcr.puglia.it gli utenti possono formulare domande a un team di bibliotecari, i quali risponderanno, a seconda del tipo di domanda, da uno a un massimo di sette giorni lavorativi.
TecaLive” è un esempio di biblioteca interattiva, che permette di “chattare” con gli operatori di Teca del Mediterraneo in tempo reale semplicemente collegandosi al sito web www.bcr.puglia.it.
I due servizi sono gratuiti, pensati in particolar modo per mettere a disposizione dei cittadini le competenze specialistiche del personale bibliotecario e comunicazionale che opera presso Teca.

  Tecanews num. 53

  Rassegna Stampa

torna su

9 Luglio 2010. L'esperienza della Comunicazione Istituzionale del Consiglio Regionale esposta al Master Meael

Il direttore di Teca del Mediterraneo, prof. Waldemaro Morgese, ha tenuto una lezione ai frequentanti del Master di 1° livello "MEAEL-Master in Economia e Amministrazione degli Enti Locali", attivato presso la II Facoltà di Economia dell'Università di Bari, con sede nella città di Taranto. La lezione ha riguardato l'esposizione della "buona pratica" della comunicazione istituzionale del Consiglio Regionale della Puglia. L'argomento ha suscitato un notevole interesse da parte dei corsisti. Il Direttore di Teca nell'occasione ha distribuito una dispensa didattica intitolata "La comunicazione istituzionale nel Consiglio Regionale della Puglia".

  Dispense La Comunicazione Istituzionale nel Consiglio Regionale della Puglia

torna su

14 Luglio 2010. Svolta la “trimestrale gestionale“ di Teca: positivi gli indicatori sensibili

Si è svolta mercoledì 14 luglio 2010, con inizio alle ore 16.30, la consueta “conferenza di controllo gestionale” che “Teca del Mediterraneo” promuove trimestralmente nella propria sede con la partecipazione di tutti gli operatori invitati per valutare i risultati della gestione, nell’ambito del “Sistema di prospettazioni, autoanalisi & qualità” di Teca. Questa volta è stato analizzato il “Flash Report” del secondo trimestre 2010, che contiene dati riassuntivi essenziali.
Alla conferenza (vero “brainstorming”), i cui lavori si sono prolungati in modo proficuo fino alle ore 18.00 senza pause e con una vivace discussione, hanno preso parte n° 27 operatori a vario titolo.
La conferenza è stata aperta dal Direttore di Teca, Waldemaro Morgese, che ha relazionato sull’attività complessivamente svolta da Teca nel secondo trimestre, confrontando i dati sensibili con quelli del periodo corrispondente del 2009; il Direttore ha anche informato sulla “audizione” svolta presso l’Ufficio di Presidenza del CR sulle problematiche di Teca e degli operatori esternalizzati.
Le principali variabili analizzate e raffrontate sono state l’andamento delle visite (in loco, remote, al sito web), le indicizzazioni digitali inserite nell’OPAC, gli utilizzi in termini monetari della dotazione finanziaria disponibile, il grado di soddisfazione espresso dagli utenti e gli eventi pubblici promossi direttamente da Teca, o realizzati in partnership o a cui Teca ha partecipato ufficialmente e a livello qualificato.
Con piena soddisfazione dei presenti, tutti gli indicatori hanno segnalato un trend positivo, salvo le visite al sito web che sono state inferiori, anche perché Teca ha attivato nel frattempo la sua presenza su Facebook e su YouTube; il grado di soddisfazione degli utenti, in particolare, si è attestato a 97,9% di soddisfatti, superiore a quello medio del 2009.
Il dato relativo agli eventi pubblici è stato anch’esso molto soddisfacente: ben 50 eventi, che diventano 201 aggiungendo le visite degli studenti al CR, le sessioni plenarie del Parlamento dei giovani, le sessioni di lettura dei quotidiani locali in classe, le sessioni di “information literacy”: la variabile degli eventi pubblici segnala un radicamento molto forte e innovativo di Teca nel territorio regionale e non solo.
Il Direttore ha puntualizzato che le “operazioni elementari” svolte presso Teca possono essere ulteriormente raggruppate in due grandi partizioni tipologiche: “routine” e “progetti specifici”.
Riguardo alle operazioni di “routine”, che costituiscono la “spina dorsale” di Teca, il Direttore ha richiamato i 20 “drivers di valore” indicati nella Carta dei Servizi, per i quali è già disponibile una griglia di indicatori utile a meglio monitorarne la “performance” (da rendere operativa).
Il Direttore ha anche presentato i punti di forza e quelli critici, nonché segnalato le principali azioni da svolgere nei restanti mesi del 2010. Si è proceduto anche ad analizzare in modo particolareggiato i 5 “progetti specifici” di Teca: Apulia, Consiglio Regionale Aperto (articolato in 3 programmi), Migranti, Rapporto di Customer & Firm Satisfaction, Memorie di una vita: Thomas Sgovio.
Alla relazione del Direttore sono seguiti i brevi interventi pre-programmati, presentati anche per iscritto, e alcuni interventi spontanei, svolti da Maria Abenante, Rosalba Magistro, Domenica Di Cosmo, Paola Grimaldi, Valter Messore, Giulia Murolo, Anna Filograno, Gianfranco Marzano, Anna Rita Somma e Angelica Labianca.
La relazione del Direttore e le brevi comunicazioni pre-programmate dei vari collaboratori di Teca possono essere consultate in versione integrale nel Sito Web di Teca.

  Relazione Direttore

  Relazione Di Cosmo SOL

  Relazione Di Cosmo

  Relazione Abenante Partnership

  Relazione Abenante Workshop

  Relazione Murolo

  Relazione Filograno

  Relazione Grimaldi per Building Apulia

  Relazione Grimaldi per gruppo reference

  Relazione Magistro

  Relazione Messore

torna su

23 Luglio 2010. Pubblicata la Guida Rapida per l’Utente di Teca del Mediterraneo

Pubblicata sul sito istituzionale di Teca del Mediterraneo www.bcr.puglia.it la Guida Rapida per l’utente. Il nuovo prodotto, estratto dalla Carta dei Servizi, vuole essere un vero e proprio "strumento” per tutti gli utenti che hanno necessità di muoversi nell’universo della Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia.
Modalità di accesso e di iscrizione, uso dei pc, cataloghi, banche dati, document delivery, proposte d’acquisto, servizi interattivi a distanza, modalità di reclamo e altre attività, queste e molte altre le informazioni utili presenti nella guida elaborata da Teca del Mediterraneo.
La pubblicazione della Guida consente agli utenti in modo semplice e intuitivo di conoscere i servizi della Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia, infatti ai nuovi iscritti la Guida sarà consegnata unitamente alla Carta dei Servizi, mentre per tutti gli utenti sarà in distribuzione gratuita presso i servizi di reference della biblioteca.

  Tecanews Num. 55

  Rassegna Stampa

torna su

30 Luglio 2010. Tredicesimo workshop di Teca del Mediterraneo. L'incontro internazionale in un video

Interviste ai relatori, testimonianze, saluti istituzionali. Questo e molto altro ancora nel video di Teca del Mediterraneo. Il documentario, montato in occasione del tredicesimo workshop organizzato il 24 e 25 giugno a Bari dalla Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia, è stato realizzato con la regia di Porzia Sodano. Il video documentario sulla due giorni dedicata all'educazione informale è disponibile su Youtube e sul sito web di Teca del Mediterraneo www.bcr.puglia.it
http://www.youtube.com/watch?v=ZwFSiOyHCcE

  Tecanews Num. 56

torna su

19 Agosto 2010. Progetto Thomas Sgovio. Pubblicato il memoriale in Russia

Il 19 agosto 2010 si è svolto a Mosca, presso il Museo Storico di Stato sito sulla Piazza Rossa, un affollato seminario di studi sulla figura di Thomas Sgovio, emigrato pugliese in USA nei primi decenni del Novecento e deportato successivamente nel terribile Gulag sovietico di Kolyma.
L’evento ha concluso un progetto italo-statunitense-russo sulla figura di Thomas Sgovio, con capofila Teca del Mediterraneo, svoltosi in USA e in Puglia a partire dal 2008. Durante il seminario è stato presentato il memoriale di Thomas stampato in lingua russa a cura del Museo Storico di Stato e si è approfondito il fenomeno del Gulag.
Il saluto ai partecipanti è stato portato da Alekei Konstantinovich Levkin, direttore del Museo Storico di Stato. Gli altri interventi istituzionali dei partners sono stati svolti da Waldemaro Morgese, direttore di Teca del Mediterraneo (che ha recato anche il saluto del presidente del Consiglio Regionale della Puglia Onofrio Introna) e da Lucia Caracci Cullens, Vice Console Onorario d’Italia in Buffalo (USA).
Sono quindi intervenuti con brevi e qualificate relazioni la rappresentante di Natalia Dmitrievna Solzhenitsyna (vedova del grande scrittore dissidente Solzhenitsin), Vito Antonio Leuzzi, direttore dell’IPSAIC e storico, Sergei Vladimirovic Juravlov, professore di scienze storiche nell’Istituto di Storia della Russia, Martin Ederer, professore di storia nella Buffalo State University di New York, padre Secondo Casarotto, parroco della St. Anthony Church di Buffalo, Adriano dell’Asta, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura in Mosca, Marina Naumova, ricercatrice del Museo Storico di Stato.
All’evento, che ha riscosso grande interesse e successo di intervenuti, hanno partecipato varie testate tv e giornalistiche moscovite, fra cui Elena Kovalenko, responsabile della redazione italiana di “The voice of Russia-Russian State Broadcasting Company”.

  Tecanews Num. 57

  Galleria Fotografica

  Intervento Waldemaro Morgese 1

  Intervento Waldemaro Morgese 2

  Intervento Alexej Levykin

  Rassegna stampa

torna su

4-5 Settembre 2010. Teca del Mediterraneo partner attivo delle celebrazioni Mascagnane

Il 4 e 5 settembre nella città di Cerignola, promosso dal Comune di Cerignola e dalla Provincia di Foggia, si è svolto il "settembre mascagnano", evento che si è giovato della appassionata direzione artistica della soprano Mara Monopoli, con la presentazione di un libro, una mostra, il conferimento di premi e la rappresentazione dell'opera lirica SILVANO, che il maestro Pietro Mascagni rappresentò alla Scala di Milano nel 1895 e che successivamente è rimasta pressocchè non più rappresentata. A Cerignola Mascagni aveva composto CAVALLERIA RUSTICANA e altre importanti opere durante il suo soggiorno dal 1886 al 1892 quale direttore della neonata Filarmonica locale. Teca del Mediterraneo, attraverso il direttore Waldemaro Morgese, ha partecipato il 4 settembre alla presentazione della novità editoriale di Vincenzo Guercia "La vocazione didattica di Pietro Mascagni" (Edizioni Erre, 2010) e il 5 settembre alla conferenza stampa con ospite la delegazione albanese guidata dal Viceministro per la cultura e il turismo della Repubblica d'Albania Suzana Turku (l'opera SILVANO è stata rappresentata nei giorni scorsi anche ad Apollonìa d'Albania con un corpo orchestrale albanese): nell'occasione sono stati rinsaldati i rapporti culturali fra la Puglia e l'Albania, ove negli scorsi anni si è svolto il più importante progetto culturale transfrontaliero di cooperazione italo-albanese del programma Interreg IIIA 2000-2006 Italia-Albania con capofila Teca del Mediterraneo. Durante la presentazione del volume di Vincenzo Guercia, il direttore di Teca ha sottolineato come sia oggi matura l'utilità di costruire una mappa delle "icone culturali a valore internazionale" della Puglia, premessa necessaria della delineazione della sua identità dinamica e proiettata nel Mondo; questa mappa certamente nel campo dello spettacolo potrebbe vedere Pietro Mascagni come ideale "icona" della Capitanata, Nino Rota per la Puglia centrale e Carmelo Bene per l'area jonico-salentina.

  Foto

torna su

11-19 Settembre 2010. Il Consiglio Regionale della Puglia alla 74^ Fiera del Levante. Riproposta la mostra su Thomas Sgovio

Un qualificato evento culturale in Fiera. Nello stand del Consiglio Regionale in Fiera (stand n° 152 bis), Teca del Mediterraneo, la Biblioteca Multimediale del Consiglio Regionale, ripropone la grande mostra “DEAR AMERICA! EMIGRATI PUGLIESI TRA BUFFALO E MOSCA. GIUSEPPE E THOMAS SGOVIO NEI GULAG STALINIANI”.
La mostra è parte di un progetto, promosso dalla Presidenza del Consiglio Regionale, capofila la Teca del Mediterraneo, partner scientifico l’IPSAIC. Il progetto ha coinvolto una decina di altri partner internazionali e si è svolto dal 2008 ad oggi fra Puglia, Stati Uniti e Russia.
Si tratta di 23 pannelli e di alcune teche con reperti originali. La mostra sarà presentata dal Presidente del Consiglio Regionale della Puglia, Onofrio Introna, e si avvale di un formidabile apparato critico-documentale: 15 studiosi, italiani, statunitensi e russi hanno realizzato attraverso il progetto 4 pubblicazioni, alcune delle quali esposte e in vendita presso lo stand: lo sconvolgente memoriale di Thomas Sgovio DEAR AMERICA!, offerto ai lettori in 3 edizioni - in lingua inglese, italiana e russa - e il libro-catalogo della mostra riccamente illustrato con apparati storico-critici.
L’allucinante ed umanissima vicenda di Thomas Sgovio, internato nel Gulag di Kolima (Siberia), è stata anche drammatizzata a teatro in Puglia e negli USA.

  Tecanews Num. 60

torna su

13 Settembre 2010. Dear America” il presidente Introna inaugura la mostra sugli Sgovio

Il presidente del Consiglio regionale, Onofrio Introna, ha inaugurato nel padiglione consiliare in Fiera la Mostra “Dear America”, che rientra nel progetto ispirato dalla vicenda umana e storica di due emigrati pugliesi, Giuseppe e Tommaso Sgovio. “Una storia ricca di significati, nel pieno di grandi eventi e grandi mali del Novecento – ha sottolineato - uno spaccato significativo dell’emigrazione pugliese nel mondo, portato all’attenzione internazionale da una mostra ed una serie di pubblicazioni che hanno riscosso grande interesse negli Stati Uniti ed in Russia.
Il progetto “lega attorno ad una memoria condivisa tre realtà e tre lingue. È promosso dalla Presidenza del Consiglio regionale, capofila la Teca del Mediterraneo, con la collaborazione dell’Ipsaic. In diversi appuntamenti nei tre Paesi, ha coinvolto dal 2008 una decina di partner internazionali.
Di recente, il 19 agosto, ha riscosso molta attenzione il seminario nel Museo Storico di Stato a Mosca, sulla Piazza Rossa. È la struttura culturale più importante in Russia, come del resto l’Università statale di Buffalo, altro partner, è la più prestigiosa del New York State. Nell’occasione, è stata presentata l’edizione in lingua russa del memoriale di Thomas Sgovio, già tradotto in italiano dall’originale inglese. Un documento eccezionale, una testimonianza di emigrazione, da Modugno a Buffalo, poi di deportazione, quando il sogno comunista si scontrò con anni di lavori forzati nei gulag staliniani.
Agitatori per l’FBI, controrivoluzionari per il regime stalinista. Giuseppe, il padre, non resse ai disagi e si spense quasi subito. Thomas, classe 1916, fu deportato a Kolyma, in Siberia. Liberato alla morte di Stalin tornò in America, dove mise a frutto le doti di disegnatore. La General Motors scelse i suoi disegni per il centenario.
“Pubblicato a Buffalo nel 1972, il suo memoriale è un documento unico – ha notato il presidente Introna - la sola testimonianza diretta di un sopravvissuto ai gulag. Anche quella di Solgenitsin infatti è una ricostruzione”.
“Dear America”, è il titolo del memoriale e della mostra documentaria allestita in Fiera. 24 pannelli e alcune teche con reperti originali, oggetti personali, il poggia scarpe per il lavoro da sciuscià, il borsello di Thomas, il passaporto. A sostegno, il contributo storico-critico di 15 studiosi, italiani, statunitensi e russi, ricostruibile anche in quattro pubblicazioni. La mostra è stata già ospitata anche negli Stati Uniti, con i quali sono in atto una serie di accordi di collaborazione. (fel)
Fonte: Agenzia 2157 del 13 Settembre 2010 www.consiglio.puglia.it

  Tecanews Num. 62

  Galleria Fotografica

torna su

14 Settembre 2010. In fiera incontro-dibattito su San Nicola da Myra Viaggio fotografico nei luoghi del Santo.

Si è svolto, martedì 14 settembre, nello stand del Consiglio Regionale della Puglia l’incontro “Translatio Sancti Nicolai: viaggio fotografico nei luoghi del Santo”.
L’appuntamento, promosso dall’Associazione Culturale ‘Photography’, ha illustrato il libro e la mostra fotografica di Vincenzo Catalano dedicati a San Nicola Vescovo di Myra, venerato ecumenicamente dai cristiani ortodossi, cattolici, protestanti.
La mostra, allestita all’esterno dello stand presso la Fontana Monumentale della Fiera, documenta il viaggio “Ex Oriente Lumen”, una moderna traversata di 2000 miglia da Bari a Myra su una goletta di 22 metri lungo le rotte medioevali dei luoghi nicolaiani, voluta dalla Basilica Pontificia di San Nicola. “Veleggiando da Bari a Myra, abbiamo seguito la rotta medievale e fermandoci negli stessi ripari dei marinari del 1087 abbiamo fotografato le icone, le chiese e i testimoni della Translatio, ha dichiarato Enrica Simonetti giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno e moderatrice del dibattito. Rivedere questi luoghi oggi – che sono le tappe della vita nicolaiana apre gli occhi sul mondo di San Nicola, ha concluso la giornalista.” Per l’occasione hanno portato i saluti Onofrio Introna, Presidente del Consiglio Regionale della Puglia, sono intervenuti Cosimo Lacirignola, Presidente Fiera del Levante, Aldo Luisi, direttore del Centro Studi Classici e Cristiani dell’Università Aldo Moro di Bari, Giusy Cascella, Consigliere del Comune di Bari, Michele Loconsole, teologo e presidente Enec Bari – Europe Near East Centre- e Vincenzo Catalano, fotografo.

  Tecanews Num. 63

  Galleria Fotografica

torna su

15 Settembre 2010. Incontro in Fiera, Verso una mappa delle icone culturali dell’identità pugliese: Film/Frammenti in Progress.

Ha suscitato grande interesse la proiezione di frammenti filmici dei due docu-film su due icone dello spettacolo pugliese, che si è svolta mercoledì 15 settembre 2010, nello stand del Consiglio Regionale della Puglia in Fiera del Levante.
Alla presenza di un pubblico numeroso, Angelo Amoroso d’Aragona e Davide Barletti hanno presentato alcuni fotogrammi dei loro lavori, in corso di realizzazione su incarico di Teca del Mediterraneo.
Il regista Angelo Amoroso d’Aragona ha raccontato il lavoro di ricerca del suo docu-film su Enzo Del Re, cantautore e cantastorie che si guadagnò la ribalta nazionale debuttando nel 1969 nello spettacolo "Ci ragiono e canto" con Dario Fo, autore nel 1972 di un 33 giri identitario su Mola di Bari ("Maul-Voci e ritmi"), trionfatore al concerto del primo maggio 2010 con Vinicio Capossela ove ha cantato due sue famose composizioni: "Lavorare con lentezza" e "Tengo 'na voglia e fa niente".
Mentre i frammenti del lavoro su Cecilia Mangini realizzato dal regista Davide Barletti, sono stati presentati da Gianluca Sciannameo che sta curando un volume storico-critico che accompagnerà la pubblicazione del DVD.
Cecilia Mangini è critica, saggista, documentarista e sceneggiatrice, collaboratrice di Pier Paolo Pasolini in "Ignoti alla città" (1958) e in "La canta delle marane" (1960), autrice di "Stendalì" (1960) girato in provincia di Lecce e del film-documentario "All'armi siam fascisti!" insieme a Lino Del Fra e Lino Miccichè (1962); nel 2009 il NodoDoc International Documentary Film Festival di Trieste le ha dedicato un'ampia retrospettiva.
Il dibattito è stato condotto dal direttore di Teca, Waldemaro Morgese, che ha sottolineato come sia matura l’esigenza di costruire una mappa delle icone culturali di respiro internazionale che definiscano l’identità regionale pugliese, di cui Cecilia Mangini ed Enzo Del Re sicuramente fanno parte integrante.

  Tecanews Num. 64

  Galleria Fotografica

torna su

17 Settembre 2010. “Il protagonismo dell’Imprenditorialità culturale”. Per Building Apulia, giornata dedicata a Manni Editore

Una casa editrice innovativa, che punta alla narrativa giovane e alla promozione del territorio questo è stato il ritratto della Manni Editore, delineato nell’ottava giornata di Building Apulia.
Sono state presentate tre opere della casa editrice di San Cesario di Lecce: “E’ finita la controra. La nuova narrativa in Puglia” di Filippo La Porta, un’antologia di saggi dove 19 autori raccontano della Puglia e della gente di Puglia come quella più bella d’Italia figlia di mescolanze razziali, culturali, antropologiche e linguistiche.
“La Puglia – ha dichiarato l’autore Filippo La Porta – è il microcosmo che rispecchia l’identità del macrocosmo Italia.”
Un libro che collega impegno e militanza e che raccoglie una delle più grandi esperienze di lotta politica nel lavoro e nell’ambiente dal 1968 in poi così è stato presentato invece “Rosso Novecento. La Puglia dai cafoni ai no-global” di Pietro Mita.
“L’opera racconta della Puglia e del mio viaggio in questa regione, - ha dichiarato Pietro Mita - e ci aiuta a capire come i lavoratori hanno subito, interpretato e modificato la modernità.”
La terza opera di Building Apulia è “Un piccolo grande Novecento. Conversazione con Paolo di Paolo” di Antonio Debenedetti, il volume è arricchito di un ricco album fotografico e racconta dell’incontro con uno dei protagonisti culturali del novecento.
Presente per l’occasione Anna Grazia Doria fondatrice della Manni Editore, l’incontro è stato moderato da Alfonso Marrese, giornalista.

  Tecanews Num. 59

  Scheda libro "E' finita la controra"

  Copertina libro "E' finita la controra"

  Scheda libro "Rosso Novecento"

  Copertina libro "Rosso Novecento"

  Scheda libro "Un piccolo novecento"

  Copertina libro "Un piccolo novecento"

  Galleria Fotografica

  Rassegna Stampa

torna su

18 Settembre 2010. In fiera presentazione del corso “Trasporto, conservazione e stoccaggio di merci e sostanze pericolose”

Si terrà sabato 18 settembre, alle ore 10,30, l’incontro dell’Accademia Superiore Europea di Formazione per la Tutela dell’Ambiente, la Sicurezza e la Protezione Civile “Karol Wojtyla”.
Per tale circostanza sarà presentato il progetto di formazione e aggiornamento su “Trasporto, conservazione e stoccaggio di merci e sostanze pericolose”. Il corso, che avrà inizio entro la prima decade di novembre 2010, si rivolge prevalentemente a operatori e volontari della sicurezza e della mobilità che svolgono la loro attività in Enti pubblici e privati, in aziende ed associazioni di protezione civile e ambientaliste.
Il Progetto si avvale del Patrocinio del Ministero dell’Interno - Prefettura di Bari, dell’A.R.P.A. Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale, del Comune di Giovinazzo e della collaborazione dell’Associazione Nazionale delle Polizie Municipali, dell’I.P.A. International Police Association e di Legambiente.
Porterà i saluti Onofrio Introna, Presidente del Consiglio Regionale della Puglia, interverranno Giuseppe Tulipani, Presidente Accademia “Karol Wojtyla”, Angelo Domenico De Palma, Magistrato e Presidente Comitato Scientifico Accademia “Karol Wojtyla”, Agostino Picicco, Università Cattolica di Milano, Antonio Natalicchio , Sindaco di Giovinazzo, Cosimo Lacirignola, Presidente Fiera del Levante, Massimo Maiorano, Consigliere Comunale di Bari delegato ai trasporti, Matteo Paparella, Assessore Protezione Civile Provincia di Bari, Barbara Valenzano, Agenzia Regionale Protezione Ambiente ( A.R.P.A – PUGLIA), Fabiano Amati, Assessore Regionale alla Protezione Civile, Guglielmo Minervini, Assessore Regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Mario Volpe, Vice Prefetto, Responsabile Servizio Protezione Civile. Modererà Michele Marolla, Capo cronista de “La Gazzetta del Mezzogiorno”.
Il programma delle iniziative in Fiera è coordinato da Teca del Mediterraneo - Servizio Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del C.R. L’appuntamento è per sabato 18 settembre, ore 10.30 nello stand del Consiglio Regionale della Puglia, padiglione 152 bis della Fiera del Levante.

  Tecanews Num. 65

  Volantino Corso

  Presentazione Corso

torna su

18 Settembre 2010. Gli studenti d’Abruzzo visitano lo stand del Consiglio Regionale

Si terrà sabato 18 settembre, alle ore 11, l’incontro con gli alunni dell’Istituto Professionale per l’Agricoltura e l’Ambiente “Arrigo Serpieri” di Avezzano – sede di Pratola Peligna (Aq), allo stand del Consiglio Regionale in Fiera. Gli studenti accompagnati dai loro docenti, visiteranno la mostra promossa dall’Ufficio di Presidenza “Dear America! Thomas Sgovio dagli Usa ai Gulag” (un progetto con capofila Teca del Mediterraneo) e l’esposizione “Don Tonino in … Tempi Nostri” realizzata a cura del Centro Studi Meridionali, dedicata al vescovo don Tonino Bello, proclamato dalla Chiesa Cattolica Servo di Dio.
Per l’occasione porterà i saluti il presidente del Consiglio Regionale, Onofrio Introna.
Il programma delle iniziative in Fiera è coordinato da Teca Mediterraneo - Servizio Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del C.R.
L’appuntamento è per sabato 18 settembre, ore 11 nello stand del Consiglio Regionale della Puglia, padiglione 152 bis della Fiera del Levante.

  Tecanews Num. 66

  Galleria Fotografica

torna su

18-19 Settembre 2010. “Sammichele di Bari, Per una Città Giardino”

Si è svolto sabato 18 e domenica 19 settembre a Sammichele di Bari l’iniziativa “Sammichele di Bari, per una città giardino”.
L’iniziativa è stata organizzata dal Centro Euromediterraneo di Cultura Biofila e dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Sammichele di Bari.
Il mondo delle piante, della biodiversità, della Natura, della bellezza, sono al centro dell’attenzione in un piccolo comune caratterizzato da una significativa attività vivaistica che ha un ruolo importante nella tradizione frutticola pugliese.
Ricco è stato il programma: nella giornata di sabato 18 settembre è stata allestita la mostra vivaistica e pomologica a cura dei vivai Giannoccaro, Fortunato e Spinelli in piazza Vittorio Veneto, arricchita da un’esposizione di piante spontanee; nel pomeriggio, dopo una breve visita guidata, al Castello Caracciolo e alla chiesetta annessa a cura di Giacomo Spinelli, presidente del Centro Studi di Storia Cultura e Territorio, presso la sala civica del Comune si è svolto il convegno dedicato al mondo delle piante, alla biodiversità , al mondo rurale e al tema della città-giardino.
Sono intervenuti Alessandra Morgese, Assessore all’ambiente del Comune di Sammichele di Bari, i rappresentanti del mondo vivaistico Caterina Giannoccaro, Luca Fortunato e Gerardo Spinelli, Domenica Di Cosmo della Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia, Teca del Mediterraneo, Anna Rita Somma, coordinatrice del Centro Euromediterraneo di Cultura Biofila e propositrice dell’iniziativa “Sammichele di Bari, per una città Giardino”; Francesco Macchia, già prefetto dell’Orto Botanico dell’Università degli Studi di Bari; Luigi Catalano, direttore del Consorzio Vivaistico Pugliese; Pasquale Montemurro, docente della Facoltà di Agraria dell’Università di Bari; Vito Bianco, docente della Facoltà di Agraria dell’Università di Bari; Giacomo Spinelli, Pasquale Venerito del CRSA Basile Caramia.
Gli interventi sono stati moderati da Vito Savino, Preside della Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Bari.
Nel pomeriggio di domenica 19 settembre, invece nella Biblioteca comunale di Sammichele di Bari è stata allestita la mostra fotografica sulle bellezze dell’Alta Murgia. Per l’occasione hanno portato i Natale Tateo, sindaco del Comune di Sammichele di Bari; Vittorio Marzi, presidente dell’Accademia dei Georgofili Sez.Sud-Est; Franca Tommasi, presidente della Sezione Pugliese della Società Botanica Italiana. Sono state anche proiettate le immagini astronomiche a cura dell’Osservatorio Astronomico Isaac Newton di Uggiano Montefusco e le foto su Lama San Giorgio-Giotta a cura di Antonio Deramo.
A seguire, sono intervenuti sul tema della Lama San Giorgio-Giotta Nico Tedesco, esperto in Biodiversità; Francesco Saverio D’Amico, docente della Facoltà di Scienze dell’Università degli Studi di Bari e Giovanni Carlo D’Addabbo, preside della scuola “ G. Mazzini” di Gioia del Colle; gli interventi sono stati moderati da Alessandra Morgese; ha invece concluso la sessione domenicale Viviana Cavallaro, direttore del Museo Orto Botanici dell’Università di Bari.
Al termine dell’incontro è stato assegnato il premio del concorso fotografico “Lame e Dintorni”, a cura dell’associazione culturale “La Piazza” con la consegna di una targa alla professoressa Pasquina Bianco, da parte della comunità di Sammichele di Bari, della sezione pugliese della Società Botanica Italiana e del Centro Euromediterraneo di Cultura Biofila.

  Tecanews Num. 67

  Locandina convegno

  Programma convegno

  Galleria Fotografica

  Video Sammichele di Bari - Per una città giardino

torna su

11-19 Settembre 2010. Il Consiglio Regionale della Puglia alla 74^ Fiera del Levante. Il calendario degli eventi

Il Consiglio Regionale della Puglia partecipa anche quest’anno alla Fiera del Levante di Bari. All’interno della campionaria internazionale che si svolgerà dall’ 11 al 19 settembre, giunta alla 74 esima edizione, molteplici sono le iniziative culturali organizzate che si svolgeranno nel padiglione 152 bis. Il programma delle iniziative è coordinato da “Teca del Mediterraneo” - Servizio Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del Consiglio Regionale della Puglia.
Lunedì 13 settembre alle ore 11 - Conferenza stampa del Presidente del Consiglio Regionale della Puglia dott. Onofrio Introna. Nell’occasione, oltre a illustrare l’attività del Consiglio alla ripresa settembrina, il Presidente del CR presenterà lo Stand del Consiglio, le iniziative che si svolgono nel periodo fieristico e in particolare la mostra promossa dall’Ufficio di Presidenza del CR ‘Dear America! Thomas Sgovio dagli USA al Gulag’, riproposta in esposizione nello stand fino al 19 settembre.
Martedì 14 settembre alle ore 10.30 - “Translatio Sancti Nicolai: viaggio fotografico nei luoghi del Santo”. Incontro-dibattito a più voci promosso dall’Associazione Culturale ‘Photography’. Tema dell’incontro il libro e la mostra fotografica di Vincenzo Catalano dedicati a San Nicola, Vescovo di Myra, venerato ecumenicamente dai cristiani ortodossi, cattolici, protestanti. La mostra, allestita all’esterno dello stand presso la Fontana Monumentale della Fiera, documenta il viaggio “Ex Oriente Lumen”, una moderna traversata di 2000 miglia da Bari a Myra su una goletta di 22 metri lungo le rotte medioevali dei luoghi nicolaiani, voluta dalla Basilica Pontificia di San Nicola.
Mercoledì 15 settembre alle ore 17 - “Verso una mappa delle icone culturali dell’identità pugliese: film/frammenti in progress”. Nel corso dell’evento i registi Angelo Amoroso D’Aragona e Davide Barletti, due noti esponenti del cinema pugliese, presentano alcuni frammenti dei docu-film in corso di realizzazione su incarico di “Teca del Mediterraneo”, rispettivamente dedicati al cantautore Enzo Del Re (icona della musica folk impegnata, autore, fra l’altro, nel 1974 di ‘Lavorare con lentezza’) e alla regista Cecilia Mangini (icona del film-documentario civile, autrice, fra l’altro, nel 1960 di ‘Stendalì’).
Sabato 18 settembre alle ore 10.30 - “L’impegno dell’Accademia Superiore Europea ‘Karol Wojtyla’ per l’ambiente e la sicurezza”. L’evento è promosso dall’Accademia Superiore Europea di Formazione per la Tutela dell’Ambiente, la Sicurezza e la Protezione Civile “Karol Wojtyla”, che nell’occasione dello svolgimento del suo tradizionale incontro annuale, presenta un progetto di formazione e aggiornamento rivolto a operatori e volontari della sicurezza e della mobilità urbana ed extraurbana sul trasporto, conservazione e stoccaggio delle merci e sostanze pericolose.
Nel corso degli eventi, sarà possibile degustare vini tipici pugliesi, a cura della “Cantina Crifo” di Ruvo di Puglia (che propone anche immagini storiche della Cantina) e della Cantina Pugliese “Tormaresca”.
Tra i vari eventi, due le esposizioni visitabili: “Dear America! Thomas Sgovio dagli Usa al Gulag” la grande mostra in 24 pannelli e reperti originali sulla drammatica vicenda di una famiglia di pugliesi emigrati prima in Usa e poi in Unione Sovietica, ove conobbero la tragica realtà dell’internamento nei Gulag siberiani. e “Don Tonino in …Tempi Nostri”, a cura del Centro Studi Meridionali, che raccoglie foto, articoli a stampa e fascicoli risalenti agli anni Novanta, della rivista “Tempi Nostri”, dedicati al vescovo don Tonino Bello proclamato dalla Chiesa Cattolica Servo di Dio.
Inoltre, sarà possibile, per i visitatori, ricevere in distribuzione gratuita il dépliant illustrato sulla mostra di Thomas Sgovio e acquistare con uno sconto, l’eccezionale memoriale di T.Sgovio “DEAR AMERICA!” e il libro-catalogo. www.bcr.puglia.it
Il programma delle iniziative in Fiera è coordinato da Teca del Mediterraneo - Servizio Biblioteca e Comunicazione Istituzionale del C.R.

  Tecanews Num.61

  BROCHURE IL CONSIGLIO REGIONALE DELLA PUGLIA IN FIERA

  Rassegna Stampa

torna su

29 Settembre 2010. Teca del Mediterraneo attiva il Reference Digitale. Nuovi servizi virtuali per i cittadini

La Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia, Teca del Mediterraneo attiva il Virtual Reference Desk denominato anche reference digitale. Il nuovo servizio consiste nella possibilità per gli utenti di utilizzare un’ area riservata attraverso la quale è possibile interagire e comunicare con gli operatori di Teca del Mediterraneo da remoto.
Collegandosi al sito web www.bcr.puglia.it/opac/ e accedendo nella sezione “servizi” del catalogo è possibile visualizzare la lista dei messaggi personali inviati da Teca del Mediterraneo, esaminare la situazione personale relativa a prestiti in corso, prenotazioni, richieste di prestito e suggerimenti d`acquisto. Inoltre, si possono consultare le ricerche che sono state registrate, attivarle nuovamente senza riformulare alcun parametro, cancellare quelle che non interessano più, consultare i documenti che sono stati salvati nelle bibliografie e informarsi sulle novità acquistate.
Il servizio di Reference Digitale, compilando gli appositi moduli, permette anche di suggerire l`acquisto di documenti non presenti in catalogo per i quali la biblioteca comunicherà l’esito della proposta attraverso un messaggio riportato nello spazio personale.
Il servizio è riservato agli iscritti della biblioteca, per il primo accesso è necessaria una username e una password che dovranno essere comunicati dagli operatori di Teca del Mediterraneo. I dati necessari al primo accesso sono successivamente modificabili e personalizzabili dagli utenti.

  Tecanews Num.69

torna su

1 Ottobre 2010. Il protagonismo dell’esperienza creativa di Giorgio Saponaro nel nono appuntamento di Building Apulia

Si è svolto il primo ottobre il nuovo incontro di Building Apulia, protagonista della giornata Giorgio Saponaro. Tre le opere scelte tra la sua produzione: ”Parole amate alla maniera di Pessoa”, Adda Editore; “Perché non mi rispondi” edito da Besa e “Rigenerazione”, Schena Editore.
Saponaro spazia dalla poesia alla narrativa, protagonista di uno stile asciutto e di descrizioni rapide, riprende tra le strade del capoluogo pugliese i tratti salienti della baresità. L’autore descrive Via Sparano, il bar Mozart, piazza del Ferrarese come scenari di storie in cui finzione e biografia sembrano essere strettamente legate. Autore di più di cento libri, Saponaro giornalista-scrittore ha attinto molto dalla realtà e dall’esperienza quotidiana.
“Perché non mi rispondi?” Edito da Besa racconta la storia, di una relazione extraconiugale narrata dai punti di vista dell’uomo maturo e della giovane donna. In “Parole amate alla maniera di Pessoa” edito da Adda si raccolgono riflessioni e appunti diaristici dall’ispirazione varia ed estemporanea.
Ultima opera è “Rigenerazione” edito da Schena, è una raccolta di poesie ispirate ai quadri di Francesco Paolo Netti e di Onofrio Martinelli. Le considerazioni sulla composizione delle opere pittoriche sono trascritte in forma poetica. Testimonials della giornata Luigi Abiusi, ricercatore presso il Dipartimento di Italianistica dell’Università degli Studi di Bari, Vito Attolini, critico cinematografico ed il poeta Enrico Bagnato. L’incontro è stato coordinato dal giornalista Alfonso Marrese.

  Tecanews Num.68

  Brochure

  Copertina Libro "Perchè non mi rispondi?"

  Scheda Libro "Perchè non mi rispondi?"

  Copertina Libro "Parole amate alla maniera di Pessoa"

  Scheda Libro "Parole amate alla maniera di Pessoa"

  Copertina Libro "Rigenerazione"

  Scheda Libro "Rigenerazione"

  Galleria Fotografica

  Rassegna Stampa

torna su

14 Ottobre 2010. Svolta la “trimestrale gestionale“ di Teca: positivi gli indicatori sensibili

Si è svolta giovedì 14 ottobre 2010, con inizio alle ore 16.00, la consueta “conferenza di controllo gestionale” che “Teca del Mediterraneo” promuove trimestralmente nella propria sede con la partecipazione di tutti gli operatori invitati per valutare i risultati della gestione, nell’ambito del “Sistema di prospettazioni, autoanalisi & qualità” di Teca. Questa volta è stato analizzato il “Flash Report” del terzo trimestre 2010, che contiene dati riassuntivi essenziali sulla gestione.
Alla conferenza (vero “brainstorming”), i cui lavori si sono prolungati in modo proficuo fino alle ore 17.30 senza pause e con una vivace discussione, hanno preso parte n° 31 operatori a vario titolo.
La conferenza è stata aperta dal Direttore di Teca, Waldemaro Morgese, che ha relazionato sull’attività complessivamente svolta da Teca nel terzo trimestre, confrontando i dati sensibili con quelli del periodo corrispondente del 2009.
Le principali variabili analizzate e raffrontate sono state l’andamento delle visite (in loco, remote, al sito web), le indicizzazioni digitali inserite nell’OPAC, gli utilizzi in termini monetari della dotazione finanziaria disponibile, il grado di soddisfazione espresso dagli utenti e gli eventi pubblici promossi direttamente da Teca, o realizzati in partnership o a cui Teca ha partecipato ufficialmente e a livello qualificato.
Con piena soddisfazione dei presenti, tutti gli indicatori hanno segnalato un trend positivo, salvo le visite al sito web che sono leggermente state inferiori, anche perché Teca ha attivato nel frattempo la sua presenza su Facebook e su YouTube; il grado di soddisfazione degli utenti, in particolare, si è attestato a 97,6% di soddisfatti, superiore a quello del corrispondente periodo del 2009 (93,8%).
Il dato relativo agli eventi pubblici è stato anch’esso molto soddisfacente: ben 62 eventi, che diventano 213 aggiungendo le visite degli studenti al CR, le sessioni plenarie del Parlamento dei giovani, le sessioni di lettura dei quotidiani locali in classe, le sessioni di “information literacy”: la variabile degli eventi pubblici segnala un radicamento molto forte e innovativo di Teca nel territorio regionale e non solo.
Il Direttore ha puntualizzato che le “operazioni elementari” svolte presso Teca possono essere ulteriormente raggruppate in due grandi partizioni tipologiche: “routine” e “progetti specifici”.
Riguardo alle operazioni di “routine”, che costituiscono la “spina dorsale” di Teca, il Direttore ha richiamato i 20 “drivers di valore” indicati nella Carta dei Servizi, per i quali è già disponibile una griglia di indicatori utile a meglio monitorarne la “performance”.
Il Direttore ha anche presentato i punti di forza e quelli critici, nonché segnalato le principali azioni da svolgere nei restanti mesi del 2010. Si è proceduto anche ad analizzare in modo particolareggiato i 6 “progetti specifici” di Teca: Apulia, Consiglio Regionale Aperto (articolato in 3 programmi), Migranti, Rapporto di Customer & Firm Satisfaction, Memorie di una vita: Thomas Sgovio, Viva l’Italia!
Alla relazione del Direttore sono seguiti i brevi interventi pre-programmati, presentati anche per iscritto, e alcuni interventi spontanei, svolti da: Gianfranco Marzano, Gianfranco Turso, Giulia Murolo, Antonio Lovecchio, Domencia Di Cosmo, Paola Grimaldi, Valter Messore, Antonio Barile, Maria Abenante, Anna Filograno.
La relazione del Direttore e le brevi comunicazioni pre-programmate dei vari collaboratori di Teca possono essere consultate in versione integrale nel Sito Web di Teca.

  Relazione Direttore

  Relazione Di Cosmo SOL

  Relazione Abenante Partnership

  Relazione Abenante progetto Apulia

  Relazione Barile

  Relazione Murolo

  Relazione Filograno

  Relazione Grimaldi per Building Apulia

  Relazione Grimaldi per gruppo reference

  Relazione Lo Vecchio

  Relazione Turso

  Relazione Messore

  Galleria Fotografica

torna su

19 Ottobre 2010. Teca del Mediterraneo aiuta i minori ricoverati

Con un accordo di collaborazione stipulato in data 19 ottobre 2010 con l’Associazione Culturale Europea “Libri su misura”, Teca del Mediterraneo si è assunta il compito di catalogare secondo gli standard internazionali e inserire nel sistema SBN il patrimonio librario posseduto dalla Biblioteca LE QUATTRO STAGIONI, che opera nel Policlinico di Bari e nell’Ospedale S. Paolo di Bari per assistere i minori ricoverati con l’ausilio della lettura di libri per l’infanzia.
La collaborazione è stata resa possibile anche per l’encomiabile disponibilità degli operatori di Teca facenti parte della Cooperativa di Servizi Culturali NINIVE e dell’Associazione Culturale IRIDE, che hanno deciso di prestare la loro opera professionale gratuitamente.

torna su

20 Ottobre 2010. A Cassano delle Murge la proiezione di “Idillio Infranto”

Sabato 20 ottobre 2010 presso la Masseria Ruòtolo di Cassano delle Murge è stato proiettato, in versione restaurata e sonorizzata, il film muto Idillio infranto (1931) girato in Puglia.
Nel 2008 Teca del Mediterraneo, riconoscendo il valore identitario dell’opera, ha stipulato un accordo di collaborazione con la Cineteca Nazionale di Roma che ha portato nel 2010 al rigoroso restauro digitale definitivo della pellicola e ad una nuova colonna musicale, che costituisce uno sforzo di tipo industriale per l’ampiezza della compagine orchestrale e vocale poste in campo.
L’iniziativa è stata promossa dai Lions Club Cassano delle Murge con l’adesione dei Lions Club Bari Aragonese, Bari Borgo Antico e Santeramo in Colle.
Alla serata, introdotta dal Presidente dei Lions Club Cassano, Maria Simone, hanno preso parte Waldemaro Morgese, già direttore di Teca del Mediterraneo, Franco Milella, nipote di Orazio Campanella produttore del film, Angelo Amoroso d’Aragona, regista e consulente del restauro del film, Vito Attolini, critico cinematografico, Nico Girasole, autore delle musiche.

torna su

22 Ottobre 2010. Presentate quattro opere sull’impegno sociale nel decimo appuntamento di Building Apulia

Dalle utopie del ’68 alle esperienze sindacali passando per l’impegno nella scuola. La responsabilità sociale questo è stato il fil rouge del decimo appuntamento di Building Apulia. Per l’occasione sono state presentate quattro opere: “Utopie dal ’68. Politica, letteratura, cinema” di Vincenzo Camerino, Pasquale Martino e Silverio Tomeo, Argo Editore, un libro che racconta di un periodo di contestazione ma che ha portato alla formazione dei movimenti collettivi. “50 anni di impegno sociale: Enzo Giase sindacalista del Sud” di Silvano Trevisani, Capone Editore, racconta della vita e dell’impegno del primo attore della vertenza Taranto e delle sue battaglie per la cassa integrazione, gli ammortizzatori sociali e la conquista del patto per il lavoro.
“Francesca una maestra. La professione come auto impegno e come auto riflessività.” di Francesca Caffiero, Pensa Multimedia, invece è un libro prezioso utile per saper leggere un mestiere oggi difficile.
“Fonte di ogni bene. Canti di risveglio ebraico composti del 1930 al 1945 a Sannicandro Garganico” di Francesco Lotoro e Paolo Candido, Edizione Rotas.
“L’impegno sociale si declina oggi in diversi ambiti e questa giornata ne racconta alcuni – ha dichiarato Onofrio Introna Presidente del Consiglio Regionale della Puglia - il sindacato di oggi – ha aggiunto il presidente - ha perso la strada dell’unità invece deve ritrovare la sua identità per poter tornare ad interpretare le esigenze dei lavoratori.” L’incontro è stato moderato da Alfonso Marrese, giornalista.

  Tecanews Num.70

  Brochure

  Scheda Libro "50 anni di impegno sociale: Enzo Giase sindacalista del Sud"

  Scheda Libro "Fonte di ogni bene. Canti di risveglio ebraico composti del 1930 al 1945 a Sannicandro Garganico"

  Scheda Libro "Francesca una maestra. La professione come auto impegno e come auto riflessività"

  Scheda Libro "Utopie dal ’68. Politica, letteratura, cinema"

  Galleria Fotografica

  Rassegna Stampa

torna su

28 Ottobre 2010. “Idillio infranto” proiettato in anteprima a Bari

Giovedì 28 ottobre 2010 presso il cinema ABC di Bari è stato proiettato, in versione restaurata e sonorizzata, il film muto Idillio infranto (1931) girato in Puglia e mai distribuito nazionalmente.
L’iniziativa è stata promossa dal Club delle Imprese per la Cultura di Confindustria di Bari e della Barletta-Andria-Trani, partner privato unico per le operazioni di valorizzazione del film.
Nel 2008 Teca del Mediterraneo, riconoscendo il valore identitario dell’opera, ha stipulato un accordo di collaborazione con la Cineteca Nazionale di Roma che ha portato nel 2010 al rigoroso restauro digitale definitivo della pellicola e ad una nuova colonna musicale, che costituisce uno sforzo di tipo industriale per l’ampiezza della compagine orchestrale e vocale poste in campo.
Durante la serata introdotta da Ettore Chiurazzi e Giancarlo Di Paola, del Club delle Imprese, Waldemaro Morgese, direttore di Teca del Mediterraneo, ha presentato il DVD della pellicola pubblicato dalla Biblioteca Multimediale del Consiglio Regionale della Puglia e distribuito in package corredato di un opuscolo con scritti critici sul film.

torna su

29 Ottobre 2010. Teca ha presentato lo “Scrigno d’oro”

Venerdì 29 ottobre 2010, nella sede di Teca del Mediterraneo, sono state presentate alla stampa le 6 opere pubblicate da Teca, quasi tutte create in partnership con altre istituzioni e realizzate dopo un lavoro durato anche alcuni anni e che hanno visto la luce tutte in questo mese di ottobre.
Cinque pubblicazioni fanno parte della collana “PERCORSI DI TECA”, delle Edizioni dal Sud e costituiscono uno sviluppo del progetto di Teca “APULIA - Polo bibliodocumentale dell’identità regionale”. La sesta è pubblicata dall’Associazione Italiana Biblioteche (AIB).
Ecco le 6 opere, un vero e proprio “scrigno d’oro” che arricchisce in modo straordinario la conoscenza della identità regionale:
1) “Non c’era nessuna signora a quel tavolo. Il cinema di Cecilia Mangini”: è il primo videodocumentario che appare in Italia sulla grande esponente italiana (e pugliese) del cinema documentario, opera dei registi Davide Barletti e Lorenzo Conte.
2) “Con ostinata passione. Il cinema documentario di Cecilia Mangini”: libro critico sulla documentarista scritto da Gianluca Sciannameo (viene distribuito in package con il videodocumentario di Barletti e Conte).
3) “Raffaele Gervasio. Catalogo delle opere”: volume a cura di Nicola Ventrella, con prefazione di Pierfranco Moliterni, schede di vari studiosi e biografia del Maestro a cura della figlia Leietta. Il volume, pubblicato nel centenario della nascita del grande musicista pugliese, viene distribuito corredato di un CD musicale contenente composizioni da camera inedite del Maestro. Il pregio del corposo lavoro sta anche nel fatto che si tratta del primo catalogo completo in assoluto pubblicato sull’opera del Maestro.
4) “Idillio Infranto”: pellicola e DVD in un’edizione rigorosamente restaurata e magnificamente musicata del noto film muto del 1931, vera icona dell’identità pugliese. Il restauro della pellicola è frutto di una partnership fra Teca del Mediterraneo e il Centro Sperimentale di Cinematografia–Cineteca Nazionale, mentre la sonorizzazione è opera del Maestro Nico Girasole. Il DVD della pellicola, pubblicato da Teca, è distribuito in package corredato di un opuscolo con scritti critici sul film di W. Morgese, O. Iarussi, A. Amoroso d’Aragona, N. Girasole, M. Musumeci, Anna C. Scammacca.
5) “Io e la mia sedia”: è il primo videodocumentario che appare in Italia sulla figura di Enzo Del Re, cantastorie pugliese di eccezionale potenza evocativa, opera del regista Angelo Amoroso d’Aragona (che ha anche curato un ritratto con discografia del musicista, intitolato “Io e l’Orfeo Melopeo”).
6) “Biblioteche che educano. L’educazione informale nello scacchiere euro mediterraneo”: è un volume pubblicato dall’AIB a cura di Waldemaro Morgese e Maria A. Abenante, che raccoglie gli atti del 13° workshop di Teca del Mediterraneo, svoltosi nel giugno 2010; il volume, in cui figurano gli scritti di 30 relatori di cui 11 non italiani, è distribuito in anteprima assoluta durante il Congresso dell’Associazione Italiana Biblioteche programmato a Firenze dal 3 novembre 2010. Alla conferenza stampa hanno preso parte i giornalisti e gli esponenti della cultura pugliese.

  Tecanews Num.74

  Copertina Cofanetto Idillio Infranto

  Copertina Con Ostinata Passione Il cinema documentario di Cecilia Mangini

  Copertina Biblioteche Che Educano di W. Morgese e M.A. Abenante

  Introduzione Biblioteche Che Educano di W. Morgese e M.A. Abenante

  Dvd su Cecilia Mangini

  Opuscolo Cofanetto Enzo del Re

  Rassegna Stampa

  Trailer "Non c’era nessuna signora a quel tavolo. Il cinema di Cecilia Mangini"

torna su

29 Ottobre 2010. Presentato il Catalogo generale delle opere di Raffaele Gervasio

Teca del Mediterraneo ha ricordato il musicista Raffaele Gervasio nel centenario della nascita venerdì 29 ottobre 2010 presso Casa Giannini in Bari, presentando la novità editoriale Raffaele Gervasio. Catalogo generale delle opere, a cura di Nicola Ventrella.
L’opera fa parte del progetto di Teca “APULIA - Polo bibliodocumentale dell’identità regionale” ed è inserita nella Collana “Percorsi di Teca” delle Edizioni dal Sud.
Durante l’incontro hanno preso la parola Waldemaro Morgese, direttore di Teca del Mediterraneo, Pierfranco Moliterni, musicologo (che ha fatto ascoltare ai presenti brani di un’intervista a Gervasio e alcuni pezzi musicali del Maestro), Nicola Ventrella, curatore del volume e Leietta Gervasio, figlia del musicista. Il volume costituisce in assoluto il primo catalogo completo dell’opera del Maestro pugliese, e contiene in allegato un CD con registrazioni inedite di sue composizioni da camera.

  Tecanews Num.72

torna su

1 Novembre 2010. Waldemaro Morgese conclude il suo incarico di direttore di Teca

Dal primo novembre 2010 Waldemaro Morgese non è più direttore di Teca del Mediterraneo, essendo giunto alla età del pensionamento. Già nel lasciare l'incarico, W.Morgese è stato fatto oggetto di un pubblico riconoscimento sulla stampa (vedi Gazzetta del Mezzogiorno del 30 novembre, pag. XXIII) e di una lettera ufficiale di vivo ringraziamento e di nomina a socio onorario da parte dell'IPSAIC e dell'Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia. W.Morgese fu nominato dirigente responsabile della Biblioteca del Consiglio Regionale nel dicembre 1994, con il mandato di riorganizzare una struttura che si era purtroppo ridotta per varie cause ad essere un insieme di libri impacchettati in un appartamento di Bari.
Nel 2003 a W. Morgese fu affidata dall'Ufficio di Presidenza anche la comunicazione istituzionale del Consiglio. In questo ruolo ha dotato il Consiglio di un portale ufficiale, di una rivista istituzionale (Puglia Notizie), di una rassegna stampa giornaliera online, di uno stand presso l'area della Fiera del Levante, oltre a realizzare importanti progetti annuali di cittadinanza attiva con le Scuole e altri interventi nel campo della e-democracy.
Oggi Teca del Mediterraneo è una struttura di eccellenza, conosciuta in Puglia, in Italia e internazionalmente. L'organismo personale di Teca (oltre 30 persone) ha voluto tributargli un omaggio festoso, assolutamente spontaneo e da lui non previsto, il giorno 14 ottobre, a conclusione della trimestrale riunione sull'andamento della gestione di Teca.

torna su

3 Novembre 2010. Il Presidente del Consiglio Regionale Onofrio Introna saluta e ringrazia il Direttore di Teca del Mediterraneo.

Si riporta di seguito in testo della lettera di ringraziamento e saluto del Presidente del Consiglio Regionale all’ex direttore della Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia “Teca del Mediterraneo” dott. Waldemaro Morgese

Carissimo Waldemaro,
La Ringrazio per opere di particolare unicità e valore culturale che mi ha fatto pervenire e nella circostanza del Suo collocamento in quiescenza sento di ringraziarLa soprattutto per quanto di professionalmente valido ed apprezzabile ha svolto nella Sua carriera presso il Consiglio Regionale.
Sarà mio impegno migliorare il livello qualitativo dell’organico in servizio nelle strutture consiliari, valorizzando le professionalità e le risorse umane qualitative che indubbiamente non mancano. Nel rassicurarLa sul futuro di un apparato al quale Lei ha fornito un contributo prezioso di energie intellettuali, organizzative e creative, Le auguro ogni fortuna nelle attività che La attendono.
Sono certo che quanti si impegneranno nella Teca potranno valersi dei consigli e dei suggerimenti che Lei generosamente vorrà profondere.

Il Presidente del Consiglio Regionale della Puglia
Onofrio Introna

  Lettera del Presidente del Consiglio Regionale Onofrio Introna

torna su

10 Novembre 2010. Presentato al Cineporto di Bari il documentario su Enzo Del Re “Io e la mia sedia”

Mercoledì 10 novembre 2010, al Cineporto di Bari è stato presentato alla stampa e a numerosi operatori culturali il documentario su Enzo del Re dal titolo “Io e la mia sedia” con la regia di Angelo Amoroso d’Aragona, prodotto dalla Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia, “Teca del Mediterraneo”.
Presente eccezionalmente alla proiezione anche Enzo Del Re, sono intervenuti il regista, Waldemaro Morgese, già direttore di Teca ed Antonio Infantino compagno di viaggio di Del Re.
Alla proiezione è seguito un appassionante ed interessante dibattito. Durante la serata è stato anche annunciato il conferimento del “Premio Tenco” che il cantautore ha ricevuto il 13 novembre scorso, presso il Teatro Ariston di Sanremo.

  Servizio Giornalistico Antenna Sud 10 Novembre 2010

torna su

12 Novembre 2010. La letteratura di Viaggio per scoprire la Puglia nell’ultimo appuntamento di Building Apulia.

La letteratura di Viaggio come strumento per scoprire e visitare la Puglia è stato questo il tema dell’ultimo appuntamento di Building Apulia. Nell’undicesimo incontro sono state presentate quattro opere: “Uebi Scebelli. Diario di tenda e cammino della spedizione del Duca degli Abruzzi in Etiopia (1928-1929)” di Vito Cosimo Basile e di Daniele Maria Pegorari, Stilo Editore; “Viaggi novecenteschi in Terra di Puglia” di Francesco Giuliani, Edizione Del Rosone; “La Puglia di fine Settecento nelle relazioni di viaggio dei riformatori napoletani e altri studi settecenteschi” di Vitilio Masiello, Edizione Palomar; “Il viaggio ungarettiano nel tempo e nello spazio. Le prose daunie di Giuseppe Ungaretti” di Luigi Paglia, Grenzi Editore.
Testimonial della giornata è stata Giovanna Scianatico, docente di Letteratura italiana presso la Facoltà di lettere e filosofia dell’Università degli Studi di Lecce e Direttore del Centro interuniversitario internazionale di studi sul viaggio adriatico. L’incontro è stato moderato da Alfonso Marrese, giornalista.
In quest’ultimo incontro sono state premiate le recensioni degli alunni delle scuole che hanno partecipato al ciclo di incontri di Building Apulia 2010; per il Liceo Scientifico Giulio Cesare di Bari per l’impegno, l’assidua partecipazione, lo spirito critico e la buona proprietà di elaborazione personale del testo e la discreta fluidità di linguaggio è stata premiata Valeria Accettura.
Del Liceo Scientifico Tedone di Ruvo per la capacità di sintesi nell’interpretazione critica dei testi esaminati con semplicità di scrittura e padronanza di contenuti è stato premiato Roberto Ferrante, agli alunni sono state consegnate due macchine fotografiche digitali.

  Tecanews Num.75

  Brochure

  Scheda Libro "Il viaggio ungarettiano nel tempo e nello spazio. Le prose daunie di Giuseppe Ungaretti"

  Scheda Libro "Uebi Scebelli. Diario di tenda e cammino della spedizione del Duca degli Abruzzi in Etiopia (1928-1929)"

  Scheda Libro "Viaggi novecenteschi in Terra di Puglia"

  Scheda Libro "La Puglia di fine Settecento nelle relazioni di viaggio dei riformatori napoletani e altri studi settecenteschi"

  Copertina Libro "Il viaggio ungarettiano nel tempo e nello spazio. Le prose daunie di Giuseppe Ungaretti"

  Copertina Libro "Uebi Scebelli. Diario di tenda e cammino della spedizione del Duca degli Abruzzi in Etiopia (1928-1929)"

  Copertina Libro "Viaggi novecenteschi in Terra di Puglia"

  Copertina Libro "La Puglia di fine Settecento nelle relazioni di viaggio dei riformatori napoletani e altri studi settecenteschi"

  Galleria Fotografica

  Rassegna Stampa

torna su

15 Novembre 2010. Seconda edizione per i corsi di lingua italiana per stranieri di Teca del Mediterraneo

A testimonianza dell’impegno di Teca del Mediterraneo rispetto alla tematica dell’integrazione, della valorizzazione della pluralità di culture e della cultura della pluralità, il 15 novembre 2010 parte la seconda edizione del corso base di lingua italiana L2 rivolto a stranieri adulti regolarmente presenti sul territorio.
L’organizzazione del corso, completamente gratuito, è affidata all’associazione A.M.I.C.I. Associazione per la Mediazione InterCulturale e Informa-immigrati, realtà che opera presso Teca del Mediterraneo attraverso uno sportello di orientamento, mediazione interculturale e progettazione sociale. A.M.I.C.I è stata anche partner di Teca del Mediterraneo in numerose azioni e progetti finalizzati all’integrazione e alla proposizione di modelli culturali ispirati al pluralismo culturale e alla valorizzazione della diversità, nonché al rispetto dei diritti e all’esercizio della cittadinanza attiva.
Il corso avrà la durata di 80 ore, con lezioni a cadenza trisettimanale ed è aperto ad un massimo di 30 utenti.
La docenza, improntata ad una programmazione didattica in linea con i descrittori QCER, sarà coadiuvata dalla presenza di mediatori interculturali di comprovata esperienza in possesso di qualifica professionale riconosciuta dalla Regione Puglia, selezionati in base alle provenienze dei corsisti. Alla fine del corso sarà rilasciato un attestato di frequenza con valutazione di profitto.

  Tecanews Num.76

torna su

17-19 Novembre 2010. Consegnati gli attestati dei progetti per le scuole al Salone dello Studente

Si è svolta anche quest’anno la cerimonia conclusiva dei progetti per le Scuole del Consiglio Regionale della Puglia. L’incontro si è svolto nello stand del Consiglio Regionale, venerdì 19 novembre in occasione del Salone dello Studente che si è svolto nello spazio 7 della Fiera del Levante.
All’ incontro hanno partecipato i rappresentanti delle scolaresche che sono stati coinvolti nelle edizioni 2009/2010 dei progetti ‘I quotidiani della tua Puglia in classe’ e ‘Visite al Consiglio Regionale’. Alla consegna degli attestati è intervenuto Onofrio Introna, Presidente del Consiglio Regionale della Puglia, che ha sottolineato l’importanza dei giovani per la costruzione della società del futuro.”Accompagnare i ragazzi in questo cammino significa partecipare alla formazione della futura classe dirigente, - ha dichiarato Introna - questa è l’essenza dei progetti messi in opera dal Consiglio Regionale attraverso Teca del Mediterraneo”. “E importante – ha aggiunto Introna – far capire come funzionano le istituzioni per questo motivo che accogliamo gli studenti nel vivo delle sedute consiliari.
Invece attraverso la lettura dei quotidiani in classe - ha concluso il Presidente - cerchiamo anche grazie alla collaborazione degli insegnanti di formare una coscienza critica”. Alla cerimonia hanno partecipato i membri dell’Ufficio di Presidenza, i referenti istituzionali dei progetti (USR, Ordine dei Giornalisti, CORECOM) e il prof. Vito Antonio Leuzzi, direttore IPSAIC, che ha illustrato il processo storico e legislativo della Costituzione.

  Tecanews Num.77

  Galleria Fotografica

  Relazione Conclusiva Progetti Scuola 2009-2010

torna su

25 Novembre 2010. Presentato al Castello di Bari il volume “Giardini di Puglia”

Giovedì 25 novembre al Castello Svevo di Bari si è svolta, alla presenza di un folto pubblico, la presentazione del volume “GIARDINI DI PUGLIA. Paesaggi storici fra natura e artificio, fra utile e diletto”, di Vincenzo Cazzato e Andrea Mantovano, edito dalla Mario Congedo.
Sono intervenuti Anna Rita Somma coordinatrice del Centro Euromediterraneo di Cultura Biofila, Onofrio Introna, Presidente del Consiglio Regionale della Puglia, Raffaella Cassano, delegata del Rettore dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” che non ha potuto partecipare all’iniziativa a causa di impegni istituzionali, Franca Tommasi, presidente della Società Botanica Italiana sezione pugliese; la presentazione dell’ opera è stata a cura di Ruggero Martines, già Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia, di Attilio Petruccioli, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile e di Architettura del Politecnico di Bari e di Vittorio Marzi Presidente dell’Accademia Pugliese delle Scienze e Presidente dell’Accademia dei Georgofili sez. Sud-Est.

  Tecanews Num.78

  Locandina Giardini di Puglia

  Galleria Fotografica

  Rassegna Stampa

torna su

torna su


Personalizza

occhio

Valori predefiniti

Impostazioni predefinite

Dimensioni caratteri

Testo a caratteri grandi Testo a caratteri molto grandi

Contrasto

Versione ad alto contrasto Versione ad alta visibilità

Regione Puglia | Consiglio Regionale

© 2004 Consiglio Regionale della Puglia
Ufficio Biblioteca e Documentazione

Contatti | Credits
Ultima modifica: 05-01-2009